giovedì 29 novembre 2012

Recensione Serie Royal House of Shadows

Oggi vi propongo una recensione un po particolare, invece di un libro solo ve ne presento quattro, di quattro autrici diverse. Sto parlando della miniserie Royal House of Shadows. La serie è composta da quattro libri, scritti ognuno da un'autrice diversa, che si sono messe d'accordo per creare un'unica storia incentrata su quattro fratelli, quattro principi alla riconquista del loro regno. 
In Italia è stata pubblicata in due volumi dalla Harlequin Mondadori nella collana Bluenocturne coi titoli "Seduzione Oscura" e "Oscura Tentazione", usciti rispettivamente il 26 Settembre 2012 e il 25 Ottobre 2012.



 



Delle varie autrici ( Gena Showaler, Jill Monroe, Jessica Andersen, Nalini Singh ) solo la prima e l'ultima erano già mie conoscenze, ma sono stata piacevolmente sorpresa e molto contenta di aver letto questa serie così particolare, sia dal punto di vista organizzativo  che di contenuto. 

Le Trame:

Per salvarli da un oscuro stregone che li vuole morti, il re e la regina di Elden nascondono i quattro figli negli angoli più remoti del regno. Solo un segnatempo magico collega gli eredi alla Casa Reale, e ora il tempo per riconquistare ciò che è loro per diritto di nascita sta per scadere...

VOL. 1
Nicolai, il primogenito, si è ritrovato nel Regno di Delfina, venduto come schiavo al Mercato del Sesso. Per fuggire ha evocato un'umana da un mondo parallelo, Jane Parker, l'unica donna che desidera, la sola che può aiutarlo a riscoprire il suo destino. La principessa Breena, invece, si risveglia in una terra ostile e pericolosa, popolata da selvaggi berserker. Ha due soli obiettivi in mentre: sopravvivere e vendicarsi. Ma per raggiungerli deve guadagnarsi l'aiuto del misterioso Osborn, l'amante appassionato che da sempre popola i suoi sogni.


VOL. 2
Catapultato nel regno dei Wolfyn, Dyan ha aspettato per vent'anni la donna che gli avrebbe permesso di tornare a Elden. Ma Reda, l'umana che potrebbe ricondurlo a casa, sembra restia ad aiutarlo malgrado l'attrazione che divampa tra loro. E a lui non resta che sfoderare tutto il proprio fascino per convincerla. Nel frattempo il più giovane degli eredi perduti, Micah, privato della memoria, è diventato il guardiano dell'Abisso. Solo Liliana conosce la vera identità di quel mostro bellissimo e senza cuore. Solo lei riesce a scorgere il principe di un tempo sotto l'orribile corazza che lo ricopre. È disperatamente innamorata di lui, ma per realizzare il proprio sogno deve prima aiutarlo a ricordare... Sperando che anche lui sappia vedere oltre le apparenze e si fidi di ciò che gli suggerisce il cuore.


La mia opinione:


Inizio subito dicendo che già la trama di fondo che è alla base della serie mi aveva molto incuriosito e mi piaceva l'idea delle quattro autrici, due delle quali sono tra l'altro tra le mie preferite del genere Urban Fantasy, perché volevo vedere come sarebbero riuscite a unire i vari libri e le varie storie, compito che immagino non essere semplice.
Gena Showalter si è incaricata del primo libro ed è quindi stato compito suo occuparsi dell'inizio e raccontare di come il regno venga conquistato da un potentissimo e crudele Stregone e di come il re e la regina riescano a salvare i figli con un incantesimo che poi darà il via al tutto. 
Essendo quattro i libri non scenderò nei particolari di ognuno ma parlerò della serie in generale, saga che mi è piaciuta. 
Le premesse di originalità sono state mantenute e anche se ogni fratello aveva a disposizione solo duecento pagine, ogni scrittrice è riuscita a dare ai propri protagonisti la giusta alternanza tra il susseguirsi di eventi e lo spazio necessario alla costruzione di un rapporto sentimentale, coi giusti tempi e senza salti improvvisi, preparandoli infine alla battaglia finale per la riconquista del regno. 
Mi sono piaciuti molto i richiami alle varie favole, più o meno visibili, che accompagnano i libri e di cui quattro caratterizzano i rispettivi racconti: Alice nel Paese delle Meraviglie, Riccioli d'oro e i tre orsi, Cappuccetto Rosso e per ultimo (e mio preferito) La Bella e la Bestia.
Ho trovato tutti i racconti molto carini, interessanti e piacevoli, ma è stato l'ultimo a conquistarmi veramente. La storia tra Liliana e Micah è stata bellissima da leggere, originale e davvero molto particolare, sia per i protagonisti (non immaginereste mai chi è lei), sia per l'ambientazione del mondo in cui è finito il 'Principino'. 
Uniche pecche sono state le incongruenze che ogni tanto si riscontrano tra i vari libri (tempistiche a volte sbagliate) e l'effetto della maledizione iniziale, che rimane un po vago e sembra aver influito in modo differente sui vari fratelli. Inoltre la battaglia finale, essendo nel quarto libro, viene raccontata solo dal punto di vista dell'ultima coppia di protagonisti, e dopo tutti gli avvenimenti, le difficoltà e i preparativi di tutte le coppie, mi sarebbe piaciuto leggere un combattimento finale più corale.
Per questi motivi il mio voto complessivo della serie, benché positivo, non è altissimo, ma ciò nonostante consiglio comunque la serie.




