giovedì 5 settembre 2013

Recensione: "Come inciampare nel principe azzurro" di Anna Premoli

Da oggi in libreria!

"Come inciampare nel principe azzurro" 
di Anna Premoli

La Trama
Quale ragazza non sogna di sfondare nel proprio lavoro sfruttando la possibilità di trascorrere un anno all’estero? È proprio questa la grande opportunità che un giorno si presenta a Maddison: ma l’inaspettata promozione arriva sotto forma di un trasferimento dall’altra parte del mondo, in Corea del Sud!

Maddison, però, è solo all’apparenza una donna in carriera. In realtà è molto meno motivata delle sue colleghe e per nulla attratta dall’idea di stravolgere la sua vita. Come è possibile che abbiano pensato proprio a lei, che del defilarsi ha fatto da sempre un’arte, che ha il terrore delle novità e di mettersi alla prova? Una volta arrivata in Corea, il suo capo, occhi a mandorla e passaporto americano, non le rende neanche facile adattarsi al nuovo ambiente. Catapultata in un mondo inizialmente ostile, di cui non conosce nulla, di cui detesta le abitudini alimentari e non solo, Maddison si vedrà costretta a tirar fuori le unghie e a crescere una volta per tutte. E non è detto che sulla sua strada non si trovi a inciampare in qualcosa di bello e del tutto imprevisto!


La mia opinione


Non avendo ancora letto “Ti prego lasciati odiare” non avevo la minima idea dello stile di Anna Premoli. E sinceramente confesso che probabilmente, se non mi fosse capitato tra le mani casualmente, non lo avrei nemmeno letto.
Ogni tanto lasciar decidere al caso può risultare veramente una buona idea, dato che, a fine lettura mi sono trovata piacevolmente colpita dallo stile ironico e frizzante dell' autrice
Questo romanzo rosa è ambientato tra Londra, New York e soprattutto in Corea, luogo dove la protagonista Maddison viene “costretta” a malavoglia a trasferirsi per la sua carriera lavorativa. Maddison è una ragazza senza particolari ambizioni, ama lo shopping e non ha peli sulla lingua. E’ uno di quei personaggi spassosissimi che prendi subito in simpatia e con il quale, a volte, riesci ad immedesimarti facilmente. 
Il punto forte del libro sono sicuramente i dialoghi e le frecciatine tra Maddy e Mark, il sexy capo coreano-americano, uomo d’affari apparentemente rigido e dedito al lavoro, oltre che ambitissimo scapolo miliardario. I due sembrano non sopportarsi da subito, ma, come ben sapete le punzecchiate e i battibecchi sono spesso l’inizio di qualcosa di ben diverso…
Prima che i due si lascino andare all’attrazione inevitabile che provano l’uno per l’altra ne leggerete delle belle! Io mi son fatta delle belle risate in alcune parti! XD
Se quello che cercate è un libro romantico senza troppi fronzoli e senza scene di sesso eclatanti, ma in grado di farvi rilassare e divertire per qualche ora allora ve lo consiglio! 




6 commenti:

  1. Ti prego lasciati odiare è un vero spasso, oltretutto Anna Premoli scrive bene. Cercavo questo primo libro ma era sparito, adesso non me lo farò sfuggire ^^

    RispondiElimina
  2. Io ho letto prima questo e poi "Ti prego lasciati odiare". E questo qui mi è piaciuto di più! ;) Molto simili comunque!

    RispondiElimina
  3. Letto già qualche mese fa e devo dire che mi è piaciuto moltissimo!spt perchè x mark mi immaginavo Godfrey Gao!

    RispondiElimina
  4. Non ci credo! Anche tu?????? Ahahahah Allora non sono l'unica! Godfrey Gao ormai ha lasciato il segno!

    RispondiElimina
  5. Non ho letto nessuno dei due, la protagonista è la stessa? Sono collegati tipo I love shopping?...... E dei due quale mi consigliereste?
    Grazie per la recensione.....;-)
    Veronica No'One

    RispondiElimina
  6. No non sono collegati, sono storie e protagonisti diversi.

    Io ti consiglio questo! Mi è piaciuto di più!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!