venerdì 30 dicembre 2011

Recensione: "After" di Jessica Warman


Trama
: Elizabeth ha appena festeggiato i diciotto anni con i suoi migliori amici sullo yacht di famiglia. Durante la notte qualcosa la sveglia. Colpi sullo scafo, da fuori, a pelo d’acqua. Liz esce a guardare… In mare c’è un cadavere. Il suo. Mentre si osserva galleggiare con un senso di straniamento e vertigine, la raggiunge Alex, un suo compagno di scuola morto un anno prima. Insieme, i due cercano di capire perché non sono andati “oltre”, perché vagano sulla Terra senza poter comunicare con nessuno eppure vedendo e ascoltando tutto, e per colpa di chi sono morti. Elizabeth assiste così alle indagini sul suo omicidio, e scoprirà che tutti, a cominciare dai suoi genitori, sua sorella e il suo fidanzato, nascondono dei segreti. Che forse sarebbe stato meglio non svelare…





Il mio commento:



Libro abbastanza originale e scritto sicuramente bene :).

Inizia lentamente…. forse troppo, ma poi la storia prende forma e vieni coinvolto nelle vicende di Liz, la nostra adolescente protagonista. E' proprio lei a raccontare la sua storia in prima persona, una storia che in realtà inizia dalla fine: la sua morte!. Molto bella e profonda la sua caratterizzazione e la descrizione della sua crescita: riesci ad odiarla, comprenderla ed alla fine amarla nelle circa 400 pagine che compongono il libro. Liz però non sarà sola, accanto a lei gireranno diversi personaggi più o meno interessanti: il suo compagno da morta Alex, ex studente della stessa scuola, scomparso tragicamente circa un anno prima; il suo ragazzo Richie; sua sorella acquisita Josie; i suoi amici, di cui cito solo Caroline perché è stata l'unica che mi abbia veramente sorpreso ed infine i vari adulti.

Quello che ne viene fuori, è un quadro abbastanza triste: gli adolescenti sembrano fatti con lo stampino o belli, ricchi e prepotenti , o emarginati. Peccato che alla fine neanche i belli e ricchi siano effettivamente felici !!!

Affascinanti le atmosfere tetre e interessanti i continui flashback, che faranno da collante a tutto il puzzle da cui è composta la storia.

Unica pecca i misteri da svelare! Veramente troppo - troppo intuibili fin dalle prime pagine... o almeno per me è stato così, ma ciò non mi ha impedito di proseguire nella lettura con una giusta dose di interesse.

Il mio voto:    e mezzo



giovedì 29 dicembre 2011

Recensione: "Vampire Empire. Il principe di sangue nero" di Clay Griffith Clay e Susan Griffith

Trama: Potenti tribù di vampiri hanno conquistato la parte settentrionale del pianeta e gli umani hanno dovuto cercare rifugio alle latitudini tropicali ed equatoriali, dove il clima torrido è nocivo per le creature della notte. Quel che resta del glorioso impero britannico è il regno di Equatoria, dove l'erede al trono è la principessa Adele, guerriera astuta e valorosa, assetata di gesta nobili e avventurose. L'intraprendenza della ragazza, però, e il suo spirito indomito provocheranno la terribile vendetta di un efferato clan di vampiri. In questa lotta Adele troverà al proprio fianco il principe Greyfriar, affascinante signore delle tenebre. Il misterioso protettore rivelerà solo a lei la vera natura del conflitto in corso tra due civiltà inconciliabili: quella degli uomini e quella dei non morti. Una battaglia all'ultimo sangue per la vita e per l'amore.