mercoledì 28 novembre 2012

Recensione: "Crossed. La fuga" di Ally Condie

"Crossed. La fuga"
di Ally Condie
(2° libro serie Matched)


La Trama:
Rincorrendo un futuro incerto, Cassia si ritrova nelle Provincie Esterne, alla ricerca di Ky, catturato dalla Società e destinato a morte certa, solo per scoprire che è fuggito attraverso i pericolosi e imponenti Canyon che confinano con la Società. In questo mondo di frontiera Cassia trova tracce di una vita differente e l’affascinante promessa di una ribellione. Sebbene abbia sacrificato tutto per ritrovare Ky, ingegnose sorprese inviate da Xander potrebbero cambiare di nuovo le carte in tavola.


La mia opinione


Ho trovato "Crossed" un libro di passaggio tra quanto è successo in "Matched" e quanto scopriremo nel capitolo conclusivo della saga. Cassia e Ky sono in fuga dalla Società ed alla ricerca l’uno dell’altra. Durante questa fase della loro esistenza fanno capolino nelle loro vite nuovi interessanti personaggi: Indie, una ragazza decisa a tutto pur di entrare nell’Insorgenza, Vick collega e alleato di Ky nelle province esterne ed il piccolo e indifeso Eli, che Ky prende sotto la propria ala come se fosse un fratello minore. Altro personaggio che fa solo una breve comparsa ma al quale sono legate
diverse rivelazioni è Xander, amico d’infanzia e compagno di abbinamento di Cassia. Ognuno di loro ha i propri scheletri nascosti e qualcosa inizia a venire a galla. E’ anche il momento in cui ciascuno deve fare i conti con quello che è disposto a fare e non fare. In poche parole siamo vicini alla resa dei conti. Nonostante  in questo secondo capitolo non succeda nulla di eclatante, è stato facile per me appassionarmi alla lettura. I sentimenti dei due protagonisti principali, il loro bisogno di ritrovarsi e quell’accenno di poesia che accompagna tutto il libro, mi ha tenuta incollata alle pagine. Merito sia di quel senso di ansia ed angoscia che provoca nel lettore un romanzo di genere distopico e sia dell'alternarsi dei capitoli dal punto di vista di Cassia e di Ky, che rende più semplice comprendere i sentimenti e le emozioni di entrambi. Se all’inizio non vedevo l’ora che il gruppo di fuggiaschi trovasse l’Insorgenza (I ribelli) adesso ho qualche dubbio a riguardo. Non so voi ma a me questa "organizzazione" non convince per niente. Se ho ragione o meno lo scopriremo in Reached... speriamo di non dover aspettare molto!



martedì 27 novembre 2012

Recensione: Il Signore della Vendetta di Lara Adrian

Trama:

 Gunnar Rutledge ha trascorso gli ultimi tredici anni della sua vita a escogitare il modo di vendicare l’assassinio di sua madre. Quando finalmente l’occasione tanto attesa si presenta, Gunnar rapisce Raina, la figlia del barone D’Bussy, per costringerlo alla resa dei conti. L’incontro con la figlia del suo acerrimo nemico, una ragazza ribelle e dallo spirito libero, cambierà per sempre la vita di entrambi. Tra colpi di scena e battaglie, Gunnar capirà che la vendetta può non essere l’unico scopo nella vita di un uomo.

 La mia opinione:

Dopo vent'anni di lettura sopratutto di romance, penso di riuscire a distinguere un bel libro da uno che invece non lo è...
Bene ho finito, dopo un tempo per me lunghissimo, di leggere “Il signore della vendetta” di Lara Adrian e l'unico aggettivo che riesco a trovare per descriverlo è... piatto.... piatto e barboso.
Probabilmente se questo libro fosse uscito nel periodo in cui è stato scritto (ricordo che è il primo libro dell'autrice), avrebbe avuto su di me tutt'altro impatto.
Sono abituata a leggere un'Adrian completamente diversa. Con la serie della Stirpe troviamo un'atmosfera molto coinvolgente, che ti costringe a rimanere sulle pagine fino alla fine senza riuscire a staccartene. Non è una questione di generi diversi, in realtà l'unica cosa che veramente cambia è l'ambientazione, quindi le sensazioni e le atmosfere dovrebbero essere pressoché le stesse, invece non è così. Purtroppo lo stile di scrittura è talmente diverso (non maturo) che fa rimpiangere non poco il fatto di averlo pubblicato....
Questo è un bel problema, perchè se da una parte cavalcare la scia del successo di un'autore per pubblicare vecchi lavori, è sicuramente remunerativo (le persone di solito comprano a scatola chiusa), quando ci troviamo ad avere in mano l'opera prima scritta più di 10 anni fa, ti inizi a chiedere perchè invece di spendere soldi per questi libri ormai passati, le case editrici non si interessino a cose più attuali e meno banali....
I personaggi sono pressoché nulli: Gunnar che dovrebbe essere un cavaliere spietato, si ritrova a sbavare dietro ad una ragazzetta che lo rigira come vuole, mentre Raina prima viene descritta come spavalda e sfrontata e poi si ritrova ad essere una povera donnicciola (lo so che l'amore intenerisce ma non credo renda anche cerebralmente idioti!), per non parlare poi dell'ambientazione medievale che si presta bene ma… in altri scenari!
Non metto mai in discussione il contesto storico, non sono intellettualmente preparata per questo, però sono molto preparata sul romance in tutte le sue ramificazioni e vi posso assicurare che ci sono ben altri modi di trattare un romanzo con questa ambientazione. Probabilmente a molti questo libro è piaciuto, non mi metto di certo a sindacare sui gusti delle persone ma fidatevi, dopo aver letto una serie infinita di libri ambientati in tutte le epoche, si riesce benissimo a capire quando c'è qualcosa che non va.... e se questo libro fosse un elettrocardiogramma sarebbe sicuramente piatto.....

