lunedì 2 aprile 2012

Intervista a Nalini Singh

Ciao a tutti! Oggi ho il piacere di condividere con voi la nostra intervista a Nalini Singh, autrice della serie Guild Hunters e Psy Changeling (quest'ultima in Italia non ancora pubblicata, ma speriamo che lo sia presto!).


Ciao Nalini, 
benvenuta su “Romanticamente Fantasy”.
Questo è il nostro regno urban fantasy e paranormal romance! È veramente un piacere avere la possibilità di farti qualche domanda. Personalmente io ho amato il primo libro della tua serie Guild Hunter come molte delle nostre lettrici. Da un nostro recente sondaggio “La carezza del buio” è stato uno degli urban fantasy/paranormal romance preferiti dalle nostre lettrici nel 2011 (io ho da poco finito di leggere il secondo della serie e sto aspettando ansiosamente il prossimo).


Se sei pronta, possiamo incominciare con le domande. 
Ti avverto, siamo molto curiose.


Grazie per avermi invitato a trovarvi


- Quando scrivi le tue storie, segui l’ispirazione del momento o pianifichi prima accuratamente la scena e poi la descrivi?
I have the basic idea for the story in my mind, and then I just sit down and write it from start to finish. That first draft is very rough. I then do multiple edits on it to shape and deepen the story.
Io ho l’idea di base per la storia in testa e quindi mi siedo e la scrivo dall’inizio alla fine. La prima stesura è molto rozza. Dopo faccio numerose revisioni per dare una forma e approfondire la storia.


- Quando stai scrivendo un nuovo romanzo, prima crei la storia e poi introduci il personaggio o è quest’ultimo che ti ispira la trama?
I am a very character-based writer, so I always start with the characters, and see the world through their eyes.
Io sono una scrittrice molto centrata sul personaggio, quindi parto sempre con i personaggi e vedo il mondo attraverso i loro occhi.


- Come ti è venuta l’idea della serie dei Guild Hunter? Dove hai trovato l’idea di una serie dove i personaggi sono degli angeli così poco angelici?
It’s simply the way the idea came to me. I saw an image in my mind one day of an angel in a tower high above New York and I wondered, who is he? Why is he there? And that’s how it began.
È semplicemente il modo in cui mi è venuta l’idea. Un giorno ho visto un’immagine nella mia mente di un angelo in una torre alta sopra New York e mi sono chiesta, chi è? Perché è lì? E quello è il modo in cui è cominciato.


- Ti sei ispirata a qualcuno per Raphael ed Elena?
No, they were very strong and unique characters from the moment I began to write, with vivid personalities and histories.
No, erano personaggi unici e molto forti dal momento in cui ho cominciato a scrivere, con personalità e storie intense.


- In questo periodo quasi tutti gli scrittori usano i vampiri come protagonisti. In che modo hai deciso di introdurli come subalterni agli angeli?
It just felt right. (I’ve always been fascinated by the thought of being able to fly, so perhaps that came into it!)
Sembrava semplicemente giusto così (sono sempre stata affascinata dal pensiero di essere in grado di volare è così forse che è venuto fuori.)


- Dopo tre romanzi nella serie dei Guild Hunter dove Elena e Raphael sono i protagonisti, come mai hai deciso di cambiare i personaggi principali? Avevi già in mente fin dal primo libro di scriverne uno dove il protagonista sarebbe stato Dmitri?
I felt as if Elena and Raphael were in a good place at the end of book 3. While their story isn’t complete and we will return to them, I thought they deserved a break after all the events that had taken place through books 1-3! I did always want to write about Dmitri as well, and had a very good idea of his story from the start, and the timing was right to do it at book 4. I think it creates a richer world if we see it through different eyes, as each person’s perspective is different.
Sentivo come se Elena e Raphael fossero in un buon posto alla fine del libro tre. Pensavo meritassero una pausa dopo tutti gli eventi che erano accaduti nei libri dall’uno al tre.
Ho sempre voluto scrivere su Dmitri, ho avuto una gran buona idea su questa storia fin dall’inizio e il momento giusto era farlo nel libro 4. Penso che si crei un mondo più ricco se lo guardiamo attraverso occhi diversi, visto che la prospettiva di ogni persona è differente.


- Stai pensando di tornare alla prima coppia protagonista Elena-Raphael?
Yes. Their story is definitely not complete – for example, there is so much we still need to learn about Caliane.
Si, la loro storia non è assolutamente completa – per esempio c’è molto che dobbiamo sapere ancora su Caliane.