Il mio commento:



Questo libro mi è davvero piaciuto tanto ! Per lo stile di scrittura, la profondità dei personaggi, l’ambientazione e per il finale (per modo di dire dato che è una trilogia!) .
Vista la quantità di libri a tema, riesce ad essere persino originale fin da subito: parte del mondo è dominata ormai da tempo dai vampiri e agli umani è rimasto ben poco…. tra cui il Regno di Equatoria. Proprio alla futura regina di Equatoria, spetta il compito di organizzare alleanze (compreso il matrimonio con un eroe americano, talmente pieno di se' da risultare antipatico), per poter sovvertire, attraverso una guerra, questo stato di cose. E così che conosciamo la protagonista: Adele. Il suo personaggio mi è piaciuto subito per vari motivi: non è proprio la classica principessa snob, sa combattere, è arguta e non è esattamente bella anzi direi… più una tipa interessante. Certo le disavventure in cui si ritroverà la faranno maturare e soprattutto, le faranno modificare il suo giusto odio verso i vampiri. E sì, i vampiri qui, sono veramente cattivi e vedono gli umani solo come cibo…tutti, ad eccezione di uno: il principe Greyfriar! Un altro bel personaggio. Lui non accetta la sua natura, in un certo senso ammira il mondo umano e quando incontrerà Adele scoprirà di possedere anche dei sentimenti poco vampireschi. Conosciamo pure un misterioso eroe mascherato e solitario, da anni in lotta contro questi famigerati esseri, che avrà un ruolo determinante per la salvezza di Adele. La sorpresa non è stata tanto scoprire chi fosse, ma quanto farlo scoprire alla nostra protagonista a circa un centinaio di pagine dalla fine! Ero convinta che fosse il colpo di scena finale, ma ovviamente mi sbagliavo.
Molto ricco di scene d’azione descritte benissimo, così come sono descritti molto bene i vari paesaggi, è stato difficile trovare qualche nota negativa se si esclude la descrizione particolareggiata delle aeronavi, ricche di termini fin troppo specifici, che soprattutto all’inizio mi hanno creato qualche perplessità.
Un libro che non posso fare a meno di consigliare anche solo per la ventata di novità che riesce a portare.

Il mio voto:  e mezzo

mercoledì 28 dicembre 2011

Doppia Recensione: "Promessa di Sangue" di Richelle Mead

Doppia Recensione: 
"Promessa di Sangue" di Richelle Mead
4° capitolo della serie YA Vampire Academy.


La Trama:
Il recente attacco degli Strigoi all'Accademia ha sconvolto il mondo dei vampiri, decimati dalla terribile battaglia e dall'ancor più atroce ratto dei sopravvissuti. La damphir Rose si trova ora a un difficile bivio: rimanere al fianco di Lissa e proteggerla, o lanciarsi all'inseguimento dell'amato Dimitri, per tentare di liberarlo dall'incantesimo che gli ha corrotto l'anima? Il cuore dice Dimitri, ma Rose sa che se l'impresa non avrà successo, dovrà trovare la forza necessaria a ucciderlo.




L'opinione di Selly



Attenzione Spoiler per chi non ha letto i libri precedenti!


Promessa di Sangue è stata la mia lettura di Santo Stefano... E che lettura! 
Il libro mi ha coinvolta totalmente dall'inizio alla fine. 
Chi ha letto i capitoli precedenti sa benissimo come era finito male (quante lacrime da me versate!!!) il terzo libro della saga, Dimitri era stato trasformato in uno Strigoi e Rose aveva deciso di lasciare l'accademia e di partire alla sua ricerca per rispettare la promessa che si erano fatti a vicenda. La prima parte del libro è stata secondo me la più triste, mi sono immedesimata facilmente in Rose, e ho provato dolore insieme a lei. Rose infatti parte per la Russia, la terra natale del suo amato, dove spera di trovare Dimitri e portare cosi' a termine la sua missione personale. In questa terra lontana farà la conoscenza di una giovane Alchimista e della famiglia Belikov ancora all'oscuro della "morte" di Dimitri. Toccherà ad una distrutta e depressa Rose il triste compito di dare la terribile notizia alla famiglia del suo amato. Un altro personaggio conosciuto da Rose in Russia che mi ha incuriosita da subito è stato il Moroi Abe Mazur, il quale proverà a sbarazzarsi della giovane dhampir e rispedirla immediatamente in America. Ho avuto quasi da subito una supposizione su questo individuo e i miei sospetti hanno avuto conferma a fine libro... (Chi di voi l'ha già letto sa di cosa parlo... ma l'avevate immaginato? Io si e la cosa mi è piaciuta!). Dall'altra parte del mondo invece, Lissa inizia a perdere la ragione... si comporta come una pazza ribelle, soprattutto in seguito a dei nuovi arrivati all'accademia, e questo avrà delle conseguenze spiacevoli. Rose e Lissa non si sentiranno proprio per gran parte del libro (anche se Rose le farà spesso qualche visitina grazie alla sua capacità da "baciata dalla tenebra") ma sarà grazie al suo aiuto a distanza che Lissa riuscirà a recuperare il senno.
Verso metà libro, quando meno se lo aspetta, Rose si ritroverà davanti un Dimitri Strigoi e la sua esitazione la farà cadere sua prigioniera... ma non sarà una prigionia tanto terribile...
Con l'entrata in scena di Dimitri tutto diventerà più bello, sentimentale e passionale, e Rose si troverà costretta a prendere una difficile decisione...
Lissa e Rose si ritroveranno? Rose riuscirà a portare a termine la sua missione? Per Dimitri sarà veramente la fine?
Scoprirete tutto leggendo questo bellissimo capitolo della saga, ricco di colpi di scena e misteri svelati... e con una bella dose di amore e romanticismo! Assolutamente un libro e una saga consigliata! 