giovedì 22 novembre 2012

Anteprima: "MIND GAMES" di Carolyn Crane


Interessante uscita di oggi per voi amanti del genere urban fantasy!
Un esordio strepitoso quello di Carolyn Crane che con MIND GAMES porta il lettore al limite dell’intellegibile. 
Un Urban Fantasy con tutti gli ingredienti del genere e qualcosa di più: eros e tanatos, amore e morte si intrecciano tra le pagine intrise di enigmi, segreti e colpi di scena.


Titolo: MIND GAMES
Autrice: Carolyn Crane
Editore: ASENGARD
Pagine: 320
Prezzo: € 14
Data di uscita: 22 novembre 2012


La Trama:
Protagonista la giovane Justine Jones, ipocondriaca fino alla paranoia, è convinta che le stia per scoppiare un vaso sanguigno nel cervello. Poi, all’improvviso, Packard, un uomo di una bellezza sconvolgente, comprende il suo problema e la invita a unirsi a lui e alla sua squadra anticrimine. È un’occasione unica. Con l’insegnamento diretto di Packard, Justine impara a far diventare la sua ossessione un’arma da usare contro i peggiori criminali di Midcity e, finalmente, ottenere la libertà che ha sempre desiderato.
O no?
A Midcity, il brioso capo della polizia sta portando avanti una battaglia contro dei criminali che hanno poteri che vanno oltre i limiti umani. E, mentre le prime missioni di Justine risultano essere dei successi strepitosi, Packard si scopre essere diverso da come appare in realtà. Presto, dibattuta dall’attrazione fra due uomini molto diversi fra loro, Justine si troverà in un mondo fatto di magia, erotismo e terribili segreti. Con l’aiuto di Packard, Justine si è liberata dalla sua fobia, solo per scoprire una realtà molto più spaventosa della peggiore delle sue paure.


La cover originale:


La serie The Disillusionists Trilogy è composta da:
1. Mind Games 
2. Double Cross
3. Head Rush 


L'Autrice:
Carolyn Crane vive a Minneapolis, dove lavora come copywriter. Mind Games è il suo debutto, nominato come uno dei migliori libri dell’anno da molti siti web specializzati.


Sembra particolare... voi cosa ne dite?

Anteprima: Piacere malizioso di Lora Leigh

In libreria dal 29 Novembre, per la Laggereditore una nuova attesissima uscita romance molto hot, Piacere Malizioso di Lora Leigh

Autrice: Lora Leigh
Titolo: Piacere Malizioso
Casa editrice: Legereditore
Pagine: 368
Prezzo: euro 10,00
In uscita il 29 novembre 2012
Jaci Wright è sempre stata attratta dai gemelli Falladay, Chase e Cam, ma il timore del desiderio che suscitano in lei e la sua volontà di cercare una propria dimensione lontano da casa la spingono fuori dalla loro portata…
Ora però la vita sta chiudendo il cerchio e Jaci, grazie a un nuovo lavoro, si ritrova a stretto contatto con Chase e Cam.Per lei è difficile accettare una relazione con due uomini… saprà trovare un equilibrio come amante di entrambi, oppure la sua esitazione e le sue paure distruggeranno la possibilità di essere felice per sempre?

Dopo il successo del romanzo Ménage proibito, tornano le atmosfere dark e conturbanti del Sinclair’s Club, con le sue storie intriganti ricche di mistero e sensualità.

“Passione erotica ad alti livelli!” Romantic Times

“Lora Leigh sa far emergere le emozioni dei suoi personaggi, dando vita a storie d’amore erotiche che toccheranno l’anima delle lettrici.” Love Romances

Menage probito fa parte della serie Bound Hearts, i cui libri possono essere letti autonomamente e il cui punto di raccordo è Il Club, un luogo esclusivo dove gli uomini possono realizzare la fantasia di condividere la propria partner con altri selezionati membri maschili.

