giovedì 19 luglio 2012

Recensione: "Il mistero del teschio" di Charlaine Harris (2° libro - Serie The Aurora Teagarden)

"Il mistero del teschio" 
di Charlaine Harris

La Trama:
Aurora Teagarden, che nel predente romanzo di questo ciclo (Real Murders: il club dei delitti irrisolti) ha fatto il suo strepitoso debutto, trasformandosi da bibliotecaria in investigatore dilettante, si ritrova improvvisamente a essere molto ricca quando un’anziana parente, Jane Engle, muore e le lascia il proprio patrimonio. Quando va a prendere possesso della casa ereditata, Aurora scopre che il posto è stato messo a soqquadro, e frugando in giro scopre un macabro oggetto sfuggito alle ricerche dell’intruso: un teschio umano, sfondato, nascosto in una cassapanca astutamente mascherata da sedile, sotto una finestra. Aurora comincia allora a scavare nella vita dei vicini, mascherando le proprie indagini e scopre che nel corso degli anni nel vicinato sono scomparsi due uomini.


Il mio commento: 

Ed ecco come il giudizio può cambiare da un libro all'altro.
Il primo mi aveva effettivamente colpito positivamente mentre questo l'ho trovato decisamente peggiore.
Cosa è successo tra questo e il libro precedente? Ci sono stati davvero dei cambiamenti non spiegati. Ce li troviamo così, li dobbiamo solo accettare come dato di fatto.
E già partiamo male..., aggiungiamoci anche  una risoluzione del caso e in generale tutta la sua costruzione mal congeniata e il danno è fatto!. Niente suspance, niente colpi di scena ... in pratica niente di tutto quello che invece c'era in "Real Murders: il club dei delitti irrisolti". La stessa Aurora (protagonista) si trova ad affrontare in maniera un po' piatta le novità che stravolgono la sua vita. Anche dal punto di vista sentimentale lascia alquanto perplessi ... e i nuovi personaggi di Bubba (avvocato) e di Padre Scott, non mi hanno convinto.
Che sia un libro di mezzo in previsione degli altri? Mah! Io sono un po' in dubbio se continuare o meno la serie, diciamo che le do' un'altra possibilità prima di prendere decisioni definitive.


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!