Il mio voto: 
 




L'opinione di Raffa



Lo ammetto, io che solitamente non leggo quasi mai consecutivamente i libri appartenenti alla stessa saga, per questo avrei fatto un’eccezione. E invece mi è toccato aspettare anche troppo!!! Tra l’uscita, l’acquisto e  in ultimo l’ok di Buffy (non commentate sul fatto che l’abbia effettivamente aspettato… potere delle admin).
Copertina brutta ma ormai ci sono abituata,  l’importante è  il contenuto e su quello le aspettative  erano notevoli, visto quanto avevo apprezzato il precedente e infatti….. all’inizio mi ha lasciato perplessa!. Troppa Russia, troppa poca azione, troppo poco Accademia ma soprattutto troppo poco Dimitri.
E la faccenda è andata avanti per un bel po’! Sì sì  nel frattempo conoscevamo nuovi personaggi divisi tra quelli in Accademia incontrati da Lissa : Avery  (troppo concentrata a prendere il posto di Rose, per potermi stare minimamente simpatica) e Jill (una sorta di coscienza per Lissa, che sospetto avrà molto più spazio  in futuro) e quelli in Russia che incontra Rose:  l’alchimista Sydney (poco approfondita), il potente Abe (che ho fatto male a considere poco), la coppia Oksana / Mark  e tutta la famiglia di Dimitri con tanto di nonna inquietante. Ma lui dov’era ??? Tanto che Rose lo dovesse incontrare/scontrare era ovvio,  ma quando ???!!! A pagina 347 ecco quando !!!  Meno male !!! Eccolo, Dimitri/ Strigoi un connubio improbabile. Ce l’avrebbe fatta Rose ad ucciderlo ??? Io non l’ho mai pensato nemmeno per un minuto,  ma non avevo pensato nemmeno ad altre ipotesi e confesso che  l’autrice è riuscita a farmi  dubitare… fortemente dubitare. Insomma che ansia!!!! Ovvio che da lì in poi arrivare alla fine è diventata la mia priorità ….. ma non quella delle persone che continuavano a suonare alla porta di casa (ma questa è un’altra storia!) . 
Che posso dire ??? Bello bello !! Soddisfatta delle possibilità suggerite nel finale e contenta che Lissa si sia riscattata  e per questo sia rientrata (ne era uscita in “Il bacio dell’ombra) tra i miei personaggi preferiti.




Il mio voto:   



martedì 27 dicembre 2011

Recensione "Shadowhunters.Città degli Angeli Caduti" di Cassandra Clare


"Shadowhunters. Città degli Angeli Caduti" di Cassandra Clare è il 4° libro della serie urban fantasy YA "The Mortal Instruments".


