sabato 30 marzo 2013

Anteprima sul dodicesimo libro della Confraternita del Pugnale Nero di J.R.Ward

Grandi notizie in arrivo dagli Stati Uniti, pochi minuti fa la Ward durante la firma delle copie per l'uscita di Lover at Last a Cincinnati,  ha annunciato chi saranno i protagonisti del dodicesimo capitolo della seguitissima serie de La Confraternita del Pugnale Nero (Black Dagger Brotherhood).
Il prossimo libro della serie, che uscirà nella primavera del 2014 in America, si intitolerà The King e avrà come protagonisti Wrath e Beth, la coppia regale già protagonista del primo libro della serie e verterà sulla possibilità di un figlio, un erede!

Cosa ne pensate? Vi aspettavate questa notizia? 
Per noi è stata una grande sorpresa!

Inoltre la nostra Vecchiastrega ha tradotto gli spoiler ufficiali dati oggi alla conferenza e postati sulla pagina facebook ufficiale della Ward. Li trovate QUI! 
Attenzione e ricordatevi che ci sono spoiler e informazioni anche sul libro appena uscito in America, Lover at Last.
Buona lettura.



venerdì 29 marzo 2013

Anteprima: "Il principe vampiro. Sogno nero" di Christine Feehan

Se stavate aspettando il settimo romanzo della serie paranormal romance per adulti sui Carpaziani scritta da Christine Feehan l'attesa è quasi finita!

Autrice: Christine Feehan
Titolo: Il principe vampiro. Sogno nero
Casa editrice: Newton Compton
Pagine: 192
Prezzo:  euro 12,90
Data di uscita: 18 aprile 2013

La Trama:
Falcon, un antico guerriero, ha lasciato da millenni la propria terra, per condurre la vita solitaria e piena di sofferenza del cacciatore di vampiri. Ormai, però, la bestia che vive in lui ha iniziato a risvegliarsi, a prendere il sopravvento e a Falcon non resta che tornare nella patria abbandonata tanti anni prima e darsi morte volontaria, prima di trasformarsi a sua volta in un vampiro. Proprio mentre è in cammino, incontra Sara, una donna forte e generosa, la cui famiglia è stata sterminata da un vampiro antico, una creatura potente e malvagia che da quel giorno non ha mai smesso di darle la caccia. Nell’attimo stesso in cui Sara incontra Falcon fra i due si scatena una potente energia: un’attrazione profonda, invincibile, e allo stesso tempo un senso di familiarità, di amore, che lascia entrambi storditi. Il mondo grigio in cui Falcon si era ormai rassegnato a morire si trasforma all’improvviso in qualcosa di nuovo, in qualcosa che solo una compagna per la vita può avere il potere di donargli. Quando però Sara lo vede bere il sangue di un teppista che lo ha assalito, e trasformarsi in una creatura troppo simile al vampiro che la caccia da quindici anni, fugge spaventata. Ma al proprio destino, e all’amore, non si può sfuggire.


La Dark Series è composta da:
1. Dark prince  (Il Principe Vampiro. Attrazione fatale)
2. Dark Desire  (Il Principe Vampiro. Desiderio)
3. Dark Gold (Il Principe Vampiro. L'Oro Nero)
4. Dark Magic (Il Principe Vampiro. Magia Nera)
5. Dark Challenge (Il Principe Vampiro. Metamorfosi)
6. Dark Fire  (Il Principe Vampiro. Fuoco Nero)
7. Dark Dream (Il principe vampiro. Sogno nero)
8. Dark Legend 
9. Dark Guardian 
10. Dark Symphony
11. Dark Descent 
12. Dark Melody 
13. Dark Destiny 
14. Dark Hunger
15. Dark Secret 
16. Dark Demon
17. Dark Celebration 
18. Dark Possession 
19. Dark Curse 
20. Dark Slayer
21. Dark Peril 
22. Dark Predator

A presto!


Recensione: "Lover at Last" di J.R. Ward (libro di Qhuinn e Blay)


Lover at Last 
di J.R. Ward
11esimo libro della serie 
Black Dagger Brotherhood
Inedito in Italia
Pubblicato in USA il 26/03/2013 

Trama:
Qhuinn, figlio di nessuno, è abituato a stare da solo. Ripudiato dalla sua stirpe, rifiutato dall’aristocrazia, ha finalmente trovato una sua identità come uno dei più brutali guerrieri nella guerra contro la Lessening Society. Ma la sua vita non è completa. Anche se la possibilità di avere una famiglia tutta sua sembra a portata di mano, dentro si sente vuoto, il suo cuore donato ad un altro.
 Blay, dopo anni di amore non corrisposto, ha superato i suoi sentimenti per Qhuinn. Ed era l’ora: Il maschio ha trovato la sua compagna ideale in una delle Elette, e stanno per avere un figlio – proprio come Qhuinn aveva sempre desiderato. È difficile per lui vederli insieme, ma costruire la propria vita attorno ad un misero sogno è solo una delusione destinata a spezzarti il cuore. E lui l’ha imparato nel modo peggiore.
Il Fato sembra aver indirizzato questi due guerrieri in direzioni opposte… ma mentre la battaglia per il trono della razza si fa più intensa e nuovi giocatori sul campo da gioco di Caldwell creano un pericolo mortale per la Confraternita, Qhuinn finalmente impara la definizione di coraggio e due cuori, destinati a stare insieme, finalmente divengono uno solo.


