sabato 28 aprile 2012

Recensione "La ragazza di fuoco" di Suzanne Collins

Continuiamo il nostro viaggio all'interno degli Hunger Games, con la recensione di "La ragazza di fuoco", secondo volume della serie firmata da Suzanne Collins, che sbarcherà il 1° maggio nei cinema italiani.

Aspettando quindi di vedere sul grande schermo l'avventura di Katniss, Peeta e gli altri personaggi di questa serie di incredibile successo, parliamo di questo secondo, bellissimo, capitolo.

Tornata nel suo distretto come vincitrice dei 74a Hunger Games, Katniss trova ad attenderla altri problemi. 
Non solo la complicata situazione sentimentale con Peeta e Gale sembra intricarsi sempre di più, ma viene anche costantemente tenuta sotto controllo dal presidente Snow.
Il gesto estremo che lei e Peeta stavano per compiere alla fine dei precedenti giochi ha creato più problemi di quanti Katniss immaginasse:
il suo tentativo di suicidio viene visto come un aperto gesto di ribellione contro Capitol City, e sembra che negli altri distretti di Panem stia insorgendo un pericoloso clima di rivolta.
Durante il tour della vittoria, ovvero il viaggio che il vincitore dei Games deve intraprendere attraverso tutti i distretti del paese per ricevere onore e gloria ( ma anche per ricordare costantemente ai cittadini dei distretti il potere esercitato da Capitol City), Katniss si renderà conto di come il suo gesto abbia innavertitamente dato il via ad una serie di rivolte nei vari distretti.
è lei la colpevole dell'insorgere della gente, ed il presidente Snow sembra determinato a farla rimediare al suo gesto.

Non servirà a nulla annunciare il suo matrimonio con Peeta ( nel tentativo di arginare la situazione e proteggere i suoi famigliari).
Lei, ormai, agli occhi degli insorti, è la ragazza simbolo della rivolta. La ghiandaia imitatrice, dalle penne di fuoco.

In un clima di paura, terrore e sospetto, viene nel frattempo indetta la 75a edizione degli Hunger Games, che in quell'anno si svolgeranno in maniera particolare: è l'edizione della memoria, ed il presidente Snow sembra avere in serbo una grande sorpresa per tutta la popolazione di Capitol City. Per quella speciale edizione dei Games, saranno i precedenti vincitori dei giochi a dover tornare nell'arena.
Katniss è l'unica donna del distretto 12.

Dovrà tornare nell'arena.

E Peeta con lei.

Questa volta però, ormai consapevole che il presidente Snow la vuole morta e che le sue possibilità di sopravvivere per la seconda volta nell'arena sono pari a zero, Katniss si impegnerà con tutte le sue forze a tenere in vita Peeta.

Riuscirà nel suo obbiettivo? Morirà durante la 75a edizione degli Hunger Games?
Il dado è tratto, e le sorti dell'intera Panem verranno messe in discussione proprio durante lo svolgersi dei giochi.
Il finale riserva un vero e proprio colpo di scena, ma non voglio rovinarvelo con uno spoiler.

Come il libro precedente, anche "La ragazza di fuoco" è un bellissimo libro Ya che stra consiglio a tutti quanti! Cosa aspettate a leggerlo?!?



Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!