La Trama:

La guerra è conclusa e la sedicenne Clary Fray è tornata a casa, a New York, piena di aspettative. Sta seguendo l’addestramento per diventare Shadowhunter a tutti gli effetti e poter usare il suo straordinario potere. Sua madre sta per sposare l’amore della sua vita. Nascosti e Cacciatori sono finalmente in pace. Ma, soprattutto, Clary può dire al mondo che Jace è il suo ragazzo. Ma nella vita ogni cosa ha un prezzo. C’è qualcuno che si diverte a uccidere gli Shadowhunters, e ciò causa fra Nascosti e Cacciatori tensioni che potrebbero portare a una seconda, sanguinosa guerra. Simon, il migliore amico di Clary, non può aiutarla. È troppo preso a gestirsi i suoi casini. Sua madre ha scoperto che è un vampiro e l’ha buttato fuori di casa. Ovunque vada trova qualcuno che cerca di tirarlo dalla propria parte – lui e il poter della maledizione che gli sta distruggendo la vita. E come se non bastasse, Simon esce con due ragazze bellissime e pericolose, nessuna delle quali sa dell’altra. Quando Jace si allontana da lei senza darle spiegazioni, Clary si trova costretta a penetrare nel cuore di un mistero la cui soluzione porta alla luce il suo incubo peggiore: è stata lei, senza volerlo, a mettere in moto una terribile catena di eventi che potrebbe farle perdere tutto ciò che ama. Jace compreso.



Attenzione: Spoiler per chi non ha letto i libri precedenti.



Anche questo 4° capitolo della serie mi è piaciuto, ma ad essere completamente sincera, c’è stata qualcosina che me l’ha fatto amare un pochino meno dei precedenti, anche se devo ancora capire cosa. 
Libro dedicato in gran parte a Simon (il migliore amico di Clary, diventato ormai un vampiro diurno), il quale si ritroverà a fare i conti con alcuni misteri e con diverse relazioni sentimentali. Ormai archiviata l’infatuazione per Clary, Simon se la dovrà vedere con ben due ragazze: la lupa mannara Maia e la bellissima shodowhunters nephilim Isabelle (e qui Simon mi ha inizialmente un po' deluso..). Dall’altro lato ritroviamo la coppia che tutti noi fan della saga amiamo, quella formata da Clary e Jace. Se pensavate che dopo “Città di Vetro” i due innamorati potessero vivere felici e contenti, vi sbagliavate (purtroppo!!). Jace spaventato dagli incubi/visioni su Clary e da se stesso, proverà ad allontanarsi dalla sua amata... ma l’amore è più forte di qualsiasi cosa e restare lontani sarà difficile. Come se non bastasse, Clary scoprirà di aver innescato una serie di eventi che non porteranno nulla di buono nelle loro vite.
Nuovi personaggi arriveranno a intrecciarsi nelle vicende dei protagonisti: l' inquilino di Simon, che si rivelerà essere qualcuno di già nominato nel libro precedente; la vampira Camille (conosciuta nel prequel “Le Origini. L’Angelo” ), decisa a riprendersi il posto di Regina di New York ed infine Lilith, la regina/madre dei demoni. 
Un libro ricco di eventi e misteri che vi terranno incollati fino alla fine. E sembrerebbe anche esserci una conclusione (almeno provvisoria), se non fosse per quelle ultime paginette che rimettono tutto in discussione, lasciandoci a bocca aperta nell’attesa del prossimo capitolo!


Il mio voto:  

venerdì 23 dicembre 2011

Recensione: "Proposta Indecente" di Kayla Perrin

Trama:


Le tre amiche per la pelle, Lishelle, Claudia e Annelise, hanno un appuntamento fisso: il brunch domenicale in cui si raccontano gioie e dolori, conquiste e trasgressioni. Annelise, felice con il compagno Dominic, vive con serenità la gravidanza ma è infastidita dalla presenza dell'invadente quasi-suocera che la costringe a inventare stratagemmi piccanti per avere un po' d'intimità con il suo uomo. Lishelle si getta in un'avventura vacanziera con l'aitante e sensuale Jared per dimenticare l'uomo che ama, che ha annunciato le sue imminenti nozze con un'altra, e Claudia, che ha fatto voto di castità per liberarsi dai pettegolezzi scaturiti dal suo fallimentare fidanzamento con un egoista depravato, incontra un uomo che non è esattamente il suo tipo ma non ha altro obiettivo che quello di darle piacere in tutti i modi...
Una vacanza tra amiche in Messico si trasformerà dunque in un'occasione per realizzare i propri sogni erotici e d'amore?