La mia recensione:

Parto col dire una cosa che so essere nelle menti di ognuno di voi, e desidero dirla alla maniera dei confratelli.
Alla. Fottuta. Buon’ora!
Mai titolo fu più azzeccato. Lover at Last. Amanti, finalmente!
Dopo la bellezza di sei (e dico SEI) libri, FINALMENTE la Ward ci regala la storia più attesa nell’Urban Fantasy da dieci anni a questa parte! Qhuinn e Blay!
Oh! E alzi la mano se qualcuno tra voi non si è mangiato le unghie per un anno, dal momento in cui, alla conferenza di Cincinnati del 2012, in occasione dell’uscita del decimo libro, Lover Reborn, la Ward ha annunciato che l’undicesimo libro della serie sarebbe stato il LORO. Nessuno? È più probabile che qualcuno abbia cominciato a masticarsi pure le dita, piuttosto.
Quindi, potete immaginarvi la mia gioia quando finalmente ho avuto il tomo tra le mani! Tanto più che, per un caso assai fortuito, mi è pure arrivato in anticipo! Motivo per cui potete trovare la recensione già pronta sul blog oggi, 26 Marzo, che è la data di pubblicazione ufficiale. (Va bene che sono veloce a leggere, ma non esageriamo! Che vi credevate??)
Le admin mi hanno fatto giurare, pena la morte (violenta e sanguinosa), di non mettere spoiler di sorta (che però potrete trovare nel forum, nella sezione apposita. Mai sia che vi lascio senza spoiler!) e perciò dovrò trattenermi. Ci provo. Giuro che ci provo.
Come ho già detto, ho atteso questo libro dal momento in cui ho letto LA fatidica scena in Lover Enshrined (il libro di Phury). I fan della coppia sanno benissimo di cosa parlo.
Perciò, ho aperto il libro con lo stesso sentimento con cui ti prepari a baciare per la prima volta l’amore della tua vita. Mani sudate, cuore palpitante e occhi a cuoricino. Pacchetto completo.
Vi avviso, preparate un’abbondante scorta di Kleenex, perché si piange fin dal prologo.
Questo è decisamente il libro di Qhuinn. Scopriamo moltissime cose sul suo passato, precedente all’addestramento con i confratelli, quando ancora Blay era il suo migliore (nonché unico) amico. Ci sono alcune situazioni tenerissime che ho adorato leggere più e più volte, ed altre che ci mostrano un Qhuinn incredibilmente fragile e brutalmente introspettivo.
Nonostante la maggior parte delle scene siano dal punto di vista di Qhuinn, alcune ci vengono mostrate anche attraverso gli occhi ed il cuore di Blay che, ferito ed umiliato per anni, ha imparato a costruirsi intorno una corazza che lo protegge dai suoi stessi sentimenti per il vampiro dagli occhi spaiati. Molto belle anche le pagine in cui riflette sui suoi sentimenti e quelle in cui mostra il suo lato più duro, nato dal dolore di un amore per troppo tempo non corrisposto.
Lover at Last, però, non è un libro concentrato esclusivamente su una sola coppia. Similmente ad altri, è un libro piuttosto corale, con altre due sottotrame principali ed una terza che comincia a prendere forma e colori. A differenza di Lover Mine, però, le trame non si intrecciano poi più di tanto, cosa che potrebbe dare fastidio a qualcuno e che in alcuni punti rende il libro, in effetti, un po’ dispersivo. Ma le due sottotrame principali, nonostante abbastanza scollegate da tutto il resto, sono piuttosto interessanti e preparano il terreno per due nuovi libri evidentemente molto vicini. Non so, visti i precedenti, se entrambi nella serie della confraternita o se una delle due sottotrame si svilupperà nella serie degli angeli caduti. Ma qui si entra nel campo delle speculazioni e non è questo il luogo né il momento.
La terza sottotrama che comincia a prendere forma riguarda una coppia che abbiamo visto per la prima volta in Lover Reborn e che trovo abbia un tratto fortemente… Shakespeariano, per così dire. (Chi vuol capire…) La loro storia è ancora agli inizi e le tinte che sta prendendo sono cupe e angoscianti. Eppure, mi trovo particolarmente attratta da entrambi. Sono certa che il loro sarà un libro particolarmente intenso e che ci ricrederemo molto su tutti e due, almeno a giudicare dagli scorci di loro che la Ward ci regala in Lover at Last.
Tanti i personaggi nuovi e molti i volti già conosciuti che riprendono piede, o iniziano un nuovo percorso.
Lo so, ve ne siete accorti. Sto divagando.
So cosa pensate. “Sì, belle tutte queste cose. Molto interessanti, certo. Ma quando arriva al dunque? La ciccia? La portata principale? Insomma, il sesso?”
Ecco. Sì, stavo divagando di proposito. Perché mi duole dire che, per quanto il libro sia bello, per quanto ti trovi a sorprenderti per i comportamenti di certuni personaggi, per quanto sia commovente, per quanto la tensione tra Qhuinn e Blay salga alle stelle… la Ward, a mio parere, ha toppato alla grande nelle scene di sesso.
Mi spiego.
Piccolo passo indietro. Io sono una lettrice piuttosto assidua di libri M/M (Maschio/Maschio, insomma, libri che parlano di relazioni omosessuali tra uomini), categoria nella quale questo libro rientra a pieno titolo. Perciò sono abituata ad aspettarmi determinate cose e situazioni. Non dico di essere esperta né di avere esperienze personali nel settore (in quanto donna etero e senza gusti “particolari”), ma un’idea generale di come funzioni la cosa, bene o male, ce l’ho.

Alla luce di questo, le scene descritte dalla Ward, purtroppo, mi sono sembrate tutto fuorché credibili, oltre ad essere, in un certo senso, molto fredde e distaccate. Più un atto meccanico o un gioco d’incastri, che l’appassionata unione di due anime gemelle, come ci aveva invece abituati nei libri precedenti. Cosa di cui non mi meraviglio poi tanto, visto che, per ammissione della stessa Ward, lei non si era mai avvicinata prima al genere né ha letto libri di questo tipo in fase di stesura, per evitare di venirne troppo influenzata.
Il problema è che, per chi il genere già lo conosce e lo ama, questa mancanza manda a gambe all’aria tutta la scena costruita prima con tanta cura, concludendo il tutto in modo sbrigativo e poco credibile, se non in certi casi addirittura surreale (I 20 minuti nel salottino! So che non sapete, ma chi ha letto o leggerà il libro, capirà! E anzi, a tal proposito, mi farebbe davvero piacere leggere le vostre opinioni in merito nei commenti!).
È molto probabile che, invece, per i neofiti del genere questo non risulti un problema. Essendo però io a fare la recensione, non ho potuto non notare quello che per me è un grosso difetto. Anche se forse, l’unico del libro.
Tirando le somme.
Lover at Last mi è piaciuto molto e (scene di sesso a parte) non mi ha affatto deluso. Ribadisco il mio amore imperituro per la coppia ed in particolare per Qhuinn, in assoluto il mio preferito!
Spero che la traduzione italiana, quando ci sarà, renda il dovuto merito a questo libro, che resterà per sempre uno dei miei preferiti.
Il mio voto, per i motivi sopra citati, si ferma però a 4 stelline.
Mi piacerebbe moltissimo sentire le opinioni di chi, come me, lo ha letto o lo leggerà in lingua originale, e vi invito a scrivere qui un vostro commento.

