lunedì 17 settembre 2012

Recensione: "Lover Unleashed - Un amore irresistibile" di J.R. Ward

"Lover Unleashed - Un amore irresistibile" 
di J.R. Ward
(9° libro Confraternita del Pugnale Nero)

La Trama:
Payne, sorella gemella di Vishous, è fatta della stessa pasta oscura e seducente di suo fratello. Imprigionata per eoni dalla loro madre, la Vergine Scriba, finalmente si libera - solo per affrontare una ferita devastante. Manuel Manello, dottore in medicina, è scelto dalla Fratellanza per salvarla poichè solo lui può - ma quando il chirurgo umano e la vampira guerriera si incontrano, i loro due mondi collidono di fronte alla loro innegabile passione. Con così tante cose che complottano contro di loro, può l'amore provare di essere più forte che il diritto di nascita e la biologia che li separa?

La mia opinione

Siamo ormai arrivati al nono capitolo di questa saga urban fantasy - paranormal romance per adulti e J.R. Ward continua a stupirmi con i suoi intrecci. Come al solito appena l'ho avuto tra le mani non ho resistito e l'ho letto tutto d'un fiato. Staccarsi dai libri di questa autrice è sempre molto difficile.
Confesso che la coppia protagonista principale del libro, ovvero il Dr. Manuel Manello (medico umano ed ex collega di Jane) e Payne (sorella gemella di Vishous) non sono tra i miei personaggi preferiti (probabilmente perchè non abbiamo avuto modo di affezionarci a loro nel corso di vari libri come invece è stato per altri personaggi), ma nel complesso anche questo libro mi è piaciuto. Perché? Tanto per cominciare sembra quasi un secondo libro dedicato a Vishous, lui e la sua shellan Jane infatti devono affrontare alcuni scheletri nell'armadio e per loro non è un bel momento, fortunatamente però possono contare sull'amico e fratello Butch. Altro punto a favore sono i capitoli dedicati alla situazione tra Qhuinn e Blay, ormai siamo in molte a tifare per loro due! Finalmente Qhuinn riesce ad ammettere a se stesso (e anche a qualcun altro) i propri sentimenti verso il migliore amico ma siamo ancora lontani dal vederli felici e contenti (Qhuinn ogni tanto avrebbe proprio bisogno di una botta in testa... ma io lo amo lo stesso alla follia!).
Facciamo anche la conoscenza di Xcor, nuovo antagonista della confraternita ma visto il suo comportamento corretto alla fine del libro mi domando se sarà sempre dalla parte dei "cattivi".
Per quanto riguarda Manuel e Payne le scene romatiche e sensuali non mancano di certo, ma non sono ai livelli dei primi libri.
L'autrice anche questa volta non ci ha risparmiato qualche intreccio familiare... cara J.R. Ward sta diventando complicato stare dietro a tutte queste parentele!
Siete curiose di saperne di più? Ovviamente non vi resta che leggere il libro!



 

8 commenti:

  1. Anche per me Payne e Manny non sono tra le coppie preferite.
    Per fortuna che c'è tutto il background!!!
    Vishous-Jane-Butch, per dirne una... I loro pezzi sono tutti molto intensi ed emozionanti.
    Xcor e compagni sembrano molto interessanti e promettono bene!
    Ed OVVIAMENTE i miei ciccini, Qhuinn e Blay. Qhuinn è sempre più zuccone, e come dicevi tu, verrebbe voglia di sbattergli la testa contro il muro un paio di volte buone! Però, come non adorarlo! Ed anche Blay mi piace un sacco. Molto più adulto e cosciente di sè, anche se ugualmente fragile.
    E magari andrò controcorrente, ma mi piacciono molto anche Layla e Sax!
    Unica nota dolente, le scene con i poliziotti. Non ho ben capito cosa centrassero con la storia, e le ho trovate davvero superflue.

    RispondiElimina
  2. bella recensione selly il libro lo stò leggendo in questo momento e non vedo l'ora di finirlo

    RispondiElimina
  3. Io l'ho cominciato da poco, ma non vedo l'ora di entrare nel vivo della storia. Bella Recensione!!

    RispondiElimina
  4. Anch'io ho trovato assurda la storia dei poliziotti(magari più avanti entreranno nella storia pure loro?)e avrei voluto spaccare un vaso cinese gigante (sono sicura che Fritz me ne procurerebbe uno in 10 secondi)in testa a Qhuinn. saxton a questo punto mi è anche diventato simpatico, sa esattamente in che situazione si è cacciato... povero! Layla è un bel personaggio, chissà chi se la piglierà... In quanto a V e Butch, a suo tempo piansi per la loro mancata unione, insieme sono sempre bellissimi! Payne e Manny... sembrano loro il contorno. Bel libro, adesso tocca a Thor.

    RispondiElimina
  5. Uh sembra davvero il seguito del libro di Vishous! Si potrebbe leggere dopo quel libro, ma di Qhuinn e Blay non si capirebbe niente XD

    Non sono entusiasta per il prossimo, a dire la verità: Thor, PER ME, doveva, non so... con un'altra donna no, ecco...

    IO non vedo l'ora di legger l'undicesimo ù.ù

    RispondiElimina
  6. ehm .. l'ho leggiucchiata, la recensione, non voglio sapere niente, sono ancora al terzo libro e brucerei le tappe :D
    però non vedo l'ora di arrivare!!

    RispondiElimina
  7. La parte poliziesca fa da collante alla serie fallen angels: Veck è il protagonista di Envy (il terzo della serie) e il romanzo comincia con la sua convinzuione di aver ucciso qualcuno (mentre noi sappiamo che non è stato lui a combinare il macello, ma un vampiro).

    Lorna

    RispondiElimina
  8. Certo che alla Ward non bastava la miriade di intrecci che fa in ogni capitolo di una saga...deve pure intrecciare due saghe insieme...
    com'è macchiavellica questa donna!
    Insuperabile!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!