La mia opinione:


"Proposta indecente" è un romance contemporaneo, scorrevole ed interessante, con un' organizzazione della struttura del romanzo molto particolare: il libro non ha una coppia protagonista, ma è incentrato sulle vite di tre donne, tre amiche che si aiutano e supportano a vicenda per affrontare i lati più problematici dell' amore.
La storia si sviluppa quindi con un susseguirsi di capitoli dove le protagoniste si alternano per descrivere in prima persona le proprie esperienze e sentimenti.
Questo metodo di narrazione, come il fatto di avere tre protagoniste permette di vivere tre storie diverse in un solo libro ma è anche inevitabile che lo spazio dedicato ad ogni protagonista sia minore e che l' approfondimento dei personaggi ne risenta.
Inoltre essendo il romanzo scritto in prima persona è più difficile conoscere gli altri personaggi, soprattutto i retroscena e le emozioni che in questo modo rimangono nascoste, e il lettore può conoscere solo ciò che viene detto direttamente alle protagoniste. Vengono così sacrificate soprattutto le figure maschili,che compaiono quasi marginalmente o vengono accantonate e scompaiono quando non interagiscono più direttamente con le protagoniste.
Molto interessanti sono i problemi delle tre amiche, apparentemente simili ma differenti e profondi, alcuni più comuni, come quello di Annelise, mentre altri più particolari, come quello di Lishelle e spero di Claudia.
Lettura piacevole ma a tratti intensa, sconsigliato a future mamme in quanto facilmente immedesimabili nella figura di Annelise.


Voto:

giovedì 22 dicembre 2011

La Guida della Confraternita del Pugnale Nero di J.R. Ward prossimamente in Italia per Mondolibri!

Carissimi lettori,
la notizia della prossima pubblicazione della Guida della saga "La Confraternita del Pugnale Nero" è arrivata stamattina tramite la pagina facebook della Mondolibri:

"Una splendida notizia per tutte le appassionate lettrici della saga di J.R. Ward La confraternita del pugnale nero: pubblicheremo finalmente anche la GUIDA. Dovrete avere solo un po' di pazienza: la traduzione italiana uscirà infatti, se tutto andrà bene, a giugno 2012, al più tardi a settembre. Nell'attesa appuntamento al prossimo capitolo della saga, Lover Mine, in uscita a marzo 2012!!!"



Noi dello staff di Romanticamente Fantasy siamo tutte felicissime... e voi?!?
Proprio un bel regalo di Natale! ^_^

mercoledì 21 dicembre 2011

Anteprima: "Switched" di Amanda Hocking, in uscita a gennaio il primo volume della Trylle trilogy

Uscirà il 19 gennaio per la Fazi editore "Switched. Il segreto del regno perduto" il primo volume della trilogia young adult Trylle scritta da Amanda Hocking



Titolo: Switched. Il segreto del regno perduto.
Autrice: Amanda Hocking
casa editrice: Fazi
collana: Lain
pagine: 334
prezzo: Euro 12,00
data di uscita: 19 gennaio 2012


«I suoi romanzi pieni di troll, goblin e favole, che inchiodano il lettore alla pagina, hanno generato nel mercato editoriale quel tipo di eccitazione che non vedevamo dalle serie di Stephenie Meyer e di J.K.Rowling».
The New York Times

«Forse non conoscete ancora il suo nome, ma Amanda Hocking è la stella nascente dell'editoria digitale». 
Usa Today

La Trama:
Wendy Everly sa di essere diversa dalle altre ragazze, ha scoperto di possedere un potere oscuro che le permette di influenzare le decisioni altrui, un potere segreto che non può rivelare a nessuno. La scuola della piccola cittadina di provincia in cui si è trasferita con la famiglia, le sta stretta, il rapporto con la madre è conflittuale, tutto sembra insopportabile finché una notte si presenta alla finestra della sua stanza il misterioso e affascinante Finn, da poco in città. L'arrivo di Finn sconvolge il mondo di Wendy. Questo strano ragazzo possiede la chiave de suo passato e le risposte sui suoi poteri e rappresenta la porta d'accesso a un luogo che Wendy non avrebbe mai immaginato potesse esistere.