Team Qhuay Forever!




Anteprima: "Sognando Park Avenue" di Tinsley Mortimer

Care lettrici,
oggi vi segnalo questa uscita prevista per la metà di aprile. Quando leggo un titolo che mi ricorda New York io non resisto (mi sono follemente innamorata di quella città!), devo sapere di cosa parla! Leggendo la trama mi è sembrato interessante... Voi cosa ne pensate?

Titolo: Sognando Park Avenue
Autrice: Tinsley Mortimer 
Casa editrice: Tre60
Data di uscita: 18 aprile 2013


Più frizzante di un calice di champagne
Più eccitante di una sfilata di alta moda
Più spumeggiante di un party esclusivo
Una favola glamour di cui vi innamorerete perdutamente!

Bella, solare e spigliata, Minty Davenport è la tipica brava ragazza del Sud degli Stati Uniti. Ma la vita di provincia le è sempre stata stretta e, fin da piccola, sfogliando montagne di riviste di moda e di gossip, ha sognato di vivere nella sfavillante New York – il cuore pulsante del mondo fashion –, di passeggiare lungo Park Avenue, di fare shopping nei negozi più chic della 5th Avenue e di dormire al mitico Hotel Plaza. E, ora che il suo ragazzo le ha chiesto una maledetta «pausa di riflessione», lei ha deciso: è giunto il momento di provare a realizzare quel sogno. Non appena si trasferisce nella Grande Mela, Minty partecipa a una cena di beneficenza insieme a una sua vecchia conoscenza dell’università e, all’improvviso, la sua vita diventa esattamente come l’ha sempre desiderata: frenetica, caotica e senza respiro. In quell’occasione così esclusiva, infatti, i paparazzi la immortalano e le sue fotografie finiscono sulle prime pagine delle più importanti riviste di gossip, lanciandola come nuova icona di stile. Nel giro di poco, il suo nome è sulla bocca di tutti, lei diventa l’assistente della PR più potente – e dispotica – di New York e conquista persino il cuore di Tripp du Pont, lo scapolo più conteso della città. Ma dove risplende la luce si nasconde anche l’ombra: quando iniziano a circolare strane voci su un oscuro segreto che riguarda Tripp, Minty capirà di dover scegliere che tipo di donna vuole davvero essere… 


«Un romanzo che lascia pienamente soddisfatti, come un dolce di alta pasticceria.»
The New York Times

«Tinsley Mortimer non è soltanto un’icona di stile, ma è anche una bravissima scrittrice.»
The Wall Street Journal

«Minty è la ragazza ideale: dolce e sincera, bella e intelligente. Certo che in questo romanzo gliene capitano di tutti colori!»
KELLY RUTHERFORD, attrice in Gossip Girl

«Un romanzo semplicemente incantevole! Ha il sapore di un cocktail delicato – ma allo stesso tempo impertinente e frizzante – sorseggiato nel mondo glamour di New York. Una fiaba contemporanea molto alla moda!»
CARSON KRESSLEY, stylist e conduttore televisivo

A presto!


giovedì 28 marzo 2013

Anteprima: "Garden. Il Giardino alla fine del mondo" di Emma Romero


Cari lettori,
è in arrivo per la Mondadori un interessante romanzo distopico made in Italy

Titolo: Garden. Il Giardino alla fine del mondo
Autrice: Emma Romero
Casa editrice: Mondadori
collana: Chrysalide
Pagine: 276 
Prezzo libro: € 14,90
Prezzo ebook: € 6,99
data di uscita: 2 aprile 2013

Il ritardo è negligenza. La negligenza è disordine. Il disordine è il seme della perdizione. 
Maite è tra le operaie più efficienti nella fabbrica in cui lavora. In fondo non ha scelta: se commettesse un'infrazione sarebbe punita con la morte.
Maite coltiva in segreto la sua passione, il canto, e sogna di raggiungere il leggendario giardino alla fine del mondo, dove si narra vivano i ribelli in completa libertà e dove pare siano sopravvissute le lucciole. Perché il suo paese è diventato una prigione fredda e spoglia. Dopo una lunga guerra, l'Italia è stata divisa in Signorie e, per impedire il ritorno al caos, le arti e le scienze sono riservate a una casta di eletti, mentre gli esclusi sono condannati a una vita di obblighi e privazioni.
L'unica fonte di svago è la Cerimonia, la grande festa celebrata per l'anniversario della Rinascita. Maite ha sempre voluto esibirsi su quel palco, ma il giorno in cui potrà finalmente ottenere il suo riscatto scoprirà che, in un paese che ha ucciso ogni speranza, anche dai sogni si può desiderare di fuggire...

Un romanzo italiano dal sapore internazionale che dipinge con lucida spietatezza uno scenario più vicino di quanto possiamo immaginare.

L'autrice:
Emma Romero è uno pseudonimo nato dalla passione per i romanzi di Philip K. Dick e i film dell'orrore. Dopo aver tentato inutilmente di diventare una musicista professionista, Emma ha appeso la chitarra al chiodo e ha iniziato a scrivere questo libro, che è il suo primo romanzo. Vive e lavora in Italia, a Milano.

Cosa ne dite della trama? Vi ispira?
A presto!

