venerdì 27 gennaio 2012

Recensione: "Moon dance. A.A.A. Vampiri offresi" di J.R. Rain

"Moon dance. A.A.A. Vampiri offresi" 
di J.R. Rain 

TRAMA: Moglie, madre, investigatrice privata e... vampiro. Fino a sei anni fa, l'agente federale Samantha Moon era la perfetta mamma americana con una monovolume parcheggiata davanti a casa. Ma qualcosa di incredibile le ha stravolto la vita. Adesso non sopporta la luce del sole, deve indossare sempre occhiali scuri, dormirebbe tutto il giorno mentre di notte è vispa, affamata e fredda come un rettile. Per tutti soffre di una strana malattia della pelle, ma la verità è un'altra. E ora, nella sua nuova attività di investigatrice privata, è alle prese con un caso alquanto intrigante: chi ha tentato di uccidere con cinque colpi in testa - ma invano! - Kingsley Fulcrum, l'affascinante cliente a cui di tanto in tanto, soprattutto con la luna piena, sfugge un latrato? Tra un marito impietrito dalla sua repellente metamorfosi, e un cyber amico a cui ha confidato tutti i suoi segreti, l'unica speranza che Samantha Moon ha di tornare come prima è un misterioso medaglione dai poteri magici. E questo è solo l'inizio...


Il mio commento:
 
Devo dire che è un libro molto carino, scritto bene e che si legge in poche ore.
Interessante l’inizio, dove troviamo la nostra protagonista Samantha, intenta a far delle cose normalissime come lo stendere i panni o portare/prendere i figli da scuola. Scopriremo quasi subito che lei proprio normale non è, infatti da circa 6 anni è diventata, per un evento drammatico, una vampira, una vampira buona per intenderci. Eppure Samantha, prova con tutta se stessa a non farsi stravolgere più di tanto la vita: ha un marito, una casa, un lavoro e due figli. Forse le mancano giusto un cane e un gatto, per rappresentare lo stereotipo di una famiglia perfetta, ma poi si scopre che fino a qualche anno prima aveva anche quelli!. Ce la fa? Potrebbe riuscirci? Probabilmente se avesse avuto accanto un marito in grado di accettarla (come invece riesce a fare la sorella) per quello che è diventata, probabilmente sì. Peccato che lui preferisca gettare la spugna e crearsi una nuova vita senza di lei, ma con la custodia dei figli. Capibile? Giustificabile? Forse, però resta il fatto che alla fine si comporti proprio male!.
Comunque Samantha avrà modo di conoscere altre persone di sesso maschile, effettivamente interessanti. Oddio all’inizio gli uomini che incontra sembrano tutti strafighi: il fattorino, l’avvocato, il detective (seppur sopra i 60 anni) e lo stesso marito e insomma, quando e troppo è troppo! Poi, per fortuna, spunta anche qualche bruttino (sempre pochi rispetto alla media!).
Bella la trama: incalzante, che non si perde in descrizioni inutili, con tanto di mistero da svelare e conclusione. Bello anche il feeling che si instaura subito, anche se per motivi diversi, tra Samantha e due personaggi importanti: Kingsley e Sherbert. Non manca neppure una figura misteriosa, molto importante per Samantha, di cui conosciamo solo il nick: Zanna.
Insomma un libro godibile, ironico, raccontato in prima persona e dal punto di vista della protagonista, che sarà quasi impossibile non portare a termine una volta iniziato.

Il mio voto: 

4 commenti:

  1. da non perdere per gli amanti del genere

    RispondiElimina
  2. Bene son contenta, l'ho ordinato da un pò e mi dovrebbe arrivare martedì, son curiosa di leggerlo!
    Silvia

    RispondiElimina
  3. il libro ho finito di leggerlo ieri sera è divertente mi è piaciuto moltissimo,spero che il seguito arrivi presto!!!! il mio voto è 5 stelle!!!!!!

    RispondiElimina
  4. mi ispira... lo metterò nella lista desideri! ; )

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!