mercoledì 11 luglio 2012

Recensione "Dark Whisper" di Kresley Cole e Gena Showalter



Dark Whisper Kresley Cole

La mia opinione:
Amo tutta la saga degli Immortali della Cole, anche se qualche libro mi è piaciuto di più rispetto ad altri. I fratelli Wroth hanno avuto un fascino particolare per la mia fantasia e Murdoch è sempre stato uno dei miei preferiti (fin dalle sue prime apparizioni). Quel modo di comportarsi da “Puttaniere” (come si definisce lui) e la segretezza sul suo rapporto con la sua sposa, me lo hanno fatto diventare in breve uno dei personaggi più amati di questa serie (assieme a Nikolai, Conrad e Garreth, il fratello di Lachlain, le cui avventure ci verranno raccontate nel prossimo libro). Per chi ancora non ha letto nulla degli Immortali consiglio d’iniziare dalla storia breve, "Dark Forever", così evitate le lacune che abbiamo avuto noi leggendo come primo libro “Dark love”. A chi invece ha letto Dark Love e Dark Pleasure e poi ha interrotto, suggerisco di provarla a leggere nuovamente partendo dal prequel: tutto vi apparirà più chiaro ed apprezzerete maggiormente le avventure degli abitanti del Lore. 
Come tutti i libri di questa autrice l’introduzione è leggermente pesante (anche se qua meno che in altri titoli), ma già da subito, Daniela e Murdoch danno sfoggio di due caratteri completamente diversi e le loro “scaramucce” fanno apprezzare la storia fin dai primi capitoli. Lui esuberante” Don Giovanni” (fino a che non conosce Danii), con tendenze da Neanderthal per la sua gelosia e i modi ogni tanto rudi e bruschi con cui tratta la sua donna. Lei, la dolcissima Daniela, benché abbia duemila anni, non ha mai ricevuto un bacio da parte di un uomo (umano od abitante del Lore) e preoccupata dai sentimenti provocati dallo sfacciato Murdoch, decide di nasconderli dietro una facciata di menefreghismo.
Inizialmente ho pensato che anche questo libro fosse collocato male nell’uscita , ma per fortuna mi sbagliavo! La storia di Murdoch e Danii abbraccia un tempo maggiore rispetto le altre, infatti inizia appena finisce quella di Nikolai e Myst, ma termina dopo l’epilogo di Dark Night (il racconto di Conrad e Nèomi).
In Dark Whisper finalmente troviamo tutti i fratelli Wroth uniti assieme alle loro spose. Purtroppo appare poche volte Nix, la “proto valchiria” che lancia le sue perle di saggezza con la classica simpatia. 
Un libro che merita assolutamente di essere letto 

E più in generale, una saga che con i suoi alti e bassi si prende un voto complessivo di 4 stelline 



cliccate qui per leggere la cronologia completa degli Immortali


Recensione "Per sempre la mia tentazione" di Gena Showalter


La serie Alien Huntress è per ora così composta:


1-Awaken Me darkly
2- Enslave Me Sweetly
3-Sovor Me Slowly
4-Seduce the Darkness
4.5-  (Per sempre la mia tentazione) contenuto in Deep kiss of Winter
5-Ecstasy in Darkness
6-Dark Tast of Rapture


L'intera serie, a eccezione del racconto breve è per ora inedita in Italia.



La mia opinione:


"Per sempre la mia tentazione" di Gena Showalter è il secondo racconto breve (200 pagine) contenuto in "Dark Whisper" e fa parte della Alien Huntress Series, e si colloca dopo il quarto romanzo.
La protagonista femminile, Aleaha, è una ragazza con un potere molto particolare: è in grado di modificare il suo aspetto esteriore e di assumere l'aspetto di chiunque, ma non solo; è in grado di assumere anche le abilità e le debolezze della persona in cui si è trasformata, uomo, donna, umano o alieno che sia.
Questa sua capacità l'ha resa un'emarginata della società, e vive con il terrore che qualcuno la scopra e con il dubbio perenne di non essere umana; in un mondo futuristico dove gli alieni vengono catturati e, se ritenuti pericolosi, uccisi.
Per vivere ruba le identità di altre persone, e ora si ritrova a vivere la vita di Macy, un'ex poliziotta (che trova morta in un vicolo) che fa parte dell' AIR, l'organizzazione che si occupa proprio degli alieni.
Ed è durante una missione per l'AIR che conosce Breean Nu, un guerriero Rakan dalla pelle dorata che è arrivato sulla Terra in cerca di una nuova casa, dopo che un nemico comune ha distrutto il suo mondo. 
La storia è interessante ed originale e come sempre ho apprezzato il modo di scrivere della Showalter, che è una delle mie autrici preferite, ma purtroppo il mondo in cui si sviluppa è solo marginalmente approfondito e molte cose rimangono confuse e inspiegate, impedendo al lettore di farsi un quadro generale e quindi apprezzare davvero la lettura. 
Questo problema si riscontra un pò in tutti gli aspetti del racconto, dallo sfondo di base alle regole del mondo, dalla conoscenza degli alieni alle capacità dei personaggi; ma ci tengo a sottolineare che il libro nella saga rappresenta il 4.5 e che quindi è stato scritto per essere letto solo dopo quattro romanzi, durante i quali ci viene presentato il quadro al completo e tutte le altre cose che qui sono mancanti, compresi i personaggi appartenenti all'Air, che sono i protagonisti dei libri precedenti e che qui affiancano la protagonista senza essere minimamente approfonditi.
Il mio consiglio è quello di acquistare il libro, per chi è in pari con la saga della Cole, e di aspettare a leggere questo racconto, oppure di leggerlo tenendo presente che c'è un motivo della mancanza di spiegazioni di molte cose.
Fino ad ora la Showalter è stata pubblicata dalla Harlequin nella collana Bluenocturne e spero che presto pubblicheranno anche questa saga, così potrò rileggermi il racconto nel giusto ordine e apprezzarlo come merita.
Vorrei fare solo un ultimo chiarimento: il racconto della Showalter è stato pubblicato ora (prima degli altri della serie) perché fa parte dell'antologia in cui è contenuto il racconto della Cole, che è stato pubblicato seguendo l'ordine della saga, e le antologie è obbligatorio pubblicarle per intero.



















3 commenti:

  1. Raffaella.Maya11 luglio 2012 13:11

    molto bello il racconto della Cole, concordo in pieno con la recensione.
    peccato per gli errori di traduzione, che a volte sono molto evidenti e gravi e fanno capire che il traduttore non conosce la saga.

    RispondiElimina
  2. Sono stufa delle traduzioni pessime della Leggereditore!!!!! :-(
    Ma perché devono rovinare così queste autrici!!!!??!
    Lea :-(

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!