1- Surrender To Fire
2- Submission / Seduction
3- Wicked Sacrifice: Wicked Intent / Sacrifice
4- Shameless Embraces: Embraced / Shameless
5- MENAGE PROIBITO (Forbidden Pleasure)
6- PIACERE MALIZIOSO (Wicked Pleasure)
7- Only Pleasure
8- Guilty Pleasure
9- Dangerous Pleasure



Lo stavate aspettando? Io si e non vedo l'ora!!!!



Novità DelosBooks in libreria da fine novembre


Titolo: Notte silente notte infestata
Autore: Terri Garey
Casa editrice: DelosBooks
Pagine: 204
Prezzo: 14,90
In libreria a fine novembre 2012
on line sul sito Delos dal 15 novembre 2013

Il quarto, fantastico romanzo della serie di Nicki Styx protagonista del bestseller Le ragazze morte sono facili.

Le ammiratrici non sono una novità per il dottor Joe Bascombe, finché uno spirito seducente non lo mette alle strette cominciando a tormentare i suoi sogni e suscitandogli oscure passioni. Ma Joe non sa che quel demone subdolo e le sue sorelle, meglio conosciute come le tre Parche, intendono impartire una lezione alla donna che ama...
Sensitiva non per sua scelta, Nicki Styx ha ereditato da un'esperienza di premorte la capacità di vedere e sentire i morti. Lei non ha occhi che per Joe, insieme al quale ha sconfitto spiriti maligni, salvato anime perdute, e respinto il Diavolo in persona. Ma adesso impareranno entrambi che nell'Inferno e in Paradiso esistono cose che mai avrebbero immaginato, e se Joe è sempre stato l'uomo dei sogni di Nicki, il problema è affrontare la creatura che infesta quelli di lui.




Titolo: Angelo Vendicatore
Autore: Trevor O. Munson
Casa editrice: DelosBooks
Pagine: 264
Prezzo: 14,90
data di uscita: 25 novembre 2012
prenotabile on line sul sito Delos

Il libro che ha ispirato la serie TV "Moonlight" con Alex O'Loughlin

Mick Angel è un vampiro che lavora come investigatore privato a Los Angeles, dimostra 30 anni, va in giro in abito firmato e Borsalino e guida una Mercedes 300SL rossa molto vintage. Dorme in un freezer industriale, e quando non può nutrirsi di criminali, si spara direttamente in vena grosse siringhe piene di sangue. È stato pagato da Reesa, una bellissima ballerina di burlesque dai capelli rossi, per ritrovare la sorella scomparsa. Ma il caso apparentemente semplice di una adolescente scappata di casa si complica presto, tra spacciatori di droga, poliziotti ostinati, omicidi e il passato dello stesso Mick. E Mick dovrà imparare la lezione che ogni vampiro non dovrebbe mai dimenticare: niente resta sepolto per sempre. Soprattutto il proprio passato.





Titolo: Casa Julius
Autore: Charlaine Harris
Casa editrice: DelosBooks
Pagine: 240
Prezzo: 14,90
In libreria a fine novembre 2012
on line sul sito Delos dal 15 novembre 2013

Un nuovo mistero per Aurora Teagarden

Aurora Teagarden, che ha smesso di fare la bibliotecaria quando ha ereditato un cospicuo patrimonio, sposa Martin Bartell, ricco, misterioso e affascinante uomo d'affari.
I due si insediano nell'abitazione che costituisce il dono di nozze di Martin per Aurora: la cosiddetta casa Julius, che prende il nome dalla famiglia che vi viveva e che è scomparsa sei anni prima. 
Alla fine, Aurora scopre cosa sia successo ai Julius, ma purtroppo scopre anche alcune cose spiacevoli riguardo a suo marito. La suspense va in crescendo, nata da minuscoli semi piantati in precedenza, e le tensioni all'interno del recente matrimonio, unite a un antico mistero, costituiscono un buon fertilizzante. 


mercoledì 21 novembre 2012

Recensione: "Il bacio dell'Highlander" di Karen Marie Moning


"Il bacio dell'Highlander" 
di Karen Marie Moning
(4° libro serie Highlander)

La Trama:
Stregato da un potente incantesimo, Drustan MacKeltar ha dormito per quasi cinque secoli nascosto nelle profondità di una grotta, fin quando un improbabile salvatore lo ha svegliato: una ragazza seducente come nessun’altra. Gwen Cassidy è venuta in Scozia per scuotere la sua vita monotona e forse incontrare un uomo. Come poteva sapere che cadere in un burrone l’avrebbe spedita tra le braccia dell’uomo più affascinante che avesse mai visto? Nel futuro del mondo di Drustan restano solo rovine, e lui sa che deve tornare al passato se vuole salvare il suo popolo; ma per farlo ha bisogno di avere al suo fianco una donna unica.Legato a Drustan da una passione più forte del tempo,Gwen si ritrova nella Scozia del XVI secolo,dove un nemico infido complotta contro di loro, al fianco di un guerriero in grado di cambiare la storia e sfidare ogni istante del tempo per la donna che ama. Può un amore essere immortale, oltre ogni luogo e ogni era?

