venerdì 8 novembre 2013

Recensione: Knowledge di Francesca Gonzato Quirolpe

Trama:
Rachele e Tommaso vivono una grande storia d’amore, tanto che, ormai più che ventenni, decidono di andare a convivere. Alla loro felicità sulla Terra corrisponde quella di RL e TM, i loro corrispettivi nel mondo dei Lover: identici ai due umani (che loro chiamano Mirror), tranne che per il colore della pelle, violetto, e per le numerose protesi da combattimento di cui sono dotati. Ma ecco che qualcosa di terribile accade: Tommaso entra improvvisamente in coma e i medici non gli danno nessuna speranza di guarigione. Rachele, disperata, prende una decisione: cercherà di entrare in contatto con la sua Lover, chiedendone l’aiuto per salvare Tommaso, così come in passato aveva fatto per conquistarlo. Ma le cose non sono così semplici: anche TM è in fin di vita e la sua partner è ugualmente incapace di aiutarlo. I destini dei Lover e dei loro Mirror si rivelano ancora una volta indissolubilmente legati. Toccherà alle due giovani spezzare le leggi che regolano i rispettivi mondi per salvare i loro amati.

La mia opinione:

Quando ho saputo che ci sarebbe stato un seguito di Reflections ho pensato che sarebbe stato bello vedere come fosse cresciuta la storia di Rachele e Tommaso. Li avevamo lasciati che, benchè innamorati, erano ancora all'inizio e non si conoscevano così affondo da poter determinare se la loro fosse una storia d'amore alla... "e vissero per sempre felici e contenti".

Poi chiacchierando con l'autrice (qui devo aprire una parentesi perchè Francesca, oltre ad essere un'ottima scrittrice, è anche una persona squisita e molto disponibile, a differenza di altri che si credono Ken Follet solo per aver pubblicato qualche libro dimenticandosi che l'umiltà è la base del successo e che il successo va coltivato e non è per sempre) ho scoperto che il nuovo libro avrebbe potuto essere qualcosa che il mio cuoricino "romanticoso" non avrebbe gradito, infatti una frase in particolare mi aveva messo in agitazione " e se per qualche motivo Rachele e Tommaso non potessero più stare insieme????" La mia reazione a questa frase è stata immediata: " Niente scherzi eh!!!!! Queste cose non si pensano neanche figuriamoci metterle in atto, No No!!!! "(provate ad immaginare tutto questo mentre agito il dito indice a mo' di maestrina che sta sgridando un alunno hahahaha).

Così mi sono apprestata a leggere questo libro con un misto di curiosità e apprensione, stando attenta a non lasciarmi condizionare da quello che già sapevo.

La storia riparte da dove l'avevamo lasciata: Tommaso e Rachele sempre innamorati (esattamente come i loro Lover RL e TM al di là dello specchio) che iniziano a vivere la loro vita assieme.

La storia era familiare e mi sono ritrovata nuovamente a contatto con cose che già conoscevo e quindi la lettura scorreva liscia evolvendosi con tanti piccoli particolari in più. La tranquillità mi aveva praticamente invasa, ritrovandomi con il sorriso che avevo mentre leggevo il precedente libro finchè... è arrivata Lei: la Tranvata!!! Conseguenza: salivazione azzerata e persa momentaneamente la capacità di emettere qualsiasi suono. Per fortuna non avevo fatto i conti con l'Amore, quello con la A maiuscola e da quel momento sono stata catapultata in un turbine di emozioni come in pochi altri libri mi è capitato.

Rachele ha dato prova di provare un sentimento così forte e profondo da sfidare le leggi della logica e se in questo mondo non c'erano possibilità di salvare il suo Amore, allora bisognava andare a cercare in un altra dimensione.... dal lato opposto dello specchio!!

E così Rachele va alla ricerca di RL, l'altra metà di se stessa che sta vivendo il suo stesso tormento (perchè quello che vivono i Mirror viene rivissuto dai rispettivi Lover al di là dello specchio).

Da qui si apre uno scenario del tutto nuovo. Rachele non si arrende all'inevitabile perchè non è nella natura umana piegarsi senza lottare, mentre RL aspetta solo la fine di tutto, perchè nel mondo dei Lover tutto avviene per una giusta causa e se è destino che succeda una determinata cosa non ci si può far nulla. Rachele per salvare il suo Tommaso e TM il suo Lover, non esita ad intraprendere un viaggio molto pericoloso in compagnia di RL.

Alla fine più che un viaggio della speranza, com'era iniziato, si trasforma in un viaggio interiore che farà capire e apprezzare ad entrambe loro stesse.

I sentimenti sono amplificati al massimo perchè Rachele è determinata dove RL è rassegnata, ma la determinazione di Rachele porterà RL a chiedersi se tutto quello che credeva normale alla fine non fosse sbagliato. Tutto ciò è sempre approfondito e mai lasciato in sospeso dall'autrice che spiega con estrema cura questo loro cambiamento interiore.

La parte fantasy è più ampia di quello che succedeva nel capitolo precedente, però è talmente ben scritta e originale che anche per chi non la ama particolarmente non risulta per niente pesante.

La storia è semplice ma allo stesso modo molto originale senza però essere “assurda” e il messaggio che resta alla fine di questa bellissima lettura è che per Amore (e intendo nel modo più puro e pulito del termine) spesso rischiare il tutto per tutto ti porta a sconfiggere quel Destino che a volte è davvero crudele.

Se nella vita reale purtroppo il Destino è spesso beffardo, qui siamo in un mondo di fantasia e com'è giusto che sia alla fine l'Amore trionfa e tutto torna ad essere come dovrebbe. Il Destino può essere rappresentato da un cerchio che si chiude...... tondo come un anello oppure...... una pillola dimenticata!!





Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!