mercoledì 4 febbraio 2015

Recensione "RICORDATI DI SOGNARE" di Rachel Van Dyken

Ricordati di sognare
di Rachel Van Dyken
(RUIN #1)

La Trama
Per due anni, è come se non avessi vissuto; ero persa in un baratro di dolore, da cui credevo non sarei più riemersa. Poi ho incontrato Wes Michels. Lui è il raggio di sole che ha squarciato le tenebre della mia esistenza, la luce che mi ha ridato la speranza e la forza di ricominciare. Mi sono affidata ciecamente a lui, anche quando tutti mi dicevano di non farlo: Wes è troppo ricco, troppo impegnato a diventare la nuova stella del football e, soprattutto, troppo corteggiato per rimanere fedele a una ragazza come me. Non sanno quanto si sbagliano. Non conoscono il suo cuore e sono all’oscuro del suo segreto. Su una cosa però avevano ragione: non avrei dovuto innamorarmi di lui. Ho paura che, se resterò ancora una volta sola, sprofonderò di nuovo nel baratro. Perché adesso so che ogni giorno passato con Wes potrebbe essere l’ultimo…
Letto, riletto, commentato e consigliato da legioni di fan in tutto il mondo, Ricordati di sognare è un romanzo struggente e carico di speranza. Perché quella fra Kiersten e Wes è una storia d’amore unica come ogni storia d’amore, e universale come solo le grandi storie d’amore sanno essere.

La mia opinione


Ricordati di Sognare è il primo romanzo della serie new adult Ruin di Rachel Van Dyken, autrice che ho scoperto con piacere grazie a The Bet, l’altra sua serie pubblicata sempre della casa editrice Nord. Ciò nonostante, possiamo considerare questo romanzo come autoconclusivo, poiché i due protagonisti principali, alternando i rispettivi punti di vista, ci raccontano questa storia dolce, romantica e magica che nel finale non ci lascia nulla in sospeso (Per fortuna!). 
Già leggendo la dedica dell’autrice a inizio libro avevo capito che stavolta mi sarei ritrovata tra le mani una storia difficile e in parte triste, ma la speranza è rimasta con me fino alla fine e non ha mai frenato il mio entusiasmo durante la lettura. 
Consiglio: non fatevi bloccare da quello! 
Kiersten è una ragazza innocente e ingenua che difficilmente riesce a rapportarsi con l’altro sesso, oltretutto nei due anni precedenti all’inizio della sua vita da universitaria ha passato un terribile periodo, tanto da sentire il bisogno di prendere dei farmaci che la aiutassero ad andare avanti. 
Weston è il referente del dormitorio di Kiersten, è più grande di lei, è molto noto nel campus e proviene da una famiglia molto benestante. 
Ho iniziato ad adorare Wes fin dalla prima e imbarazzante scena in cui si scontra con Kiersten, oltre all’aspetto fisico da paura con cui lo descrive l’autrice, è soprattutto il suo modo di fare il presuntuoso e schietto che mi ha fatto capitolare. 
Sembra però che non ci si possa fidare di lui: più di una volta Kiersten viene messa in guardia sul suo conto, ma il vero segreto di Wes, quello che nasconde a tutti, è un altro. 
Tutti e due hanno passato dei momenti difficili nelle loro vite e per entrambi i tempi duri non sono ancora finiti, ma insieme sembrano essere davvero felici e, l’uno per l’altra fonte di speranza. 
Una delle cose che ho maggiormente apprezzato è stata come si evolve la relazione sentimentale tra i due ragazzi: seppure attratti l’uno dall’altra dal primo istante, la loro storia nasce come una bella amicizia. Wes è intenzionato ad aiutare il suo “agnellino” a uscire dal guscio in cui si è chiusa, aiutandola a fare tutta una nuova serie di esperienze totalmente nuove per lei. 
Anche alcuni personaggi secondari sono da ammirare, primo fra tutti Gabe (il cugino della coinquilina di Kiersten ), che si dimostra veramente un amico perfetto. Non vedo l’ora di saperne di più su di lui, ma quella è un’altra storia (Ovvero il prossimo libro della serie RUIN!). 
Questo romanzo è riuscito ad emozionarmi completamente: mi ha fatto piangere, mi ha fatto sperare e battere il cuore come non mai. Il finale è stato veramente magico e toccante, un epilogo perfetto oserei dire. 
La scrittura di Rachel Van Dyken è molto fluida, moderna e assolutamente scorrevole. Sono arrivata a fine libro con le palpitazioni ma senza nemmeno accorgermene. Nei new adult spesso ci sono delle scene piccanti abbastanza soft, in questo caso non ci sono proprio, ma non ne ho sentito assolutamente la mancanza. La storia è perfetta e romantica così com’è. Sicuramente questo romanzo entrerà nella mia top dei libri preferiti del 2015, su questo non ho dubbi! Un consiglio? Leggetelo con il cuore aperto e pieno di speranza. 
Consigliatissimo!



Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!