venerdì 16 maggio 2014

From Japan with love – Recensione: My Little Monster



Titolo:My Little Monster
Titolo originale:Tonari no Kaibutsu-Kun
Autore:Robico
Genere:Sentimentale, Shoujo, Scolastico
Pagine:192
Prezzo:4,40€
Editore:GP Manga

Trama

Shizuku è una vera e propria secchiona! Nella sua vita, infatti, c'è un solo e unico pensiero fisso: STUDIARE! Ma a volte il destino ci mette lo zampino, e galeotto un compito da consegnare, ecco entrare in scena Haru... Una parola tira l'altra e tra i due comincia una specie di amicizia, che sboccia con la dichiarazione d'amore del ragazzo. Come reagirà Shizuku?

Cosa ne penso:

Devo essere sincero, ho iniziato a leggere il manga di My Little Monster dopo aver visto l'anime. Mi ha attirato il personaggio di Shizuku dallo sguardo un po' perso e freddo con quel viso sconsolato, mi piacciono questi personaggi così strani tipicamente “tsundere”(termine giapponese che identifica una ragazza come fredda o imbronciata). 
I disegni sono i classici del genere Shoujo: delineati, ben retinati e molto definiti. I punti di forza di questo manga sono la caratterizzazione dei protagonisti e la loro inusuale storia d'amore. 
Questa storia all'inizio si evolve fin troppo velocemente, come se ormai il sentimento tra i due protagonisti fosse saldo, ma con l'andare avanti delle vicende e l'arrivo di nuovi personaggi comprimari, prenderà una svolta ben diversa. 
In definitiva questo manga mi è abbastanza piaciuto e mi ha saputo tenere ben incollato alla lettura grazie soprattutto alle gag tra i protagonisti, al demenziale carattere strampalato di Haru e al cambiamento di personalità di Shizuku
E' consigliato a tutte quelle persone che si vogliono divertire con una lettura spensierata e amano il genere sentimentale.




Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!