mercoledì 23 maggio 2012

Recensione: "Muses" di Francesco Falconi


Lo confesso questo è il primo libro che leggo di Francesco Falconi, e se anche gli altri sono così devo assolutamente leggerli!


"Non ti amo con il cuore ma con l'anima,
perché un giorno il cuore smetterà di battere
mentre la mia anima vivrà in eterno insieme alla tua"


Nonostante sia considerato uno young adult ho trovato "Muses" un libro maturo, adulto, tosto. Non si tratta della solita storia di cui ci si può facilmente immaginare il finale, ma di un romanzo unico caratterizzato da continui capovolgimenti di situazione.
La protagonista è Alice, una ventenne testarda, imprevedibile, apparentemente forte e alla ricerca di se stessa. Ricoperta di tatuaggi e piercing, Alice ha la passione per la musica, suona il violino divinamente e ha una voce meravigliosa. Quando canta è capace di ipnotizzare le persone che la ascoltano... ma nel vero senso della parola... perché Alice è una delle nove Muse. Ma questo lei all'inizio non lo sa. Tutto cambia quando in seguito ad un incidente, la ragazza scopre di essere stata adottata e lascia la città dove é cresciuta (Roma), per recarsi a Londra alla ricerca dell'unica parente biologica che potrebbe darle qualche risposta: la zia di cui conosce solo il nome di battesimo, Dolores. Durante il suo viaggio Alice rincontrerà Ray, un affascinante ragazzo già conosciuto a Roma durante uno dei suoi concerti... una casualità? Il destino? O forse c'è sotto qualcosa di cui lei é all'oscuro? 
Nuove persone entreranno a far parte della vita di Alice nella metropoli inglese, ma di chi può fidarsi davvero e di chi no? Difficile dirlo. Soprattutto perché c'è qualcuno in agguato che sta cercando di eliminare tutte le Muse dalla faccia della terra. Un po' alla volta la nostra protagonista, riuscirà a scoprire la sua vera natura e anche a capire cosa è l'amore. Non manca infatti una buona dose di romanticismo, anche se non è il punto centrale.
Ho molto apprezzato l'adattamento moderno delle Muse: Patricia e Lourdes, la musa della pittura e quella della Net.Art. sono personaggi ben caratterizzati che spiccano di personalità ed originalità. Impossibile non prenderle subito in simpatia.
"Muses" mi ha tenuta incollata alla lettura pagina dopo pagina, un colpo di scena dietro l'altro. Mai dare nulla per scontato durante la lettura, sarebbe un grosso errore! Più di una volta sono rimasta a bocca aperta, per non parlare del finale! Un finale che mi ha proprio spiazzata e che gli è costato una stellina nel mio giudizio finale. Ma su questo punto non aggiungo altro.
Spero solo di poter leggere il seguito al più presto!
Una lettura consigliata? Direi proprio di si, soprattutto se amate gli urban fantasy con un pizzico di mitologia.





3 commenti:

  1. Wow! Non vedo l'ora di leggerlo, promette molto, molto bene!! =)

    RispondiElimina
  2. Sono rimasta malissimo del finale,troppo troppo male!:( Non avrei mai pensato che sarebbe finito così.. dai,lei non lo meritava! Finalmente aveva trovato un po' di pace e... non dico altro per non fare spoiler ma mi è dispiaciuto troppo! Tra l'altro,vorrei una conferma, è autoconclusivo vero?

    RispondiElimina
  3. C'è un seguito, l'autore lo sta scrivendo!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!