- Ci sono altri libri che ci aspettano nella serie, quanti?
At this stage, I’m contracted for three more books after ARCHANGEL’S STORM.
In questo momento ho un contratto per tre libri dopo Archangel’s Storm (il seguito di Archangel’s Blade, che uscirà in America in ottobre.)


- Il Cadre of Ten condivide il controllo del mondo. A quale Arcangelo hai destinato il controllo dell’Oceania, il tuo continente natale?
Astaad is the Archangel of the Pacific Isles.
Astaad è l’arcangelo delle Isole del Pacifico.


- In Italia stiamo pubblicando solo la serie dei Guild Hunter, ma sappiamo di un’altra tua serie urban fantasy: gli Psy Changeling. Alcune delle nostre lettrici la conoscono perché la leggono in inglese. Per quelle che non l’hanno mai letta che cosa puoi dirci? Che cosa ti ha ispirato questa storia?

The Psy/Changeling series is set in a world with three races.


The Psy have incredible powers of the mind, such as telepathy and telekinesis, but those powers can drive them mad. In an effort to survive, they have conditioned emotion out of themselves – they feel nothing, not hate, not joy, and certainly not love.


The changelings are shapeshifters. The two main packs in the series are the DarkRiver Leopards and the SnowDancer Wolves. The changelings are the polar opposites of the Psy in many ways – they live for touch, adore sensation, and love fiercely. They’re also affectionate and devoted to their packs.


The humans are the third part of the triumvirate that makes up the world, and in many ways are the weakest, caught between the power struggle between the Psy and the Changelings. However, as the series continues, you begin to see that the humans have a critical role to play.


I’ve always been fascinated by the idea of extrasensory perception, and one day, I thought – what if those powers drove you insane? What would you do to survive? That was the genesis of the series.


The Psy/Changeling series has a very different “feel” from the Guild Hunter books. I really love writing in two such unique worlds.




La serie degli Psy Changeling si svolge in un mondo composto da tre razze.
Gli Psy hanno incredibili poteri mentali, come la telepatia e la telecinesi, ma questi poteri possono farli impazzire. Nello sforzo di sopravvivere, hanno condizionato le emozioni fuori da loro stessi. Non sentono nulla, né odio, né gioia e certamente non amore.
I changeling sono dei mutaforme. I due branchi principali nella serie sono i leopardi dei DarkRiver e i lupi degli SnowDancer. I changeling sono l’esatto opposto degli Psy per molti versi. Loro vivono per il contatto, adorano le sensazioni e amano fieramente. Sono anche affezionati e devoti ai loro branchi. 
Gli umani sono la terza parte del triumvirato che costituisce il mondo e per molti versi dono i più deboli, intrappolati nella potente lotta tra gli Psy e i changeling. Tuttavia, nel proseguimento della serie, incomincerete a vedere che gli umani hanno un ruolo fondamentale da giocare. 
Sono sempre stata affascinata dall’idea delle percezioni extrasensoriali e un giorno pensavo: se questo potere ti facesse diventare pazzo? Che cosa faresti per sopravvivere? Questa è stata la genesi della serie.
La serie degli Psy Changeling ha una “sensibilità” molto diversa dai libri della serie Guild Hunters. Amo veramente scrivere di due mondi così unici.


- Da parte di coloro che hanno già letto la serie: ci saranno altri branchi di changeling, oltre i leopardi e i lupi, che diverranno protagonisti nei prossimi romanzi?
Yes, this is a strong possibility. The WindHaven Falcons, in particular, are a group I’d love to explore more deeply.
Si, c’è una forte possibilità. I falchi dei WindHaven, in particolare, sono un gruppo che amerei esplorare più a fondo.


- Per quale personaggio dei Guild Hunter e dei Psy Changeling hai sentito le emozioni più forti? Perché?
I can never answer this question. I love each of my characters for different reasons. Even the villains! Because without dark, there would be no light.
Non posso mai rispondere a questa domanda. Io amo ogni mio personaggio per diverse ragioni. Persino i cattivi! Perché senza l’oscurità non ci sarebbe la luce.


- Sappiamo che hai scritto anche romance. È più facile per te scrivere romance o urban fantasy? Quale genere ti affascina nello scrivere?
I think of myself as a romance writer at heart because for me, it is the emotions and relationships of the characters that drive the story – from the romantic relationships, to the friendships, to the bonds between a parent and child, those are all integral elements.
However, I also love the action, paranormal and mystery elements! Writing paranormal romances and urban fantasy stories allows me to include all of those things.