La mia opinione

Come mi piace questa serie! Ancora una volta Karen Marie Moning mi ha regalato qualche ora in compagnia di un bel libro romantico che ha saputo davvero emozionarmi. L'ho iniziato e finito nel giro di qualche ora, come al solito non sono riuscita a staccarmi!
L'eroina protagonista è Gwen, bella e colta 25enne americana che decide di andare in Scozia per scappare dalla sua vita triste e monotona in cerca "dell'uomo giusto", capace di cogliere il suo frutto (sì, dice proprio così!). Lui è Drustan MacKeltar, affascinante signore Scozzese del XVI secolo che è stato addormentato nella sua epoca per via di un incantesimo rom e che viene risvegliato casualmente dalla bella Gwen in una grotta... ma nel XXI secolo! Nonostante la diffidenza iniziale di Gwen (lei lo crede pazzo pur accettando lo stesso di aiutarlo) l'attrazione tra i due è molto forte, così come i rispettivi caratteri. In più di un'occasione i loro battibecchi ironici mi hanno fatto sorridere. Davvero forti! Inizia così una storia ricca di sentimento, amore e passione, caratterizzata da viaggi temporali tra il secolo di Gwen e quello di Drustan con l'aggiunta di un pizzico di magia. I due dovranno affrontare le barriere del tempo e della memoria per avere il loro lieto fine e per riuscire anche a salvare la dinastia dei druidi MacKeltar. Intorno ai due protagonisti principali girano diversi altri personaggi, soprattutto collegati alla vita di Drustan del XVI secolo. Vista la conclusione del libro possiamo facilmente immaginare che il protagonista del prossimo libro della serie sia un altro MacKeltar... E io non vedo l'ora di leggerlo visti gli interessanti presupposti!


martedì 20 novembre 2012

Esce oggi: "Shadowhunters. Pagine rubate" di Cassandra Clare

Buongiorno cari lettori!
Notizia interessante per i fan della saga Shadowhunters di Cassandra Clare!

Esce oggi un XS di Cassandra Clare: Shadowhunters. Pagine rubate, che raccoglie ben cinque contenuti speciali, inediti in Italia, dal titolo:

IL PRIMO BACIO

A MIO FIGLIO JACE

L’ATTO DI CADERE

QUESTIONE DI POTERE

UNA TRASFORMAZIONE OSCURA


Come tutti gli eBook di XS (collana digitale della Chrysalide / Mondadori) , anche Pagine rubate costerà solo 99 centesimi.

«Jace non dimenticherà mai l’espressione sul viso di Clary dopo che aveva pronunciato quelle parole: uno sgomento improvviso, tramutatosi in pallido dolore.»
 

Io amo troppo questa saga per resistere!!! Sarà mio!!!
E voi?

Se siete su facebook e volete essere aggiornati sui libri e sul film "The mortal instruments: City of Bones" che uscirà in USA ad agosto 2013 diventate fan quella nostra pagina
CLICCANDO QUI!

A presto!






p.s. Su Amazon c'è già, ecco il link dove comprarlo QUI!
 

Recensione: "Eterna" di Victoria Alvarez


"Eterna" 
di Victoria Alvarez


La Trama: Londra, 1888. Annabel Lovelace è cresciuta nel cimitero di Highgate, e non conosce nulla al di fuori delle sue alte mura. Abbandonata a soli quattro anni dalla madre, ha come unico affetto la cara zia Heather. Senza di lei non potrebbe affrontare il terribile zio Tom, custode del cimitero. A sei anni, dopo aver sofferto di cuore sin dal primo anno di vita, il medico di famiglia le prescrive una medicina che dovrà accompagnarla per sempre...
Sei gocce di digitale purpurea per mantenerla in vita, sei gocce rosse come il sangue che la strapperanno alla morte. Insieme alle preziose gocce, arriverà per Annabel una sorpresa sconvolgente, che marcherà la sua esistenza fino alla fine dei suoi giorni: è in grado di comunicare con l’aldilà, di dare voce a coloro che l’hanno persa per sempre. Ed è in questa sensazione di incredulità che Annabel sentirà che il suo cuore malato riuscirà a riempirsi di vero amore se solo potesse capire chi è quell’uomo che perseguita i suoi sogni.




La mia opinione:


Trama e cover di questo romanzo mi hanno attirato fin da subito e la presentazione del libro a LuccaComics non ha fatto che aumentare il mio interesse. La protagonista di “Eterna” è Annabel Lovelece, giovane medium affetta da una malattia che è proprio il motivo principale che la porta già in giovanissima età a contatto con gli spiriti delle persone rimaste nell’Asfodelo in attesa di “passare oltre”. Il romanzo è diviso in tre parti. Nella prima, riguardante l’infanzia di Annabel, il lettore ha modo di capire come è iniziato tutto: l’abbandono della madre, la scoperta della grave malattia al cuore, l’inquietante rapporto con lo zio, l’inizio del suo lavoro come “Fata di Highgate”. L’ambientazione (dettagliatamente descritta) è decisamente gotica e tetra, l’autrice riesce quasi a far sentire il lettore come se si trovasse lui stesso nel cimitero di Highgate. Nella seconda parte troviamo una Annabel Lovelace adulta, Medium conosciuta e apprezzata in tutta Londra, addirittura ingaggiata dalla regina stessa! Questa è anche la parte più romantica del libro, perché finalmente la ragazza ritrova il suo affascinante “cavaliere senza nome”, colui che l’ha aiutata a fuggire dalle grinfie dello zio quando era solo una bambina e che non ha mai dimenticato. Finalmente Annabel riesce a dargli un nome: Victor Rosenfield. Purtroppo però la loro situazione non sarà per nulla facile ma quando c’è l’amore di mezzo c’è sempre qualche scappatoia (per fortuna!). Non aspettatevi però scene intime particolarmente dettagliate, anche se io non ne ho sentito per nulla la mancanza. La terza parte è la più movimentata, ricca di colpi di scena e di suspense! Entrano in scena nuovi personaggi del passato di Victor e diverse rivelazioni inaspettate lasciano completamente a bocca aperta. Victoria Alvarez mi ha proprio spiazzato! I miei complimenti perché ad un certo punto ho proprio smesso di dare certe cose per scontate! Una lettura diversa piacevole e indubbiamente gotica. Un libro particolare e intenso, non per tutti però. Consigliato a chi ama i romanzi ambientati nella Londra Vittoriana soprattutto con una buona dose di paranormal e ambientazioni gotiche.






lunedì 19 novembre 2012

Anteprima: "Il segreto del bosco. Night School" di C.J. Daugherty

Dal 29 novembre in libreria!


Autrice: C.J. Daugherty
Titolo: Il segreto del bosco. Night School
Casa editrice: Newton Compton
Pagine: 448
Prezzo: euro 9,90
In uscita il 29 novembre 2012


A volte la scuola può uccidere…


La Trama:
Allie Sheridan è a pezzi. Va male a scuola, il fratello è scappato di casa ed è appena stata arrestata per l’ennesima volta. Anche i genitori ne hanno abbastanza e sono determinati a mettere la parola fine ai suoi comportamenti ribelli. Per allontanarla dalle amicizie pericolose e metterla in riga una volta per tutte, decidono di iscriverla a un collegio per ragazzi difficili, la Cimmeria Academy.  Una scuola decisamente sui generis, con un regolamento molto rigido e dalla quale sono banditi cellulari, televisione e computer. Gli studenti della Cimmeria Academy sono uno strano gruppo di ragazzi particolarmente dotati, privilegiati ma anche indisciplinati e Allie si sente subito a suo agio tanto da fare amicizia con alcuni di loro. C’è Carter, affascinante ma dalla pessima reputazione; la fragile Jo, destinata a diventare la sua migliore amica, e Sylvain, un inquietante ragazzo francese a cui nessuno riesce a dire di no. Ma il collegio la notte si anima e apre le sue porte alla Night School, una società segreta le cui attività sono un mistero per molti studenti… Si susseguono episodi inquietanti fino alla morte di una ragazza al ballo d’estate, ed è proprio allora che Allie comincia a capire che la scuola nasconde dei segreti inimmaginabili. Anche i suoi genitori sono coinvolti in qualcosa di poco chiaro e le hanno mentito sul quel posto e sulla scomparsa del fratello. Ma perché? Di chi può realmente fidarsi? E cosa accade davvero alla Cimmeria Academy, quando cala la notte?

Il fenomeno editoriale dell'anno.
Un thriller agghiacciante, che vi farà impazzire per la curiosità e mangiare le unghie per la tensione.
Un successo internazionale, Night School verrà tradotto in 18 Paesi 
Non vi farà chiudere occhio.  

L'Autrice:
C.J. Daugherty scrittrice e redattrice. Ha collaborato con la Reuters, il «Dallas Morning News» e il «New York Times». Ha scritto alcuni libri a quattro mani con il marito Jack Jewers, scrittore e regista e ora si dedica soprattutto alla scrittura per ragazzi. Per saperne di più: www.christidaugherty.com



Vi ispira?

domenica 18 novembre 2012

Segnalazione: "Fiabe per Leoni Veneziani", dieci riletture di fiabe famose


Titolo: FIABE PER LEONI VENEZIANI
(a cura di) ANDREA STORTI
Formato: 16x21 cm
Pagine: 142 + copertina
Illustrazioni: Si
Legatura: Brossura
Prezzo: 15,00 Euro
ISBN: 978-88-97928-09-6
Collana: Kids
Editore: Studio LT2
Uscita: 20 Novembre 2012

L’argomento
A Venezia è scoppiato il finimondo. Le statue dei leoni che costellano la città hanno improvvisamente preso vita, svegliandosi dal loro sonno di pietra. Ora corrono per campi e calli facendo scherzi e dispetti a chiunque. Rubano i dolcetti ai pasticceri, spingono in acqua i poveri turisti e ruggiscono in faccia ai vecchietti. Tutti sono spaventatissimi e ai bambini viene persino proibito di giocare all’aperto! Restare tutto il giorno al chiuso, tuttavia, è fuori discussione. Fortunatamente, il piccolo Marco e i suoi amici hanno un piano: raccontare ai leoni delle fiabe della buonanotte. Le statue, però, esigono solo storie di Venezia! Con un po’ di fantasia, ecco allora che la Bella si addormenta in gondola, Biancaneve diventa candida come una spumiglia e la Regina delle Nevi ghiaccia il Canal Grande. Riusciranno i nostri eroi ad addormentare i grossi gattoni capricciosi? Un’avventura è nell’aria… Dieci riletture di fiabe famose. Una raccolta per ritornare a sognare destinata a grandi e piccini.

