lunedì 20 gennaio 2014

Recensione "Ti aspettavo" di J. Lynn (alias Jennifer L. Armentrout)

"Ti aspettavo" 
di J. Lynn (alias Jennifer L. Armentrout)
(serie Wait for You #1)

La Trama
L’università è la sua via di fuga. Per troppi anni, dopo quella maledetta festa di Halloween, l’esistenza di Avery Morgansten è stata un incubo, e adesso lei può finalmente ricominciare da capo. Tutto ciò che deve fare è arrivare puntuale alle lezioni, mantenere un profilo basso e – magari – riuscire a stringere qualche nuova amicizia. Quello che deve assolutamente evitare, invece, è attirare l’attenzione dell’unico ragazzo che potrebbe mandare in frantumi il suo futuro… 
Cameron Hamilton è il sogno proibito delle studentesse del campus: fisico atletico e ammalianti occhi azzurri, è il classico ribelle dal quale una brava ragazza come Avery dovrebbe tenersi alla larga. Eppure Cam pare proprio spuntare ovunque, col suo atteggiamento disincantato, le simpatiche punzecchiature e quel sorriso irresistibile. E Avery non può ignorare il fatto che, ogni volta che sono insieme, il resto del mondo scompare e lei sente risvegliarsi quella parte di sé che pensava di aver perduto per sempre.  Però, quando inizia a ricevere delle e-mail minacciose e delle strane telefonate notturne, Avery si rende conto che il passato non vuole lasciarla andare. Prima o poi la verità verrà galla e, per superare anche quella prova, lei avrà bisogno d’aiuto. Ma la relazione con Cam sarà la colonna che la sorreggerà o lo «sbaglio» che la trascinerà a fondo?


La mia opinione

Non potevo rinunciale alla lettura di “Ti Aspettavo” per due motivi: adoro i romance new adult e anche lo stile fresco e dinamico di questa autrice, già conosciuta in Italia grazie alla serie paranormal "LUX". 

I protagonisti principali sono Avery e Cam, due ragazzi che frequentano un college del West Virginia. 
Avery vede quel college (situato dall’altra parte del paese rispetto al luogo in cui è cresciuta) come un rifugio dove poter finalmente ricominciare una nuova vita dopo un terribile fatto che le è accaduto quando aveva solo 14 anni. Cosa le sia capitato è facilmente intuibile, già dai primi capitoli, dalle reazioni fisiche ed emotive della ragazza nei confronti delle altre persone.

Cameron, per gli amici Cam, è una specie di latin lover del posto. Tutti lo conoscono, è bellissimo e molto ambito dalle ragazze. Ex giocatore di calcio (quindi ben dotato fisicamente) e allo stesso tempo un ragazzo sincero, intelligente e molto dolce. In poche parole il mix perfetto a cui non si può resistere, soprattutto se si considera che i suoi punti forti sono una deliziosa sicurezza in se stesso ed il suo fantastico senso dell’umorismo (dopo questa lettura non guarderete più i biscotti nello stesso modo!).  
L’autrice ha creato un personaggio maschile veramente da urlo! 

I due ragazzi si incontrano, anzi si SCONTRANO, il primo giorno di corsi all’università e da quel momento una serie di coincidenze li portano ad incrociare spesso la strada l’uno dell’altra. 
La storia si evolve poco per volta, il legame tra Avery e Cam nasce come un’amicizia che profuma d’amore fino a diventare un sentimento indissolubile. Nulla è affrettato, ogni cosa avviene al momento giusto. 
Ho ammirato la pazienza di Cam e il modo in cui Avery decide di affrontare il passato per ricominciare a vivere in pace con se stessa nel presente. 

Anche i personaggi secondari sono degni di nota. Ho apprezzato particolarmente Jacob, l’amico palesemente gay di Avery, che con la sua ironia fa sorridere in tutte le scene in cui è presente e si dimostra, insieme a Brittany, un amico fidato. 

Oltre all’amicizia e all’amore, nel romanzo viene data molta importanza anche alla famiglia. Mentre quella di Avery è stata un fallimento totale e menefreghista nei suoi confronti, quella di Cam è molto unita, gentile e simpatica. 

J.Lynn, alias Jennifer L. Armentrout, mi ha completamente conquistata con questa bellissima storia d’amore e di amicizia. Questo romanzo ha tutti gli ingredienti giusti per appassionare il lettore e tenerlo incollato alle pagine fino alla fine! 
Il suo stile si dimostra ancora una volta molto scorrevole, fresco e moderno. 

Nonostante sia il primo romanzo di una serie, è da ritenersi autoconclusivo. Il secondo capitolo di Wait for you infatti avrà come protagonisti principali Jase e Teresa (l’amico e la sorella di Cam). Sono contenta di questa scelta dell’autrice poiché il finale l’ho trovato perfetto così com’è.




8 commenti:

  1. Dopo aver letto Obsidian non posso perdermi questo libro! Sono troppo curiosa!

    RispondiElimina
  2. Letto in un giorno....credo nn serva aggiungere altro

    RispondiElimina
  3. è bellissimoooooo...merita molto

    RispondiElimina
  4. ROMANTICOOOOOOOOO, LO CONSIGLIO!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!