mercoledì 19 giugno 2013

Recensione: "Insurgent" di Veronica Roth

"Insurgent" 
di Veronica Roth
(2° libro The Divergent Trilogy)


La Trama:
Una scelta può cambiare il destino di una persona... o distruggerlo. Ma qualsiasi sia la scelta, le conseguenze vanno affrontate. Mentre il mondo attorno a lei sta crollando, Tris cerca disperatamente di salvare le persone che ama e se stessa. La sua iniziazione avrebbe dovuto concludersi con una cerimonia per celebrare il suo ingresso nella fazione degli Intrepidi, ma invece di festeggiare la ragazza si è ritrovata coinvolta in un conflitto più grande di lei... Ora che la guerra tra le fazioni incombe, Tris deve decidere da che parte stare e abbracciare completamente il suo lato divergente, che si fa ogni giorno sempre più potente.


La mia opinione

Dopo diverse letture del genere distopico, sono sempre più convinta che questa saga sia quella che preferisco in assoluto. 
In questo libro Tris e Quattro ci fanno penare e ci tengono con il fiato in sospeso per quanto riguarda la loro relazione. Grazie al cielo non c’è nessun triangolo amoroso! Finalmente un' autrice che riesce a intrecciare la storia, a mantenerla interessante ed intricata senza per forza dover mettere in mezzo un terzo incomodo. Che cosa mette quindi a repentaglio il forte legame tra i due ragazzi? Molte cose non dette, i sensi di colpa ed alcune scelte importanti che dovranno prendere. In Insurgent conosciamo un po’ meglio le varie fazioni e le loro abitudini. La guerra è ormai iniziata, ci sono traditori (alcuni decisamente inaspettati!) alleanze e finalmente iniziamo a capire anche quale ruolo hanno i Divergenti in tutto questo.
Il personaggio di Tris è decisamente maturato rispetto al primo libro, nella fase iniziale deve fare i conti con la depressione (causata da ciò che è successo alla fine del primo libro) e con i sensi di colpa e gli incubi per qualcosa che ha commesso. 
Tutto questo la porta a diventare una persona più forte, più coraggiosa, più intrepida e a volte anche sconsiderata (cosa che Tobias, chiaramente sempre più innamorato di lei, non può sopportare). 
I sentimenti di Tobias verso Tris non potrebbero essere più trasparenti, oltre alle
parole (anche se alcune fanno male) anche i fatti lo dimostrano e io da lettrice non potrei provare più simpatia e stima per un personaggio come lui. 
Veronica Roth con questo secondo libro ha superato decisamente il primo. Insurgent è un romanzo ricco di colpi di scena inaspettati e di emozioni forti, una volta iniziato difficile staccarsi fino alla fine… Ma vogliamo parlare del cliffhanger finale? Da sadici lasciarci così sul più bello! 
Mi aspetto grandi cose dal capitolo conclusivo, spero solo di non dover attendere troppo per leggerlo.



3 commenti:

  1. Sono assolutamente d'accordo con te, su tutto!
    Non vedo l'ora che esca il terzo! :)
    Rika

    RispondiElimina
  2. Stupenda questa saga!!!
    Ma il secondo è già uscito oppure bisogna aspettare chissà quanto perché arrivi in libreria?
    Giada

    RispondiElimina
  3. Ho appena finito di leggerlo. ASSOLUTAMENTE FANTASTICO. Il finale mi ha spiazzata xD
    Anche io, come voi, non vedo l'ora di leggere il seguito.
    :*

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!