Recensione: "THE SELECTION" di Kiera Cass

"THE SELECTION"
di Kiera Cass
(1° libro serie The Sellection) 


Ho letto diversi romanzi distopici YA e devo dire che The Selection è stato decisamente il meno violento e il meno triste.
La Selezione consiste in una specie di reality TV grazie al quale Maxon, il principe del regno di Illea, sceglierà tra 35 selezionate tra tutte le ragazze del regno la sua futura moglie e regina.
La gente del regno è suddivisa in otto caste: essere un Uno significa appartenere alla nobiltà e vivere nel lusso mentre essere un Otto significa essere un reietto del gradino più basso, soffrire la fame ed essere un servitore.
La protagonista è America, una Cinque appartenente ad una famiglia di artisti. A lei non interessano le caste, tanto meno che Aspen, il ragazzo di cui è follemente innamorata e che frequenta in gran segreto da due anni è un Sei. Aspen, che già mantiene la propria famiglia, non riesce ad accettare di non poter offrire tutto quello che vorrebbe alla sua amata e proprio per questo motivo la spinge a partecipare alla Selezione e, una sera, a causa dell'orgoglio ferito, interrompe la loro relazione.
America, con sua enorme sorpresa, viene selezionata e diventa una delle 35 fortunate che si contenderanno la corona e la mano del principe, anche se la cosa sembra (almeno inizialmente) non interessarle per niente. Decide però di sfruttare questa occasione per restare alla larga da Aspen (che le ha spezzato il cuore) e per aiutare economicamente la sua famiglia (visto che per la sua permanenza a palazzo le verrà riconosciuto un compenso).
Una volta arrivata a palazzo, America deve fare i conti con le altre ragazze, tra cui alcune decisamente ostili, che la vedono come una rivale, soprattutto visto che il principe sembra preferirla e riservarle particolari attenzioni. Maxon, infatti, che all'apparenza può sembrare un ragazzo rigido e formale, si rivela invece una persona gentile, comprensiva e anche un buon amico e confidente per America... e forse qualcosa di più.
La trama del libro ha del potenziale ma ci sono diversi aspetti che non vengono approfonditi. Sappiamo che ci sono dei Ribelli che tentano più volte di invadere il Palazzo, ma la questione non viene sviluppata. Spero che questo discorso politico venga spiegato meglio nei capitoli successivi, altrimenti sarebbe troppo superficiale e senza senso. Per quanto riguarda l'inevitabile triangolo amoroso che si viene a creare, questa volta non so ancora che parte prendere. Aspen e Maxon sono due personalità opposte, ma ognuno di loro ha il proprio fascino. Credo che per farmi un'idea più obiettiva dovrò aspettare di leggere il seguito... anche perché questo libro si interrompe proprio sul più bello! The Selection si lascia leggere veramente in fretta ed è scritto in maniera semplice e scorrevole.
Lo consiglio a chi vuol passare qualche ora con una lettura leggera e a chi piacciono le storie romantiche con principi e principesse.




 

mercoledì 27 marzo 2013

Recensione "Hybrid" di Kat Zhang

La trama:
In un mondo alternativo, ogni persona nasce con due diverse personalità, due anime. Con il passare del tempo, in modo naturale, l’anima dominante prende il sopravvento e quella recessiva viene dimenticata, scompare come un amico immaginario che ci ha tenuto compagnia solo nell’infanzia. Il sopravvivere delle due anime dopo la pubertà è illegale e visto dalla società come un’aberrazione da correggere.

Ma in Addie, nonostante i suoi sedici anni, è ancora presente Eva, la sua se­conda anima. Rannicchiata nella mente di Addie, Eva interagisce con l’altra par­te di sé: come due vere sorelle si amano, si proteggono, ma possono diventare anche gelose l’una dell’altra.
Nonostante tutti i tentativi per difende­re e nascondere l’esistenza della debole Eva, il segreto di Addie viene scoperto.

La mia opinione:
Dare un giudizio obbiettivo ad Hybrid quel che resta di me, il primo libro della trilogia The Hybrid Chronicles, sarà probabilmente la cosa più difficile, nell'ambito delle recensioni, che io abbia mai fatto. A 24 ore dal termine della lettura, non riesco ancora a capire se il libro mi sia piaciuto o meno. E probabilmente la mia recensione sarà discostante dai molti pareri che potete trovare in giro per il web.

Cominciamo dall'inizio: Nel mondo immaginario creato da Kat Zhang, ogni bambino viene alla luce con due anime distinte. Crescendo, una delle anime, quella dominante, prende il sopravento e l'anima recessiva, quella più debole, lentamente scompare. Nel nostro caso, la protagonista di Hybrid è Eva, l'anima recessiva che vive da semplice osservatrice nel corpo di Addie.
La trama è certamente originale ed innovativa, ma ho personalmente faticato ad immaginarmi due persone che si dividono un unico corpo. Eva ed Addie sono due persone completamente diverse, come ribadisce più volte l'autrice, che tra litigi ed incomprensioni non possono, non vogliono, vivere l'una senza l'altra, tanto che, ad esempio, i pensieri e le decisioni dei Eva, finiscono inevitabilmente per condizionare le azioni di Addie.
Sono anime incatenate, sempre unite, ma distinte nella stessa persona.
Allora, dove finisce Addie e dove inizia Eva?
A volte i pensieri che mi assillano e mi tormentano, sia di giorno che di notte, sono un fiume incontrollabile e fastidioso ... immaginiamoci di dividere la testa con un altra persona, e di sentire continuamente nella mente non solo la sua presenza, ma anche la sua voce e le sue parole ... io personalmente rischierei di impazzire!

Tralasciando la trama di base che, come avrete capito, non sono riuscita ad inquadrare nel modo giusto, lo stile di Kat Zhang è scorrevole, semplice ed intrigante. Il libro sembra leggersi da solo, e da metà in poi è sicuramente più coinvolgente e misterioso.
Il segreto sull'esistenza degli ibridi e sugli esperimenti che vengono condotti su di loro, sono la vera benzina che tiene accesso l'interesse del lettore, perchè, purtroppo  la storia d'amore che sembra nascere tra Eva e Ryan è piuttosto piatta e banale (Il finale del libro sembra farci ben sperare, ma per legger qualcosina in più sui due dovremmo aspettare il seguito del libro).

