giovedì 8 marzo 2012

Recensione: "Immortal" di Alma Katsu


"Immortal"
di Alma Katsu

La trama
E' una freddissima notte invernale nel pronto soccorso dell'ospedale di StAndrew, nel Maine. Luke, giovane medico di turno, si ritrova davanti una ragazza atterrita dall'apparente età di diciannove anni e dalla bellezza eterea. Si chiama Lanny e ha appena ucciso un uomo, abbandonandone il cadavere nel bosco. Ma Lanny sostiene di averlo fatto su richiesta della vittima stessa. E chiede a Luke di aiutarla a scappare. Quando Luke rifiuta, Lanny afferra un bisturi e si squarcia il petto nudo. Sotto lo sguardo atterrito di Luke, la ferita si rimargina da sé all'istante. Lanny è immortale, di anni non ne ha diciannove ma oltre duecento. Inizia così il racconto di Lanny, il racconto di un uomo ossessionato dalla bellezza assoluta di uomini e donne e dal bisogno di possederla e di una donna ossessionata da un amore torbido, appassionato e mai ricambiato abbastanza. Una vicenda che attraversa i secoli, un thriller storico di rara potenza... 

Il mio parere

Veramente un libro strano … almeno rispetto a quello che mi aspettavo!!!
Diciamolo subito mi è piaciuto! Anche se l’ho trovato poco fantasy (se si leva il discorso dell’immortalità) e molto storico. Infatti, seppur dalla trama sembrava ambientato ai giorni nostri, per la maggior parte del libro verremo catapultati nel 1800, con un ulteriore breve salto nel 1300. Conosceremo così la prima vita della protagonista (Lanny), attraverso le sue parole. L’autrice riesce subito a farti immergere in quel mondo così distante dal nostro, e man mano che prosegui nella storia scopri un personaggio veramente pieno di sfaccettature: tenera, ingenua ma anche coraggiosa e testarda, disposta a qualsiasi cosa pur di salvare il suo amore. Ecco l’amore, è proprio questo a causare tutto, perché il sentimento che prova Lanny, è a senso unico. E ti dispiace soprattutto quando ti rendi conto che Jonathan (l’amato), non potrà mai ricambiarla. Lui come personaggio mi è sembrato un po’ troppo irreale, perché per quanto possa immaginare, mi viene difficile pensare a un umano talmente bello, ma talmente bello che praticamente fin dalla nascita, ha le donne che gli cascano ai piedi!. Comunque la nostra protagonista non avrà mai una vita facile, ne’ prima ne’ dopo la sua immortalità. Poco dopo le cento pagine, scopriremo anche come l’ha ottenuta e per far questo verrà presentato un nuovo personaggio: Adair. Una figura inquietante e perversa, fondamentalmente un pazzo con un potere immenso.
Giusto, nella trama si parla anche di Luke, il dottore che preso da un istinto improvviso, decide non solo di accettare la storia di Lanny, ma di lasciare tutto (decisione meno difficile del pensabile, vista la sua infelicità) e partire con lei. I capitoli con loro (per fortuna pochi), sono stati proprio quelli che mi sono piaciuti meno….
In ogni caso la Katsu scrive proprio bene, in maniera efficace, con la capacità di non farti annoiare nemmeno durante le varie descrizioni dei luoghi.
Concludo dicendo che è un libro bello ma non per tutti.

Il mio voto:   e 1/2


7 commenti:

  1. Dalla recensione sembra carino!mi sono incuriosita molto!
    Complimenti per la recensione!

    RispondiElimina
  2. Bella recensione come sempre :) siete davvero molto brave..
    3 stelline e mezzo diciamo che può essere messo nella lista :)

    RispondiElimina
  3. Io lo avevo già in wishlist, e in effetti non sapevo bene cosa aspettarmi esattamente...
    Vedremo poi, leggendolo, che effetto mi farà! :)

    RispondiElimina
  4. E' già da un po' che aspetto di leggere questo libro...e in realtà l'ho già recuperato in formato e book...è lì che mi attende...la vostra recensione confesso che mi ha un attimino smontato anche se è cmq positiva...vedremo di farmene un'opinione personale quanto prima...

    RispondiElimina
  5. Wow, devo dire che la storia mi incuriosisce un bel po', credo proprio che lo comprerò ^_^

    RispondiElimina
  6. E' tanto che mi domando se prendorlo o no questo libro. Le recensioni che ho letto in merito sono sempre molto ambigue... ora però penso proprio che lo prenderò, mi fido delle 3 stelle e 1/2 che le hai dato!!!

    RispondiElimina
  7. L'ho letto e devo dire che concordo con te sul fatto che sia uno strano libro. Forse ci sono troppi racconti nei racconti, ad esempio io avrei fatto a meno di dilungarmi sulla storia di Andair, comunque nel complesso è un libro che scorre bene (l'ho letto in 2 giorni appena) e mi è abbastanza piaciuto :)

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!