Mi considero una scrittrice di romance nel cuore perché per me, sono le emozioni e le relazioni dei personaggi che conducono la storia- dalla relazione romantica all’amicizia, al legame tra un genitore e il figlio, questi sono tutti elementi integrali.
Tuttavia amo anche l’azione, gli elementi paranormali e di mistero! Scrivere storie  paranormal romance e urban fantasy mi permette di includere tutte queste cose.



- A quale saga o libro sei più affezionata? Perché?
I love them all!
Io le amo tutte.


- Come ti relazioni con i lettori?
I love chatting to my readers. Because they are based all over the world, I mostly connect to them online, via my Facebook page, Twitter profile, or through my website and blog. Everyone is welcome, so please drop by!
Amo chattare con i lettori. Perché si trovano in tutto il mondo. Sono maggiormente connessa con loro online, attraverso la mia pagina di Facebook, il mio profilo su Twitter o attraverso il mio sito e il mio blog. Chiunque è il benvenuto, quindi per piacere fate un salto!


- Da dove è nata la tua passione per la scrittura? Qual è il tuo autore preferito?
I’ve had a passion for writing and reading from a young age – and that passion has only deepened over time. It truly is a dream come true to be able to write full-time and to share my stories with readers.
I have tons of favorite authors! Here are some in different genres: Jayne Castle, Ilona Andrews, Meljean Brook, Patricia Briggs, Jonathan Kellerman, Anne McCaffrey, JD Robb, Anne Bishop...I could go on and on!
Avevo una passione per la lettura e la scrittura fin da giovane età – e quella passione è solo aumentata nel tempo. È davvero un sogno diventato realtà essere in grado di scrivere a tempo pieno e condividere le mie storie con i lettori.
Ho tonnellate di autori preferiti! Qui ce ne sono alcuni di generi differenti: Jayne Castle, Ilona Andrews, Meljean Brook, Patricia Briggs, Jonathan Kellerman, Anne McCaffrey, JD Robb, Anne Bishop… potrei andare avanti e avanti!


Grazie per il tempo dedicato a rispondere alle nostre curiosità. È stato un piacere!
Thank you for the interview!
Grazie a voi per l’intervista!


Speriamo di avere l’opportunità di incontrarti ancora presto…. Magari in un tour italiano!




Ringraziamo Maria Cristina per la traduzione dell'intervista!


Spazio ai vostri commenti adesso! Cosa ne pensate? Avete soddisfatto qualche vostra curiosità?
E chissà magari qualcuno di voi potrebbe anche ricevere una bella sorpresa prossimamente...

7 commenti:

  1. grazie che bella intervista complimenti alla traduttrice è stata una piacevole sopresa collegarmi sul bolg e leggere l'intervista alla Singh adoro il modo in cui scrive la saga degli arcangeli che seguo è bellissima spero vivavente che pubblichino al più presto anche quella sugli Psy
    grazie staff siete mitiche

    RispondiElimina
  2. Complimenti per questa bella intervista ragazze, l'ho letta con molto interesse.
    Ho iniziato la serie Guild Hunters e dopo aver apprezzato il primo libro voglio leggere presto anche il secondo.
    Le risposte della Singh mi hanno molto incuriosita sugli Psy Changeling, che sembrano dei personaggi davvero intriganti. Spero proprio che arrivino anche da noi. :)

    RispondiElimina
  3. Voi non sapete neanche quanto sono belli i libri degli Psy Changeling!!!! Io li ho letti tutti e sto aspettando l'undicesimo che esce a maggio. La Singh è una persona deliziosa, ho visto qualche sua intervista su you tube ed è semplice, simpatica e gentile. Tra parentesi io sono la traduttrice, non so se si era capito...

    RispondiElimina
  4. Simpaticissima intervista! E brava alla nostra sissi per la traduzione ^_^

    RispondiElimina
  5. Io sto seguento la saga Guild Hunter, e mi piace moltissimo. Lo stile di questa scrittrice mi ha catturata fin da subito. In questa bella intervista (grazie x la traduzuione!!) Nalini Singh si rivela una donna sensibile, semplice e simpatica, doti che traspaioni anche nei suoi libri.
    Ora non vedo l'ora di iniziare a leggere anche la saga Psy Changeling. Questo mondo di mutaforma e umani dotati di poteri così particolari mi intriga.

    RispondiElimina
  6. Bellissima intervita.
    La Singh sembra veramente una bella persona. Nei libri, come in questa intervista, si capisce che è molto dolce e sensibile. Il modo in cui i suoi personaggi vivono l'amore, la passione e l'amicizia è unico. Tutti i sentimenti dei suoi personaggi sono intensi e vissuti a pieno, come dovrebbe essere giusto fare.

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!