Consiglio Hybrid?
Si. Se siete alla ricerca di una storia giovane, diversa ed originale, sicuramente si. Per chi non ha problemi ad immaginarsi un mondo popolato da anime che condividono lo stesso corpo, ed è quindi in possesso dell'elasticità mentale per appassionarsi alle vicende di Eva ed Addie, Hybrid potrebbe essere una piacevole scoperta.





martedì 26 marzo 2013

Anteprima: "Contratto Fatale" di Jennifer Probst


Care lettrici di romance,
se stavate aspettando il secondo romanzo della serie "Marriage to a Billionaire" di Jennifer Probst, l'attesa è ormai finita. Dal 28 marzo sarà in libreria!

Titolo: CONTRATTO FATALE
Autrice: Jennifer Probst 
Traduzione di Olivia Crosio 
Pagg. 288 
Casa editrice: Corbaccio
Collana: Romance 
In libreria da: 28 marzo 2013

La Trama:
Il miliardario italiano Michael Conte deve trovare una moglie a tutti i costi per permettere alla sorella di sposarsi: queste sono le regole imposte dalla sua famiglia, che lui antepone a tutto. E quando scopre che l’amica e fotografa Maggie Ryan sarà a Milano per fare un servizio di moda, decide di presentarla ai suoi come la sua fidanzata. Che importa se Maggie è una donna emancipata, indipendente e dominatrice... E che importa se in realtà Maggie è l’ultima persona che Michael vorrebbe come moglie, anche se è la prima che vorrebbe nel proprio letto!
Convinta del fatto che Michael sia in realtà innamorato della sua amica nonché cognata Alexia, Maggie decide di stare al gioco, purché lui stia lontano da Alexia. E anche se non è affatto attratta da Michael, che le sembra troppo freddo e prepotente. Certo, una volta che i due sono arrivati in Italia, le cose sembrano assumere tutta un’altra prospettiva e fra Maggie e Michael si crea una tensione erotica inimmaginabile e insostenibile...

"Maggie guardò il suo finto marito e cercò di non andare nel panico.
I sintomi familiari del respiro corto e del cuore che martellava l’avvisavano del pericolo. Deglutì, si nascose dietro una copia di Vogue Italia e pregò di farcela. Non sopportava che qualcuno intuisse le sue debolezze, soprattutto Michael. Appena il jet privato fu in aria, la follia di quel piano la colpì con tutta la sua forza. La fascetta di oro e platino intorno all’anulare le faceva prudere il dito e il diamante di due carati scintillava come un ghiacciolo sotto i raggi del sole. A casa di Alexa le era sembrata una menzogna sostenibile, ma il giorno dopo, con la vera al dito e il falso marito accanto, si sentiva una perfetta idiota. A cosa si era prestata?"


Il primo capitolo della serie: 

 
Titolo: CONTRATTO INDECENTE
Autrice: Jennifer Probst 
Traduzione di Elisabetta De Medio 
Casa editrice: Corbaccio
Collana: Romance 
Pagg. 288 
Prezzo: € 13.90
In libreria dal: 31 Ottobre 2012 

La Trama:
Un contratto matrimoniale... Per salvare la villa di famiglia, l’impulsiva Alexa Maria McKenzie, ventisettenne proprietaria di una piccola libreria, sarebbe disposta addirittura a far bere un filtro d’amore a un rospo, possibilmente ricchissimo. Ma mai avrebbe immaginato di incappare nel fratello maggiore della sua migliore amica, uno degli uomini più ricchi, potenti e... appetibili di cui parlano le cronache mondane e di cui, da teenager, Alexa si era perdutamente innamorata senza speranza alcuna.
Il miliardario Nicholas Ryan da parte sua non crede per nulla nel matrimonio, ma per ereditare l’azienda dai suoi che lui stesso ha convertito in un business di successo nell’ambito delle nuove tecnologie, è costretto da un patto di famiglia a trovare una moglie. E in fretta. Così, quando scopre che quella scocciatrice della migliore amica d’infanzia di sua sorella è in ristrettezze economiche, le offre un contratto di un anno: matrimonio, nessun coinvolgimento emotivo, proibito innamorarsi. Ma almeno il sesso, no quello non è proibito... E come Alexa scopre che Nicholas supera ogni suo ricordo di ragazzina, Nicholas andrà ben oltre l’immagine che aveva di lei e dovrà venire a patti con le sue stesse convinzioni...


La serie "Marriage to a Billionaire" è composta da:
1. The Marriage Bargain (contratto indecente)
2. The Marriage Trap (contratto fatale)
3. The Marriage Mistake
4. The Marriage Merger (in uscita nel 2013)


Lo stavate aspettando?
Il primo vi è piaciuto?


lunedì 25 marzo 2013

Recensione: "Easy" di Tammara Webber


"Easy" 
di Tammara Webber


La Trama:
Quando Jacqueline segue il fidanzato di lunga data al college di sua scelta, l’ultima cosa che si aspetta è di venire lasciata all’inizio del secondo anno, e di ritrovarsi single a frequentare un’università statale invece di un conservatorio di musica, ignorata da quelli che credeva essere suoi amici.
Una sera, un membro della confraternita del suo ex la aggredisce, ma un misterioso sconosciuto si trova proprio al posto giusto nel momento giusto.Jacqueline vorrebbe solo dimenticare quella notte, ma il suo salvatore, Lucas, si siede il giorno dopo nell’ultima fila della classe di economia, e quando non è impegnato a disegnare la rapisce in un gioco di sguardi.
Attratta da Lucas ma spaventata dalle proprie paure, Jacqueline non sa se può fidarsi di lui: vuole solo proteggerla e incoraggiarla? Lucas sembra nascondere molti segreti... eppure solo insieme potranno combattere il dolore e il senso di colpa, affrontare la verità e sperimentare l’inatteso potere dell’amore.


La mia opinione

“Easy” è stata la mia seconda lettura New Adult dopo “Uno splendido disastro” nel giro dell’ultimo mese. Entrambi i romanzi vengono considerati di questo genere poiché i personaggi hanno una fascia d’età maggiore rispetto a quelli presenti negli YA e, essendo più maturi, anche le tematiche e le problematiche che devono affrontate sono abbastanza diverse.
Ho amato “Uno splendido disastro” e avevo il timore che “Easy” fosse una specie di clone (questo perché avevo letto alcuni commenti che li paragonavano l’uno a l’altro), ma per quanto mi riguarda non ci ho visto nulla di simile, fatta eccezione per il genere e per il fatto che entrambi i romanzi sono ambientati in campus universitari. Le similitudini si fermano qui; i personaggi sono diversi, le loro storie diverse così come le problematiche con cui hanno a che fare. 