La trilogia Trylle è composta da:
- Switched
- Torn
- Ascend


Le cover originali della trilogia:




L'Autrice: Amanda Hocking ha ventisette anni, vive in Minnesota e non aveva mai venduto un solo libro prima del 15 aprile 2010, fino ad allora i suoi romanzi erano stati rifiutati da tutti gli editori americani. Poi li ha pubblicati su Amazon e ha ottenuto un successo senza precedenti, arrivando a vendere oltre due milioni di copie e attirando l’attenzione della St. Martin's Press che le ha offerto un contratto milionario. 
I suoi romanzi sono stati definiti un vero e proprio fenomeno del "self-publishing", e secondo il The Observer Amanda è «l'esempio più spettacolare di un'autrice che nel mondo digitale ha trovato una miniera d'oro». 
I suoi libri verranno tradotti in 30 paesi. I diritti della saga Trylle sono stati già opzionati da Terri Tatchell, sceneggiatrice di District 9, per la trasposizione su schermo. 
Da sempre amante della comunicazione in rete, aggiorna costantemente i suoi seguitissimi profili social: twitter (@amanda_hocking), facebook (www.facebook.com/amandahockingfans) ed il suo blog ufficiale (http://amandahocking.blogspot.com)


Amanda Hocking sarà in Italia alla fine di gennaio per promuovere l'uscita di Switched e della trilogia Trylle.


Vi invitiamo tutti a cliccare "mi piace" sulla pagina facebook creata dalla casa editrice: 
Switched. Il segreto del regno perduto - Amanda Hocking



Cosa ne pensate di questa prossima uscita? Vi incuriosisce?

martedì 20 dicembre 2011

Book Preview: The Infernal Devices by Cassandra Clare


Eccoci tornati con la nostra rubrica Book Preview!
Per questo appuntamento ho deciso di parlarvi dell'ultimo volume uscito il 6 Dicembre 2011 di una saga di grande successo. Sto parlando della famosissima saga The Infernal Devices di Cassandra Clare, prequel della ormai stra nota serie "Shadowhunters - The mortal instruments", di cui prossimamente si avrà anche  una trasposizione cinematografica.

Il primo libro della serie The Infernal Devices, uscito in Italia con il titolo "Shadowhunters - le origini - L'angelo" per l'editore Mondadori ci parla di Tessa Gray, orfana sedicenne, che lascia New York dopo la morte della zia con cui viveva e raggiunge il fratello ventenne Nate a Londra. Unico ricordo della vita precedente, una catenina con un piccolo angelo dotato di meccanismo a molla appartenuto alla madre. Quando il fratello maggiore scompare all’improvviso, le ricerche portano la ragazza nel pericoloso mondo sovrannaturale della Londra vittoriana. Rapita, ingannata, imprigionata, e infine salvata da due Shadowhunters, Will e Jem, Tessa viene a sapere che gli Shadowhunters discendono dall’angelo Raziel, che li ha dotati di speciali poteri e li ha destinati a combattere i demoni, nonché a mantenere l’equilibrio tra i Nascosti (lupi mannari, fate, vampiri e stregoni) e tra questi ultimi e gli umani. Scopre anche di avere la straordinaria capacità di trasformarsi e assumere l’aspetto di altre persone, ma dovrà fidarsi degli Shadowhunters e unirsi a loro nella lotta contro i demoni per poter imparare a controllare i propri poteri e riuscire finalmente a ritrovare Nate.

Il secondo volume della serie " Clockwork Prince - The Infernal Devices" è uscito, appunto, il 6 Dicembre 2011 in America.



 Nel magico mondo sotterraneo della Londra vittoriana, Tessa Gray ha finalmente trovato la sicurezza con gli Shadowhunters. La relativa pace e tranquillità della protagonista vengono minacciate quando, a capo dell' Istituto degli Shawohunters, si ipotizza una sostituzione dell'attuale capo, Charlotte. Se Charlotte perdesse la sua posizione, Tessa si ritroverebbe in mezzo alla strada e facile preda del misterioso Magister, che vuole usare i suoi poteri per i propri fini oscuri.

