lunedì 26 gennaio 2015

Recensione trilogia "WICKED. I segreti delle sorelle Cahill" di Jessica Spotswood

Libro 1 - WICKED

Partiamo dal presupposto che ADORO i romanzi che parlano di “streghe” . 
Il tutto si fa ancora più accattivante se aggiungiamo una trama coinvolgente, una bella storia d’amore, segreti, un interessante alone di mistero e il modo di scrivere di Jessica Spotswood, che ha catturato fin da subito la mia totale e completa attenzione. 
Uno stile semplice, con frasi brevi, i tempi al presente e tutto in prima persona. 
Insomma, una scrittura scorrevolissima e capace di mantenere sempre vivo l’interesse senza annoiare mai, persino nelle scene più descrittive o in quelle introduttive, che di solito io considero una “quasi perdita di tempo”.
Il personaggio di Cate mi è piaciuto fin da subito. E’ la maggiore delle tre sorelle Cahill (tutte e tre streghe) e vive nel periodo dell’800. Ha un bel carattere forte e coraggioso, è responsabile, matura, a volte autoironica e non si piange addosso nonostante il pesante fardello che deve tenere sulle proprie spalle. 
Dopo la morte della mamma si ritrova, a soli diciassette anni, a proteggere entrambe le sorelle (Maura e Tess) a causa del loro carattere impulsivo e dell’istinto di usare i loro poteri in situazioni assolutamente inappropriate, rischiando di mostrarsi al resto del mondo per ciò che realmente sono e rovinare così la loro copertura (comincio a detestare Maura…sappiatelo!). 
I Fratelli, rigidi e spietati membri della Confraternita (una sorta di ordine religioso simile all’Inquisizione), sono sempre in agguato, pronti a puntare il dito contro qualunque comportamento femminile inconsueto o solo lievemente sospetto, accusando di stregoneria la sventurata fanciulla in questione, per poi rinchiuderla in manicomio o riservarle una sorte ancora più crudele. 
Nel corso della storia Cate incontra Finn, il figlio della proprietaria della libreria del paese, nonché nuovo giardiniere della villa delle sorelle Cahill. 
Un ragazzo intelligente, studioso, gentile e anche attraente, che, assieme a sua madre, aiuterà Cate nella ricerca delle risposte che le servono per svelare il significato di una certa profezia. 
E di lui ben presto Cate si innamorerà, pur essendo promessa in sposa a Paul, un vecchio amico d’infanzia.
Se fino ad ora ero convinta che potessero risultare interessanti solo i ragazzi belli e impossibili, bastardi e arroganti……con Finn Belastra mi sono assolutamente ricreduta. 
Si può essere affascinanti anche solo avendo buon cuore e un bel po’ di sale in zucca.
Insomma, leggendo questo primo volume sembra che la serie abbia tutte le carte in regola per essere un successo. E siamo solo all’inizio! 


Libro 2 - CURSED 

In una società in cui i Fratelli della Confraternita costringono le donne alla più completa sottomissione, privandole delle passioni, della libertà individuale, della capacità di pensare con la loro testa e di ogni forma di cultura e istruzione, le uniche che si stanno organizzando in segreto per opporsi a questa sorta di dittatura sono le streghe della Sorellanza, di cui è entrata a far parte anche Cate, sebbene contro la sua volontà. Ma anche al loro interno ben presto cominciano a crearsi due distinte fazioni, soprattutto dopo l’arrivo delle sorelle di Cate (ribadisco: se nel primo libro Maura iniziava a starmi antipatica…..adesso la odio completamente!) Alcune, le più bellicose e impulsive, sono per l’intervento immediato e aggressivo, anche violento se necessario, pur di impedire che altre povere ragazze vengano rinchiuse e torturate perché accusate, giustamente o ingiustamente, di stregoneria. (Sebbene, oltre ad uno scopo nobile, ne nascondano un altro…..molto meno nobile!) Altre, più pacifiche e riflessive, optano invece per la politica dell’attesa: aspettare fino a quando la popolazione,sempre più infastidita dai modi rigidi e dittatoriali della Confraternita, si ribellerà al sistema passando così dalla parte della Sorellanza. Nel frattempo Cate si ritrova perennemente combattuta tra il suo lato più riflessivo e il desiderio di intervenire per salvare delle ragazze innocenti, perché il giusto e il necessario a volte coincidono…..e a volte no. E io mi sono ritrovata a combattere con lei, con le stesse preoccupazioni, stessi dubbi e stesse angosce. Finalmente Cate riesce a chiarirsi con Finn , che era stato apparentemente tradito alla fine del primo libro, e decide di coinvolgerlo nella sua lotta contro il sistema, regalandoci alcuni momenti romance brevi, sporadici, ma molto dolci e teneri. L’ultima parte del libro mi è piaciuta ancora di più, dal momento che è un susseguirsi di azione, suspance, adrenalina e colpi di scena……soprattutto l’ultimo, quello del finale, quello che mi ha mozzato letteralmente il fiato e fatto sgranare gli occhi. Quello che mi ha fatto battere un pò troppo il cuoricino. Questo secondo libro è la degna prosecuzione del primo e non ha deluso nessuna delle mie aspettative. Coinvolgente, emozionante, te lo leggi tutto d’un fiato. E non vedo l’ora di iniziare il terzo, perché, con un sospiro e una lacrimuccia, dico che NON PUO’ FINIRE COSI’!!!!!!


Libro 3 - FATED 

Questo terzo capitolo della saga inizia quasi subito con un ritmo incalzante: tranelli, segreti e colpi di scena che ti tengono incollata alle pagine senza farti mai alzare gli occhi dal libro. Tanti sotterfugi, le solite vecchie alleanze e nuove amicizie inaspettate, tradimenti, sospetti e prove di estremo coraggio....tutto contribuisce a rendere questo terzo volume il più adrenalinico ed emozionante di tutta la saga. E poi quella speranza che il mio cuoricino addolorato aveva conservato dopo il terribile finale del secondo libro, quella speranza viene finalmente accontentata e mi fa tirare un enorme sospiro di sollievo. Perché dopo tutti i sacrifici e le difficoltà che hanno dovuto superare con coraggio e tenacia, Cate e Finn meritano il loro lieto fine. Tenero, dolcissimo, non del tutto scontato e assolutamente giusto. E poi ci sono loro, Cate e le sue compagne della Sorellanza. E' impressionante cosa riescono a fare queste piccole streghe che pur avendo l'età e l'aspetto di semplici bambine, mostrano un coraggio e una forza d'animo degni delle donne più incredibili. Soprattutto nella parte finale del libro, sono state semplicemente straordinarie. E mi hanno commosso, tutte quante. Libro meraviglioso. Serie fantastica. Punto.

1 commento:

  1. Concordo assolutamente con questa recensione! Infatti si tratta di una delle mie saghe preferite! :)

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!