Sono rimasta immediatamente affascinata da Lucas: è un ragazzo affascinante, intelligente, sempre pronto ad aiutare chi ne ha bisogno (e, in questo caso, più di una volta “angelo custode” di Jacqueline). 
Jacqueline è una ragazza normale e carina che ha preso una scelta sbagliata seguendo al college il ragazzo delle superiori, a discapito del suo sogno di frequentare un conservatorio di musica. 
Ma è così che doveva andare, perché altrimenti non avrebbe mai conosciuto Lucas… anche se il loro primo incontro avviene in una situazione che provocherà diversi turbamenti alla ragazza. 
Dopo quel primo incontro, Jacqueline e Lucas si incontrano praticamente in ogni occasione: a lezione, da Starbucks, al corso di autodifesa… sembra che lui sia ovunque, specialmente visti tutti i suoi lavoretti. Tra i due inevitabilmente nasce qualcosa, ma Lucas sembra spesso mettere un freno al loro rapporto. E il motivo è più di uno... 
Una tematica importante affrontata nel romanzo riguarda la violenza sulle donne e anche il senso di colpa che le vittime provano. 
E a questo si uniscono anche i dolorosi avvenimenti del passato di Lucas.

“Easy” è una lettura semplice, scorrevole e completamente coinvolgente.
Il mio unico rammarico sono gli spiacevoli errori di traduzione che ho trovato… in più di una occasione ho dovuto rileggere le frasi perché chiaramente c’era qualcosa di sbagliato (Confondere il maschile con il femminile non è il massimo…). Sorvolando su questi dettagli, una volta iniziato non sono riuscita a staccarmi dal libro fino alla fine, e non posso far altro che consigliarne la lettura.




Anteprima: "La notte non dimentica" di Pamela Hartshorne

Dal 28 marzo arriva in libreria questo interessante romanzo time-slip scritto da Pamela Hartshorne.

Titolo: La notte non dimentica
Autrice: Pamela Hartshorne 
casa editrice: Nord
pagine: 394
prezzo: euro 17,60
data di uscita: 28 marzo 2013

«Perché la luce del giorno cancella ogni cosa, però la notte non dimentica…»

La Trama:
Una seconda occasione. Per Grace, ricevere in eredità quella grande casa nella tranquilla cittadina di York, lambita dalle limpide acque di un fiume, è un segno del destino, la possibilità di lasciarsi alle spalle le ombre del passato e di ricominciare a vivere. E i primi giorni scorrono sereni, scanditi da piccole faccende quotidiane. Poi, d’un tratto, qualcosa cambia. Più passa il tempo, più Grace si sente inquieta. Prima sono le mele: appaiono nei posti più impensati – nei cassetti della biancheria o sotto il cuscino del letto – e scompaiono altrettanto misteriosamente. Quindi iniziano i sogni, così vividi da sembrare reali. Sogni in cui Grace è un’ingenua fanciulla che vive nel XVI secolo e su cui incombe, inesorabile, una minaccia mortale. Nel sogno, il suo nome è Hawise…
1577. È un rischio, lei lo sa bene. Le ragazze in età da marito non dovrebbero dare appuntamento agli uomini sulla riva del fiume. Ma lei non ha nulla da temere. Francis è un uomo gentile e premuroso, che mai le farebbe del male. Tuttavia, quando si ritrova stesa sul prato umido, avvolta dall’odore pungente delle mele, lei capisce di aver commesso un terribile errore. Il suo nome è Hawise…
Come una tela in cui sono intrecciati con magistrale abilità ricordi, misteri ed emozioni, La notte non dimentica racconta la storia di due donne lontane nel tempo eppure sorprendentemente vicine, creando un gioco di specchi che rivela come solo imparando dagli errori del passato è possibile cogliere ciò che il futuro ci offre.


 Ci sono ostacoli che sembrano insuperabili
 Ci sono storie che sembrano lontane nel tempo
 Ci sono sogni che sembrano più veri della realtà



«Un romanzo incantevole, che trascina il lettore in un viaggio sospeso tra il 1577 e i giorni nostri… Da non perdere!»
The Press
 
«Una lettura che tiene col fiato sospeso fino all’ultima pagina. Storia, amore e mistero si fondono per dare vita a un romanzo eccezionale.»
The Courier
 
La cover originale:


Leggendo la trama mi ha subito incuriosita quindi... altra aggiunta alla mia wish list!
Voi cosa ne pensate? Vi ispirano i romanzi che si alternano tra la nostra epoca e il 1500?
Ne avete già letti?
A presto,
 

Anteprima: "L'incantesimo delle fate" di Jenna Black

Ciao a tutti!
chi stava aspettando il secondo capitolo della saga fatata YA Faeriwalke scritta da Jenna Black? Dall'11 aprile arriverà in libreria!
Autrice: Jenna Black
Titolo: L'incantesimo delle fate
casa editrice: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo: Euro 12,90 
Data di uscita: 11 aprile 2013

Per milioni di lettrici nel mondo, una vera magia
Un imminente pericolo minaccia la terra di Avalon

La Trama:
La terra di Avalon, dove il mondo umano e quello incantato si incontrano magicamente, sta per essere attaccata dall’Erlking e dalla temibile Caccia Selvaggia. Ormai Dana Hathaway è costretta a passare il proprio tempo in una casa-bunker e qualsiasi suo incontro è sorvegliato da una guardia del corpo. L’Erlking e il suo branco di servi assassini sono discesi su Avalon. La sua brama di sangue e i suoi poteri immortali sono stati a lungo l’incubo del mondo di Faerie. Un fragile patto con le Regine delle Fate, sigillato con un misterioso incantesimo, è il solo ostacolo a impedirgli la caccia incontrollata su Avalon, l’unico luogo della Terra in cui umani e fae possono vivere insieme. Ma questo significa che Dana è in pericolo, perché tutti sanno che le Regine delle Fate vogliono impossessarsi dei suoi rari poteri e vederla morta. L’Erlking ha messo i suoi occhi bramosi su Dana. Ma il suo scopo è quello di ucciderla o ha in mente qualcosa di molto più inquietante? E i poteri di Dana riusciranno a scongiurare questo terribile pericolo?
«Una scelta sicura per gli appassionati delle fiabe contemporanee.»
Publishers Weekly
«Jenna Black gestisce con destrezza una miscela di generi e culture, dando a Dana una credibilità che invita i lettori a fare il tifo per lei… Lo specchio delle fate è un inizio molto promettente.»
Booklist

