giovedì 28 novembre 2013

Recensione: "Il lago dei desideri" di Susan Elizabeth Phillips

"Il lago dei desideri" 
di Susan Elizabeth Phillips
(5° libro serie Chicago Stars)


La Trama:
Molly Somerville ha una vita (quasi) perfetta: adora il suo barboncino, il suo lavoro di scrittrice per bambini, il suo minuscolo loft. L’unico neo è la sua cotta storica per un quarterback scavezzacollo, quel detestabile e superficiale e irritante e… meraviglioso Kevin Tucker, che finora non ha fatto altro che ignorarla. Il talento di Molly per ficcarsi nei guai la porterà proprio tra le sue braccia, a farsi spezzare il cuore in una sola notte. Eppure Kevin tornerà nella sua vita quasi perfetta per una vacanza sul lago, dove Molly sarà costretta a vedersela con artisti ipocondriaci, giovanissimi sposi e vecchie pantere hollywoodiane, ma prima di tutto con sé stessa. Perché l’amore può far soffrire, sì, ma a volte può anche, a sorpresa, far bene come una risata.



La mia opinione

Questo quinto romanzo della serie Chicago Stars ha come protagonisti due personaggi che abbiamo già avuto modo di incontrare in uno dei libri precedenti: Molly Somerville (sorellina minore di Phoebe, la sexy proprietaria dei Chicago Stars) e Kevin Tucker, uno dei giocatori di punta della squadra.
Molly, ormai adulta, è una scrittrice di libri per bambini, un tipo decisamente particolare e fuori dal comune. Nonostante l’eredità ricevuta, ha deciso di essere una persona autonoma e indipendente e si ritrova da milionaria a dover fare i conti per arrivare a fine mese. 
La sua vita sembra volersi complicare ulteriormente quando un gesto impulsivo da parte sua la lega inevitabilmente a Kevin, l’atleta verso il quale ha una cotta sin da quando era una ragazzina.
La prima parte del libro, il modo in cui i due si “conoscono” veramente per la prima volta e quello che succede tra di loro, mi ha lasciato decisamente dubbiosa e con l‘amaro in bocca. Aspettavo tanto questo libro e avevo paura che mi deludesse completamente. Continuando la lettura, invece, merito anche del cambio di ambientazione e di tutto quello che succede al B&B e nei cottage sul lago (luogo di villeggiatura ricevuto in eredità da Kevin), la mia opinione si risolleva completamente. Dopo la forzatura iniziale, scopriamo sempre di più dei dettagli sul carattere di Kevin e lo vediamo poco a poco avvicinarsi sempre di più a Molly. 
Apprezzo molto lo stile dell’autrice e il suo modo di far crescere i sentimenti tra i suoi personaggi un po’ per volta e non tutti in un colpo solo.
Se prima Kevin viveva solo ed esclusivamente per il football, le sue priorità vengono rimesse in discussione grazie alla dolce Molly.
Molto interessante anche la storia di sfondo che vede protagonista una parente sbucata dal passato di Kevin e il famoso artista, tanto scorbutico qiuanto affascinante, Liam.
E non dimentichiamoci la presenza di Phoebe, Dan e dei loro scatenati figli che danno quel tocco in più al romanzo! 
Anche se non sono ancora riuscita a trovare un romanzo che sia allo stesso livello di “Il gioco della seduzione”, anche questo quinto capitolo dei Chicago Stars mi è abbastanza piaciuto, per non parlare del dolcissimo epilogo che ci regala l’autrice.


3 commenti:

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!