mercoledì 12 novembre 2014

Recensione "Stai qui con me" di J. Lynn

Stai qui con me
Di J. Lynn
(Wait for You #2)

La Trama
La danza era tutta la sua vita. Ma quando un infortunio al ginocchio ha messo fine alle sue ambizioni, Teresa Hamilton ha dovuto reinventarsi un futuro e adesso è una studentessa universitaria come tante altre. Almeno così può stare vicino a suo fratello Cameron e a Jase, il migliore amico di Cam e… il suo sogno proibito. Peccato che lui la veda ancora come una bambina. Se solo Teresa riuscisse a fargli cambiare idea…
Jase Winstead non ha tempo per una relazione. Schiacciato dal peso di un segreto che custodisce ormai da troppi anni, non può permettersi di trascinare una ragazza nel vortice tumultuoso della sua esistenza. Soprattutto se la ragazza in questione è la sorella di Cam, da sempre iperprotettivo nei confronti di Teresa. Eppure, ogni volta che Jase è con lei, tutti i suoi problemi svaniscono all’istante ed è come se il muro eretto intorno al proprio cuore si sgretolasse a poco a poco. E infatti, quando una tragedia devastante si abbatte sul campus, rischiando di travolgere anche Teresa, Jase non esita un secondo ad intervenire pur di proteggerla. Ma l’amore che li lega sarà abbastanza forte da superare ogni ostacolo, o entrambi finiranno col perdere tutto ciò che hanno di più caro?


La mia opinione

Quest’autrice non sbaglia mai un colpo! Che si tratti di romance new adult (come in questo caso) oppure di paranormal YA (come la Serie LUX e la serie The Dark Elements) non sono ancora riuscita a trovare un suo romanzo che non mi abbia conquistata. Dopo “Ti aspettavo”, con protagonisti Cam ed Avery, avevo il timore che il seguito avrebbe difficilmente raggiunto i livelli del precedente … invece penso che l’abbia praticamente eguagliato. La storia ha come protagonisti principali Jase e Tess, che ricorderete sono due personaggi legati al nostro amato Cam: Jase è il suo migliore amico da anni, mentre Tess è la sorellina 19enne verso la quale è iperprotettivo (vista la sfortunata vicenda di cui è stata vittima). 
Sia Tess che Jase hanno i propri problemi, insicurezze e sensi di colpa, e nel corso della storia vengono tutti a galla. Nonostante i diversi scheletri nell’armadio, è stato bello ed emozionante vedere come due persone così diverse sono riuscite ad avvicinarsi, a creare un legame così stretto e a salvarsi a vicenda. 
Tess deve ripartire da zero, frequentando l’università (la stessa che frequenta Jase), poiché in seguito ad un infortunio il suo futuro come ballerina professionista è a rischio. Ma la ragazza non è più una vittima, come le è accaduto in passato, ma è più forte di quel che si possa pensare, e di certo non si lamenta inutilmente. Devo dire che questo punto l’ho molto apprezzato e in parte mi ha stupito. 
Jase mi è piaciuto moltissimo, l’ho trovato un ragazzo molto dolce e protettivo, seppur ad un certo punto abbia avuto uno scivolone. Tra i due protagonisti è lui quello che ha più bisogno di essere “aiutato” ad andare avanti e a superare i propri timori. 
Ho amato Cam alla follia, e Jase gli si avvicina molto, quasi (sottolineo quasi) è adorabile tanto quanto il suo best friend. 
Se vi siete affezionate a Cam ed Avery, anche in questo libro i due fanno la loro comparsa più volte: vedrete infatti un Cam incavolato (con Jase, immaginatevi il motivo!), iperprotettivo (verso Tess) e sempre più mieloso e innamorato (della sua Avery). Insomma non manca proprio niente, compreso un evento molto triste e traumatico per la povera Tess, che confesso mi ha molto stupito. 
In questo capitolo della serie "Wait for You", conosciamo anche Calla, la protagonista principale del prossimo romanzo che uscirà a febbraio 2015, ed è un personaggio simpatico, che promette molto bene. 
La storia di Tess e Jase è molto dolce, romantica al punto giusto e con alcune scene piccanti ma non volgari. Non si vorrebbe mai staccarsi dal libro da tanto è scorrevole, i personaggi e i fatti sono tutti verosimili e ben inseriti nella trama. Anche stavolta la Armentrout affronta diverse tematiche importanti come ormai ci ha abituate, in particolare quella della violenza nei confronti delle donne da parte dei rispettivi compagni. Una tematica decisamente attuale direi, su cui tutte le donne dovrebbero riflettere.Stai qui con me” è un romanzo che appassiona, coinvolge ed emoziona come pochi riescono a fare, assolutamente consigliato!


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!