La serie Faeriewalke è composta da:
1. Glimmerglass (Lo specchio delle fate)
2. Shadowspell (L'incantesimo delle fate)
3. Sirensong


domenica 24 marzo 2013

In libreria "L'ereditiera americana" di Daisy Goodwin

Ciao ragazze,
curiosando online ho trovato questa interessante uscita romance sul sito della Sonzogno. Si tratta di un romance storico nonché romanzo d'esordio di Daisy Goodwin.
Magari a qualcuna di vi romantiche lettrici potrebbe interessare!

Autrice: Daisy Goodwin
Titolo: L'ereditiera americana
Euro: 19.50
casa editrice: Sonzogno
Data di uscita: 20 marzo 2013


"Un romance storico gustoso ed elegante che ricorda le più belle pagine di Edith Wharton, Daphne du Maurier e Jane Austen"
KIRKUS REVIEW

La Trama:
Siamo nei mitici anni Novanta del diciannovesimo secolo. Per la sera del ballo in maschera di Cora Cash niente è stato lasciato al caso. Splendida, determinata e scandalosamente ricca, Cora è quanto di più simile a una principessa si possa trovare nell'alta società newyorkese. Sua madre ha architettato per lei un debutto che promette di essere il più svafillante del decennio. Subito dopo il ballo, Cora andrà in Europa, con l'implacabile madre a farle da scorta, per procacciarsi un titolo nobiliare. L'Inghilterra pullula di aristocratici caduti in disgrazia che fanno la fila per corteggiare le ereditiere americane, senza badare all'origine a volte umile del loro patrimonio. Cora appare immediatamente meravigliosa agli occhi della società inglese. Ma l'aristocrazia è un reame pieno di regole arcane e di trappole, dove non è facile trovare chi accolga a braccia aperte una straniera facoltosa. Quando s'innamora perdutamente di un uomo che conosce appena, Cora si rende immediatamente conto di prendere ormai parte a un gioco che non capisce fino in fondo. E dovrà fare in fretta per armare il proprio candore con un pizzico di malizia, che la trasformerà dall'ereditiera ricca e viziata di un tempo in una donna dal carattere forte e risoluto.

"Aveve passato gli ultimi tre giorni a fantasticare sul momento in cui si sarebbe rivelata al duca nel pieno del suo splendore. Sarebbe stata la stessa Cora Cash se non avesse indossato gli abiti di Worth e non fosse stata circondata dal lusso?"

L'appassionante romanzo d'esordio di Daisy Goodwin infonde nuova vita nella classica trama sentimentale basata sull'intreccio tra personaggi del Vecchio e del Nuovo Mondo.

A presto!

giovedì 21 marzo 2013

Recensione: "Chaos" di Lauren Oliver


"Chaos" 
di Lauren Oliver
(2° libro serie Delirium)


La Trama:
Nel mondo di Lena l’amore è bollato come delirium, una terribile malattia che va estirpata da ogni ragazzo prima che raggiunga i sedici anni. Lena non vede l’ora di ricevere la cura, perché ha paura di innamorarsi ed essere emarginata dalla società, ma proprio il giorno dell’esame conosce Alex, un ragazzo bellissimo e ribelle che ha votato la sua vita a combattere contro chi vuole renderli privi di emozioni. L’amore tra Lena e Alex comincia tumultuoso e cresce ogni giorno di più, fino a che i due innamorati non decidono di scappare nelle Terre Selvagge per unirsi definitivamente alla ribellione, ma purtroppo i piani non vanno come previsto…
Ora Lena è da sola nelle Terre Selavagge, senza Alex, che ha visto cadere dall’altra parte della rete, senza la sua amica Hana, con cui ha litigato prima della fuga, e senza la vita che conosceva. E vuole dimenticare quello che è successo, perché ricordare fa troppo male.
Adesso è il tempo di farsi nuovi amici ed è il tempo di unirsi alla ribellione: contro chi vuole estirpare la possibilità di amare dal cuore di tutti gli uomini e contro chi le ha portato via Alex…

La mia opinione:


Sono perplessa. 
Il libro in generale mi è abbastanza piaciuto, è scritto bene e la Oliver è brava a catturare il lettore. Ma (ebbene sì, c'è un ma) ci sono alcune scelte dell'autrice che non mi sono per niente piaciute.
Per prima cosa ho terribilmente sentito la mancanza di Alex; non so voi ma nonostante il finale di Delirium mi aspettavo comunque che nel corso del libro (tipo verso la metà...) lui sbucasse all'improvviso... e invece sentiamo parlare di lui solo attraverso i pensieri e i ricordi di Lena. 
Altra grande assente è Hana, la migliore amica di Lena, ricordata anche lei in un paio di occasioni. 
Ho apprezzato la scelta di alternare i capitoli dal punto di vista della Lena di "Prima" e la Lena di "Adesso".
Nel "Prima" ci troviamo nelle Terre Selvagge, la nostra giovane protagonista è devastata, spaesata e senza forze e deve affrontare le dure conseguenze della sua scelta di fuggire insieme ad Alex. Viene tratta in salvo da Raven, una ragazza parecchio tosta nonché leader del suo gruppo di Invalidi e, a mio parere, uno dei personaggi migliori di questo libro. Lena si unisce al gruppo e un po' per volta, con lo scorrere dei capitoli, inizia a capire diverse cose. 
Nel "Prima", le storie tristi e le perdite sono all'ordine del giorno. Non si può restare indifferenti mentre si leggono questi capitoli.
Ne l'"Adesso", invece, siamo a New York, dove troviamo una Lena completamente cambiata: la ragazza indossa una "maschera", è una brava attrice, ha il sangue freddo ed è molto più coraggiosa. Fa parte della Resistenza ed il suo compito è infiltrarsi e osservare l'ALD (America libera dal Delirium). Qui la vita di Lena incrocia quella di Julian, l'eroe e presidente della sezione giovanile dell'ALD, non ancora "curato" per via di una grave malattia che l'ha colpito da ragazzino. 
Ed ecco qui un'altra mia perplessità. Nonostante Julian sia un personaggio interessante ho trovato troppo forzato il modo in cui l'autrice ha dato il via ad un triangolo amoroso. Insomma, speravo che ce lo risparmiasse! 
Superato il mio rifiuto iniziale (superato per modo di dire...) nei confronti della nascita di questo triangolo, devo però ammettere che l'autrice è stata sadica e che i colpi di scena e i risvolti inaspettati mi hanno lasciata a bocca aperta.
A questo punto, visto il cliffhanger con cui ci ha lasciati (e dico solo, FINALMENTE!!!) in sospeso, non vedo l'ora di leggere il capitolo conclusivo della saga, sperando che la Oliver non ci giochi qualche brutto scherzo e che torni sulla retta via. 
E la retta via per me ha un nome: Alex.




