giovedì 28 luglio 2011

"Anima Nera" di Eve Silver

image

Esce oggi (giovedì 28 Luglio) in edicola "Anima Nera" di Eve Silver, il secondo capitolo della saga Otherkin: L'Altra Stirpe; che grazie alla Harlequin Mondadori ho potuto leggere in enteprima.

Trama

Fredda e calcolatrice, la bellissima Naphré ha venduto la propria anima a un demone che si avvale dei suoi servigi come sicario. L' ultima cosa che si aspetta è che un mietitore d' anime le dia la caccia, eppure Alastor Krayl, figlio di uno dei più potenti signori degli Inferi, non le dà tregua. È convinto che lei sia in possesso di preziose informazioni sulla morte di suo fratello Lokhan, ma Naphré non può fidarsi di nessuno, meno che mai di un seducente mietitore d' anime che le fa ribollire il sangue. E, così, combattuta tra dovere e desiderio, lotta disperatamente per proteggere i propri segreti. Anche se vorrebbe soltanto arrendersi alla passione...


La saga Otherkin: L' Altra Stirpe è così composta:

-Sin's Daughter ( prequel, inedito in Italia )
1-Sins of the Heart ( Mietitore d' Anime )
2-Sins of the Soul ( Anima Nera )
3-Sins of the Flesh ( inedito in Italia )
4-Body of Sin ( previsto in America per Agosto 2011 )

Pubblicato da Harlequin Mondadori nel mese di Maggio 2011 "Mietitore
D'Anime".
Qui di seguito le copertine americane ed italiane della serie.







La mia opinione

Parto subito dicendo che il libro mi è piaciuto molto e, come il precedente, è stato da me molto apprezzato anche grazie alle idee molto originali che stanno alla base di questa saga, a partire dalla figura del mietitore d' anime, degli spiriti del fuoco e della suddivisione degli inferi tra le varie divinità.
Altro fattore decisamente positivo è il fatto che, oltre allo svolgimento della love story tra Alastor e Naphré, vi è una storia di fondo che si sviluppa nei vari libri, ovvero la ricerca del corpo di Lokan, e di qualsiasi informazione che possa aiutare i tre fratelli rimasti a salvare il fratello ucciso, riportandolo in vita.
Il libro è anche a tratti divertente grazie all' humor, a volte molto particolare, della coppia.
Si rincontrano molti personaggi già visti nel libro precedente, tra i quali Dagan e la sua compagna Roxi, protagonisti di "Mietitore d' Anime", ed inoltre mi sono molto piaciuti i brevi momenti dedicati a Lokan, personaggio che trovo dolcissimo e di cui non vedo l' ora di leggere il libro ( il quarto della serie).
Come già anche nel libro precedente ho trovato un po troppo generica la descrizione e la spiegazione sulle figlie di Aset, benché in questo modo restino avvolte da un' aura di mistero che mi fa sperare di saperne di più nei prossimi volumi della saga.
Mi sarebbe piaciuto che venisse lasciato più spazio per il finale, che ho trovato invece un po veloce.
Penso sia molto intrigante che non si sappia ancora chi sia "il cattivo della storia ", anche se ho iniziato a fare delle ipotesi, e che per ora si conoscano solo i lacchè che hanno svolto "il lavoro sporco".
Consiglio assolutamente questo libro ma penso sia indispensabile leggere per primo "Mietitore d' Anime" e quindi seguire la saga.


Voto:

2 commenti:

  1. Oggi non sono riuscita a passare in edicola ma domani mi ci fiondo :-)

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!