martedì 2 settembre 2014

Recensione "L'eroe Ribelle" di Suzanne Brockmann

Uscito nelle librerie a fine Luglio per la Leggereditore, "L'eroe Ribelle" di Suzanne Brockmann è il secondo capitolo della serie romantic suspense Troubleshooters.





La Trama:


‘Gli Stati Uniti si rifiutano di negoziare con i terroristi.’ Meg Moore ha ben in mente queste parole. Le aveva sentite ai tempi in cui lavorava come interprete in un’ambasciata europea. Quelle stesse parole, però, sono una sentenza di morte per sua figlia e sua nonna, rapite da un gruppo di estremisti. Meg farebbe qualsiasi cosa per salvarle, persino uccidere. Il marine John Nilsson è convocato a Washington dall’FBI come esperto in negoziazione: una donna tiene in ostaggio un ambasciatore puntandogli la pistola alla testa. Ma quella donna non è una sconosciuta, per lui: non la vedeva da anni, ma non ha mai dimenticato com’era magnifico tenerla tra le braccia. John rischia di distruggere la sua carriera se la aiuta a scappare, ma se si rifiuta di farlo, lei perderà la vita...



La serie Troubleshooters è composta da: 


1. The Unsung Hero (L'eroe Dimenticato)
2. The Defiant Hero (L'eroe Ribelle)
3. Over the Edge 
4. Out of Control 
5. Into the Night 
6. Gone Too Far 
7. Flashpoint 
8. Hot Target (Ad alto rischio)
9. Breaking Point (Passione contro il tempo)
10. Into the Storm (Nel cuore della tormenta)
11. Force of Nature 
12. All Through the Night: A Troubleshooter Christmas  
12.5 When Tony Met Adam 
13. Into the Fire 
14. Dark of Night 
15. Hot Pursuit 
16. Breaking the Rules 
16.1 Beginnings and Ends 
16.5 Headed for Trouble 



La mia opinione:


Dopo aver letto il primo libro di questa serie, che mi era piaciuto, ero curiosa di scoprire chi sarebbe stata la prossima coppia e in quali guai si sarebbe cacciato il gruppo di seals di Paoletti.
Come il precedente, anche questo capitolo è caratterizzato dalla presenza di più storie che si sviluppano in contemporanea (una ambientata nel passato e due nel presente), e come nel precedente ho trovato il difetto che la storia e la trama principale venga parzialmente messa in ombra dal racconto ambientato al tempo della guerra, che per me è stato il più coinvolgente ed interessante (e commovente).
Per quanto riguarda la storia principale, mi è sembrata meno banale della precedente e quindi più bella, ma forse un po troppo lunga e per certi versi ripetitiva (lei scappa e non gli da fiducia, lui le corre dietro, la trova, lei non si fida, lui la insegue.... ecc) ma nel complesso mi è piaciuta, grazie soprattutto alle parti "suspense" e a John, il protagonista maschile, che penso sia il personaggio più paziente che abbia mai trovato in un libro e che a differenza mia non ha strozzato Meg neanche alla decima volta in cui lo meritava.
La terza e ultima storia all'interno del libro (non vi faccio il nome della coppia, a voi scoprirla) mi ha fatto davvero ridere e penso siano due personaggi che vedremo marginalmente quasi con continuità nei prossimi libri della serie perché avranno bisogno di molte pagine per riuscire a decidere se si amano o si odiano a morte e credo ne vedremo delle belle su di loro, e a dirla tutta non vedo l'ora di leggere ancora di quei due.



2 commenti:

  1. Mi ispira tantissimo questo libro, devo comprarlo! Grazie di questa recensione

    RispondiElimina
  2. Questo finisce direttamente sulla mia wishlist! *-*

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!