Il progetto sostiene l’associazione U.I.L.D.M., sezione di Mestre.


 Le fiabe sono state rivisitate da:
• Fulvia Degl’Innocenti - Cappuccetto Rosso
• Cristina Marsi - La principessa sul pisello
• Francesca Ruggiu Traversi - La bella addormentata nel bosco
• Barbara Fiorio - Biancaneve e i sette nani
• Deborah Epifani - La regina delle nevi
• M.P. Black - Il gatto con gli stivali
• Claudia Tonin - Il principe ranocchio
• Fabiana Redivo - Vardiello
• Aquilino - Hansel e Gretel
• Daniele Nicastro - Il pifferaio magico

Filastrocche di:
• Roberto Piumini
• Antonia Romagnoli
• Gabriella Sanapo
• Mario De Martino
Illustrazioni di:
• Vincenzo Sanapo




mercoledì 14 novembre 2012

14/11/12 The Twilight saga: Breaking dawn parte 2 day!

Ciao a tutti!
In molti stavamo aspettando questa data e finalmente è arrivata. 
The Twilight Saga: Breaking Dawn parte 2 è ufficialmente uscito al cinema!  
Dopo 4 anni eccoci arrivati alla conclusione della saga... 
Da Twilighter convinta non posso che provare emozioni contrastanti oggi: sono felicissima per l'uscita dell'ultimo film ma anche triste perchè è un po' come se fosse la conclusione di tutto. L'unica cosa certa è che l'amore incondizionato per la saga di Stephenie Meyer resterà per sempre. E' grazie al libro "Twilight" che mi capitò di leggere nel 2006 (appena uscito) che mi sono avvicinata al genere urban fantasy e paranormal romance e per questo motivo avrà sempre un posto speciale nel mio cuore. Edward Cullen è stato il primo personaggio di un libro del quale mi sono completamente "innamorata" e questo non cambierà mai. Detto questo non mi resta che augurarvi una buona visione del film! 
Io come al solito non ho resistito e ho prenotato i biglietti per stasera stessa! ^_^
Speriamo che sia il degno finale di una saga che fino ad oggi ci ha fatto sognare.
Se vi va potete lasciare il vostro commento sul film a questo post oppure se preferite sul nostro forum, QUI.

 Il nostro forum e anche la pagina facebook si è vestita a tema!






 

martedì 13 novembre 2012

Recensione: "Wolfsbane" di Andrea Cremer


"Wolfsbane" 
di Andrea Cremer
(2° libro serie Nightshade)


La Trama:
Quando Calla, il lupo mannaro adolescente femmina si risveglia nel quartier generale dei suoi acerrimi nemici, pensa di avere le ore contate. Contro ogni ipotesi, però, i Cercatori le fanno una proposta che, oltre a consentirle di rimanere in vita, le permetterebbe di portare in salvo il resto del suo branco. Il piano è rischioso e la battaglia potrebbe mietere più vittime del previsto, ma Calla sa che è l’unico modo per mettere fine a una guerra che va avanti da secoli. Chi sarà a pagare il prezzo del suo tradimento? L’impetuoso Shay, deciso a ogni costo a rimanere al fianco della ragazza che ama, o il fedele Ren, rimasto indietro a coprire la fuga dei due amanti?

La mia opinione

Se in Nightshade abbiamo conosciuto da vicino i Guardiani (sia il branco del Nightshade che quello dei Bane),  in questo secondo capitolo della saga abbiamo modo di familiarizzare con i Cercatori, scoprire i loro segreti e la loro storia. Molte cose che avevamo creduto in precedenza vengono messe in discussione tanto da capire che non sono esattamente loro i "cattivi"della storia. Entrano quindi in scena una serie di nuovi personaggi, alcuni molto simpatici ed ironici, altri un po' meno. Quando Calla si risveglia nel covo dei Cercatori,  dopo un primo momento di diffidenza,  inizia a fidarsi e decide di accettare la loro offerta di alleanza. Tutto il mondo di Calla viene sconvolto: la nostra alfa dovrà affrontare le conseguenze delle sue scelte che avranno dei  risvolti anche molto tristi. Nonostante la ragazza si trovi insieme a Shay pensa sempre a Ren. Personalmente in questo secondo romanzo non ho provato un particolare feeling né verso Shay (troppo appiccicoso ed egoista) né verso Ren, che nonostante si veda per poco tempo (purtroppo) mi ha lasciato l'amaro in bocca per via delle sue azioni/scelte. 
Come in ogni battaglia per la libertà, la nuova squadra di alleati subirà delle perdite (una in particolare mi ha molto rattristato ed in cuor mio spero ancora che non sia avvenuta per davvero), dovrà affrontare dolori e  fare i conti con  il tradimento da parte di persone molto vicine in passato.
La storia è ricca di dialoghi anche ironici tra i vari personaggi, che fanno sempre molto piacere poiché risollevano un po' una situazione carica di angoscia e paura.
Mentre la prima parte del libro è leggermente più lenta per via dei vari racconti e lezioncine storiche sul passato dei Cercatori, nella seconda c'è molta più azione per poi arrivare a qualche colpo di scena finale (di cui uno in particolare ho sospettato sin dall'inizio perché era abbastanza palese!).
Riguardo la scelta fatta da Calla verso il finale (parlo del triangolo amoroso), spero che non sia quella definitiva: sinceramente non mi è sembrata convinta e nemmeno troppo entusiasta.
Vista la conclusione (è adesso che viene il bello...) non vedo l'ora di poter leggere il seguito e scoprire come l'autrice risolverà tutte le situazioni in sospeso!