Con l'aiuto del bellissimo ed autodistruttivo Will, e del sempre fidato Jem, Tessa scopre che la guerra che il Magister sta conducendo contro gli Shadowhunters è profondamente personale. Tessa verrà a sapere poi che le sue origini sono più oscure e misteriose di quanto potesse immaginare. Quando un misterioso presagio viene rivelato al nostro Will, il trio si rende conto che il malvagio Magister è sempre sulle loro tracce e conosce tutti i loro movimenti ... appare quindi ovvio che qualcuno li ha traditi.

Tessa si affezziona sempre più a Jem, anche se il desiderio per l'incostante Will continuano a turbarla ed impensierirla. 
Ma qualcosa sta cambiando dentro Will ... il muro che il ragazzo ha eretto attorno a sè si sta sgretolando. 
Quando l'amore e la menzogna si mescolano, anche il più puro dei cuori può essere corrotto.

Aspettando con ansia di poter leggere questo libro anche qui in Italia, vi ricordo la composizione delle due serie sugli Shadowhunters:

The Mortal Instruments Series
1. City of Bones - Shadowhunters. Città di Ossa
2. City of Ashes - Shadowhunters. Città di Cenere
3. City of Glass - Shadowhunters. Città di Vetro
4. City of Fallen Angels - Shadowhunters. Città degli angeli caduti (da leggere dopo The Clockwork Angel)
+ a seguire

The Infernal Devices Trilogy
1. The Clockwork Angel - Shadowhunters - Le Origini. L'angelo
2. The Clockwork Prince
3. The Clockwork Princess

Molto probabilmente, come si può leggere nel sito di Cassandra Clare, il 5° libro della serie The Mortal Instruments verrà pubblicato, in America, l'8 Maggio 2012, con il sito City of Lost Souls.
Qui il link!

domenica 18 dicembre 2011

The best of 2011... Vota il tuo ROMANCE preferito!

Ciao a tutti,
siamo arrivati al terzo post di "The best of 2011", questa volta i protagonisti saranno i ROMANCE del 2011.


Qui di seguito troverete una lista di libri usciti nel corso del 2011, tra cui potrete scegliere quale votare come miglior libro. 
Dovrete semplicemente lasciare un commento con il titolo e autore del libro scelto e magari scrivere anche cosa vi ha colpito. Se volete potete scrivere la vostra top 3 ma dovrete comunque specificare il vostro numero 1. Ogni utente può votare una volta sola.


Avete tempo fino al 31 dicembre 2011 per lasciare il vostro commento, a inizio 2012 pubblicheremo il risultato ed eleggeremo il miglior ROMANCE del 2011 secondo i vostri pareri! 


Ecco le nostre nominations:


(Le nomination x tutte le categorie proposte sono state fatte secondo i nostri pareri personali e tenendo anche conto dei pareri delle lettrici sulle nostre pagine facebook. Ovviamente non tutte abbiamo gli stessi gusti! )




1) "Highlander- Amori nel Tempo" di Karen Marie Moning


2) "Highlander-Torna da Me" di Karen Marie Moning


3) "Perchè sei Mia" di Lisa Kleypas


4) "Magia di un amore" di Lisa Kleypas 


5) "Voglio Ritrovarti" di Lisa Kleypas


6) "Con Te, Adesso" di Lisa Kleypas


7) "Cuore a Cuore" di Lisa Kleypas

8) "Intime promesse" di Sherry Thomas


9) "Tentazione deliziose" di Sherry Thomas

10) "Una scommessa per amore" di Jennifer Crusie


11) "Lezioni di Seduzione" di Emma Wildes


12) "Una proposta indecente" di Emma Wildes


13) "Menage Proibito" di Lora Leigh


14)"Fiore di Scozia" di Stefania Auci


15) "Joy La Strega" di Jill Barnett


16) "Seduzione senza inganni" di Susan Andersen


17) "Lezioni di piacere" di Robin Schone


18) "Ritratto di donna in cremisi" di Simona Ahrnstedt


19) "Destinazione Virgin River" di Robyn Carr


20) "Sognare a Virgin River" di Robyn Carr


Altre votazioni in corso:
- potete votare il vostro YOUNG ADULT preferito del 2011 QUI
- potete votare il vostro URBAN FANTASY / PARANORMAL ROMANCE ADULT preferito del 2011 QUI