mercoledì 20 marzo 2013

Clockwork Princess SPOILER!

Ciao a tutti,
come molti di voi ben sapranno ieri è uscito in lingua originale Clockwork Princess di Cassandra Clare, l'attesissimo 3° e ultimo capitolo della saga The Infernal Devices, conosciuta qui in Italia come Shadowhunters. Le Origini.

La nostra cara traduttrice Vecchiastrega ha già letto i capitoli finali e visto che molti di voi sono spoiler dipendenti abbiamo aperto una discussione sul forum per leggere e commentare gli spoiler di questo libro. Vi avverto, trovate praticamente scritto come va a finire! Leggete a vostro rischio e pericolo. Io che sono per eccellenza anti spoiler confesso che questa volta non ho proprio resistito. Dovevo mettermi il cuore in pace in attesa dell'uscita italiana (che in teoria è prevista in estate).
A questo punto, se avete deciso di leggere non vi resta altro che CLICCARE QUI!

Se siete su facebook diventate fan di questa nostra pagina dedicata alla saga:
Shadowhunters by Cassandra Clare - Italian Fan


Buna lettura! ^_^


martedì 19 marzo 2013

Recensione "Lover Reborn" di J.R.Ward

"Lover Reborn-L'amore rinato" 
di J.R. Ward
(10° libro della Confraternita del Pugnale Nero )

Trama:
Dalla morte della sua shellan Wellsie, Tohrment non è più il vampiro guerriero di una volta, quando era il leader della Black Dagger Brotherhood. Ricondotto alla magione della Confraternita da un angelo caduto, Tohr ricomincia a combattere il nemico, alimentato da una sanguinaria sete di vendetta ma tuttavia impreparato ad affrontare una nuova tragedia. Nei suoi sogni, infatti, vede la sua amata intrappolata in un mondo freddo e desolato, un luogo dal quale è impossibile raggiungere il Fado, meta delle anime pure e onorevoli in attesa di ricongiungersi coi propri cari. Per salvare la sua shellan da questo triste destino, il vampiro chiederà aiuto all’angelo… ma scoprirà di essere lui stesso la chiave per liberare Wellsie e permetterle di raggiungere la pace.  Sullo sfondo della guerra tra i Lessers e la Confraternita, che è ancora in atto,  una nuova minaccia incombe su Wrath, il Re Cieco: un nuovo gruppo di vampiri vuole infatti conquistare il suo trono, ordendo un complotto. Tohr è combattuto tra un passato che non riesce a dimenticare e un futuro che sarà costretto ad affrontare: non riuscirà mai veramente ad accettarlo, ma capirà che per lui si tratta di un destino oramai inevitabile.

La mia opinione:

E siamo finalmente arrivati al decimo libro della serie Black Dagger Brotherhood, una saga di successo planetario che non ha bisogno di presentazioni infiocchettate e grandi giri di parole per essere spettacolare. Questa volta la nostra cara J.R.Ward ci regala la storia di Tohrment, il guerriero "tormentato" dal dolore per la perdita della propria shellan, Wellsie, e della silenziosa e riservata No'One, una donna afflitta dal proprio passato.
Perchè in questo libro, più che mai, il passato ha un importanza fondamentale: come viene più volte ribadito, il cerchio apertosi secoli addietro con il suicidio della  giovane No'One, viene finalmente richiuso dagli stessi protagonisti delle vicende passate.

Devo ammettere che ho cominciato a leggere Lover Reborn con un pò di ansia: per me l'hellren e la shellan per eccellenza, la prima coppia a cui mi ero affezionata leggendo i primi numeri della serie, erano appunto Tohrment e Wellsie. La morte della bella vampira dai capelli rossi, e del figlio mai nato della coppia, era stata un duro colpo da accettare e superare. 
In che modo Tohrment potrà mai  estirpare il suo dolore e lasciar  andare il ricordo della compagna perduta?



Tutti gli sbagli ed il tormento che accompagnano le vicende del guerriero dai corti capelli a spazzola e la taciturna No'One, mi hanno fatto arrabbiare. Mi hanno fatto dubitare della scelta della Ward. Mi hanno fatto impazzire.
Eppure, alla fine, mi hanno fatto piangere, regalandomi un senso di completa liberazione.
Le ultime cinquanta pagine di Lover Reborn sono la prova che l'autrice sa esattamente come cogliere di sorpresa i suoi lettori, regalando loro un epilogo che, in qualsiasi modo lo si guardi, non può che risultare perfetto. Tohrment torna ad essere il capo della confraternita che avevamo conosciuto all'inizio della serie, forte ed affidabile, e No'One è una donna nuova, che è riuscita a superare il proprio passato con l'accettazione unica e completa dell'amore.
In particolare c'è una scena con tutti i fratelli, verso la fine, che mi ha davvero commosso (chi ha letto il libro, capirà).

Molto importanti sono anche le storie parallele, come quella di John, Xhex, Layla e Xcor. E Qhuinn e Blay ... di cui non vedo l'ora di leggere il libro!