lunedì 12 novembre 2012

Recensione: "La stella nera di New York" di Libba Bray (1° libro - Serie The Diviners)

La stella nera di New York
di Libba Bray


La Trama: Evie O’Neill, dopo aver suscitato l’ennesimo scandalo nella noiosa cittadina di provincia in cui è nata, viene spedita dai genitori a vivere nell’effervescente New York City – e la ragazza ne è entusiasta. New York è la città dei locali, del contrabbando, dello shopping e del cinema, e non passa molto che Evie stringe amicizia con irriverenti Ziegfeld girls e scapestrati ragazzi di strada. Evie però non fa conoscenza solo con le luci sfolgoranti dell’età del jazz, ma anche con gli oscuri anfratti del Museo americano del Folclore, della Superstizione e dell’Occulto, che suo zio Will Fitzgerald – presso cui abita – dirige con l’aiuto di Jericho, uno strano ragazzo sempre immerso nella lettura. E quando una serie di omicidi a sfondo esoterico e riconducibili a uno spirito che torna dal passato vengono a galla, Evie e suo zio sono chiamati a collaborare alle indagini, e sono proiettati al centro del sistema mediatico. I due si lanciano nelle ricerche, ed è allora che quel misterioso potere divinatorio che la ragazza sa di avere si rivelerà utile a catturare il killer, prima che sia troppo tardi.


Il mio commento

Sicuramente quando ho scoperto l’uscita di questo libro ne sono rimasta piacevolmente sorpresa. Dell’autrice avevo già letto, ormai diversi anni fa, la trilogia di Gemma Doyle  e devo dire che mi era notevolmente piaciuto.
Vista la trama ne sono rimasta subito colpita sia per l’ambientazione inusuale  (anni ’20), sia per la parte investigativa paranormal.
Non potevo lasciarmelo certamente fuggire!
Dalle prime pagine ho riconosciuto lo stile della Bray apprezzando soprattutto la sua capacità di farti immergere nel periodo trattato. La storia è raccontata in terza persona e seppur la protagonista è chiara fin dall’inizio i punti di vista sono diversi. La trama è ricca e ben congeniata ma non posso nascondere di aver fatto un po’ fatica a seguirne le varie sottotrame. I personaggi sono davvero tanti e le loro vicende si svolgono in parallelo ma separatamente per poi incontrarsi in vari momenti del racconto. Non è un libro dall’azione incalzante, è più d’atmosfera. Devi essere ben concentrato durante la lettura se no rischi di perderti tra le parole dell’autrice: ha veramente tanto da raccontare e riesce a farlo in una maniera tutta sua.
I personaggi sono ben caratterizzati, ognuno con una particolarità. La stessa Evie (protagonista) non rappresenta il classico stereotipo a cui tanto ci hanno abituato, diciamo che è più una ragazza con tanta voglia di divertirsi (tra feste e alcool) e poca voglia di moderarsi. Ovvio che prima o poi si metta nei guai e così ha inizio la sua vita con lo zio Will nella metropoli.
Una vita diversa da come la immaginava e che ci farà conoscere altre sue caratteristiche che non potremo fare a meno d’apprezzare. Accanto a lei non mancheranno delle figure che la seguiranno quando in parallelo, quando  marginalmente o quando solo di sfuggita. Tra gli altri mi hanno colpito l’assistente dello zio Jericho per la sua storia, l’amica di vecchia data Mabel per come potrebbe evolversi il loro rapporto, la nuova amica Theta per il suo modo di vivere nonostante il passato e mi hanno letteralmente spiazzata Bill Johonson, Miss Addie e Miss Lillian: credo di non aver veramente capito niente di loro ed essere stata abilmente depistata. Sullo zio Will ancora non mi sono fatta un’opinione ben precisa e sicuramente nasconde tanto. In realtà un po’ tutti hanno più di qualche scheletro nell’armadio!! Concludo questa carrellata con il cattivo di turno: John Hobbes. Quanta malvagità! Le scene con lui sono parecchio suggestive e inquietanti. Però la sua storia è interessante. La Bray ci fa scoprire il passato dei personaggi principali pian piano ed i collegamenti che alla fine legano alcuni di loro sono proprio ben architettati. Quanto ancora deve essere svelato! Dove potrà mai arrivare la fantasia dell’autrice? Non vedo l’ora di leggere il seguito!
E’ un libro veramente interessante ma  non adatto a tutti, a me ovviamente è piaciuto!