sabato 3 dicembre 2011

Recensione "Patto col Diavolo" di Colleen Gleason

Quando cominci a conoscere un autrice, ed ogni suo libro che hai avuto la fortuna di leggere ti ha lasciato tante e forti emozioni, aspetti con trepidante attesa l'uscita di ogni sua nuova saga.
Questo era il mio stato d'animo alla notizia che la Harlequin Mondadori avrebbe pubblicato la nuova ed ultima saga sui vampiri di Colleen Gleason, autrice che ho imparato ad amare per la saga dei "Cacciatori di vampiri", i Gardella, e la saga post apocalittica, "I diari delle tenebre" ...  le mie aspettative non sono state tradite nemmeno questa volta.


Lo stile di scrittura della Gleason è sempre scorrevole, intenso e mai ripetitivo. Riesce a ribadire i concetti senza mai ripetersi e la sua storia non perde mai il filo della vicenda.


In questa nuova saga, i vampiri, chiamati anche "Draculiani", si dividono in due fazioni antagoniste: quella degli esseri simili a mostri, che hanno ormai perduto la loro umanità e vivono di omicidi e soprusi; e quella dei, per così dire, "outsider", vampiri che si discostano dal modo di vivere e pensare dei loro simili, e cercano di vivere una vita il più normale possibile. In mezzo a queste due diverse realtà si trova Voss, un vampiro "opportunista", sempre alla caccia di informazioni da vendere al miglior offerente, dall'aspetto terribilmente affascinante ed a cui ogni donna è irresistibilmente attratta.
Finché, quasi per scommessa, incontra la deliziosa ed innocente Angelica Woodmore, l'unica donna che sembra resistere al suo fascino e verso il quale il vampiro sente un inspiegabile istinto di protezione.


La vita delle sorelle Woodmore, messa a rischio dai draculiani più spietati e crudeli, spingerà Voss a gesti fin'ora per lui impensabili, che lo porteranno a riscoprire la sua umanità dimenticata e l'amore per un esistenza che lui stesso considerava perduta per sempre.


La storia d'amore tra i due protagonisti è intensa e combattuta. Il fascino, la passione e l'attrazione che sentono l'un l'altro vengono continuamente minacciati dai nemici e dalla stessa natura del nostro vampiro: combattere la sua stessa natura assassina per stare con Angelica o cadere preda dei propri impulsi e perdersi in un vortice di sangue e violenza?


Come primo capitolo di una nuova saga, questo libro soffre delle tipiche pecche di ogni libro incipit di una nuova serie: l'introduzione al mondo dei draculiani e le vicende che regolano i rapporti tra gli antagonisti ed i rapporti tra i vari protagonisti prendono buona parte del libro; ma le basi per i libri a seguire sono veramente entusiasmanti. Sono molto curiosa di leggere delle vicende di Dimitri, amico-nemico del nostro Voss, e del fratello delle sorelle Woodmore, cacciatore di vampiri.


Il mio voto:

3 commenti:

  1. Concordo con la tua recensione. E' un romanzo di piacevole lettura e abbastanza corale, ma ciò ci ha permesso di conoscere meglio i protagonisti dei prossimi libri lasciandoci in trepidante attesa ^_^

    RispondiElimina
  2. Lo devo ancora leggere e non vedo l'ora! Adoro la Gleason!

    RispondiElimina
  3. no mi ispira molto ma grazie per il consiglio
    saluti

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!