sabato 7 marzo 2015

Consigli sui romance... in edicola!

I primi del mese sono tornati due bellissimi titoli nella collana Oro Introvabili. Sono due libri che non hanno bisogno di grande presentazione, ma se non li avete mai letti davvero non perdeteveli.
In Un destino per due” Linda Howard ci porta in Arizona dove la nostra protagonista Annie una delle prime donne ad avere una laurea in medicina, esercita la sua professione di medico. Rafe è invece un fuggiasco, accusato ingiustamente di essere un assassino perché in possesso di documenti che potrebbero compromettere un uomo potente. Ferito e braccato non potendo fermarsi per curare adeguatamente le sue ferite decide di portare Annie con se e, complice una nevicata, fra i due nasce qualcosa di potente. Davvero ben scritto e pieno d’azione questo è uno di quei romance che non si dimenticano e i cui protagonisti rimangono nel cuore a lungo. Davvero bellissimo e consigliato.
Il secondo romanzo degli Oro introvabili é un titolo di Julie Garwood:  “Nel castello di Connor”. L’autrice ci riporta in Scozia dove il “fratello” adottivo di Alec KInkaid che abbiamo conosciuto “Nella dama delle nebbie “ (già pubblicato nella stessa collana) medita vendetta contro il signore dei MacNare. Intenzionato a uccidere l’uomo che ha assassinato il padre, ne rapisce la fidanzata Lady Brenda, un personaggio femminile delizioso. Comincia così, con uno dei più spassosi giuramenti matrimoniali mai letti, una storia d’amore fra un uomo che pensa di non poter amare nessuno e una ragazza indomita e testarda. Io adoro quest’autrice e per me in questo romance c’è tutto: scene sensuali belle e intense (anche se caste, del resto è un libro di 20 anni fa), una bella trama con momenti divertenti, intrigo, tradimento e azione con dei bellissimi personaggi di contorto come Alec e Jamie. Questo è uno di quei libri che nel corso degli anni ho letto e riletto. Davvero consigliato.


Questo mese anche la collana Emozioni ritorna con due titoli completamente diversi l’uno dall’altro. Il primo “Magica Las Vegas!” di Jane Graves è un divertente romanzo contemporaneo scritto con grande ironia e con dei personaggi davvero indovinati, che mi ha fatto passare un piacevolissimo pomeriggio. Una seriosa contabile e un gaudente latin lover si ritrovano sposati dopo una notte passata a Las Vegas, e per una serie di circostanze si ritroveranno a convivere per un mese, fra orrendi regali di nozze, parenti pieni di buona volontà ma estremamente invadenti , e un’attrazione fisica a cui non riescono a resistere. “Tony si allontanò, lasciando Andy e Kyle a mormorare increduli. Non li biasimava. Lui stesso era piuttosto incredulo. Chissà come, si era trovato a dover affrontare una moglie bisbetica, una suocera ubriacona, una famiglia invadente e gli sguardi attoniti delle persone che si chiedevano come fosse possibile che lui il giorno prima passasse da un letto all’altro e il giorno dopo fosse sposato. Si ripeté fra sé, il suo mantra, certo che lo avrebbe consumato per quando fosse tornato single: “ Un mese. Solo un mese, e sarà tutto finito.”
Se volete passare qualche ora col sorriso sulle labbra, leggetelo perché è davvero davvero carino.
Non posso purtroppo dire altrettanto del secondo EmozioniEra scritto nel destino“di Madeline Hunter, autrice che di solito mi piace molto. Non che il libro sia scritto male, aveva anche una trama con elementi sia classici che originali, eppure il romanzo si rivela in alcuni punti noioso e i protagonisti non riescono ad appassionare alla loro storia. Peccato perché i personaggi erano interessanti: una nobile costretta a fuggire con il giovane fratello da chi le ha usurpato la casa e un protagonista maschile inusuale; Rhys non è il solito cavaliere, ma un muratore mastro costruttore che lavora per i nobili. Intorno a loro fervono intrighi di palazzo e biechi personaggi ritornano dal passato. Nonostante tutti questi elementi la storia non decolla mai e il finale davvero è ben poco credibile, quindi non mi sento davvero di consigliarlo.

Alla fine del mese scorso sono usciti, per la Harlequin, i BlueNocturne che ci presentano un nuovo titolo di Maggie Shayne Bacio di sangue, spin-off della sua famosa serie sui vampiri. In questo nuovo libro rivediamo di sfuggita Rhiannon che sta ingaggiando un famoso sicario per uccidere Gregor, un vampiro fuori controllo che sta creando strani ibridi privi di volontà e in suo completo controllo. Nuovi personaggi, una grande caccia, per un romanzo discreto, ma almeno per quanto mi riguarda non all’altezza di altri capitoli di questa brava autrice. Voglio darle il beneficio del dubbio anche per la scarsa quantità di urban presente ora in libreria, e anche perché il primo capitolo ha sempre bisogno di ingranare un po’. In ogni caso a Marzo esce il suo seguito e vedremo se migliora o meno. Consigliato? Solo se siete preda di nostalgia per i vampiri, e se avete letto la serie principale.
Un mostro nell’armadio di R.L. Naquin, è un titolo simpatico e originale. Una protagonista molto particolare, con una forte empatia che improvvisamente si trova circondata dai personaggi più strampalati che si possano immaginare. Un mostro di nome Maurice che vive in un armadio e che si rivela un cuoco insuperabile, un incubo affascinante che comincia a succhiare la vita a chiunque venga in contatto con lei, folletti, fate, scimmie bodyguard, e per finire un bellissimo affascinante mietitore che raccoglie le anime di quanti stanno per morire. Insomma una strana carrellata di originali personaggi per un titolo ironico e divertente che seppur non bellissimo si legge in un fiato e fa spesso sorridere. Consigliato per chi cerca qualcosa di insolito che faccia passare qualche ora divertente.

La Harlequin questo mese ha proposto nella nuova collana HotLit (che propone alcuni titoli di successo di qualche tempo fa) alcuni libri della collana Temptation. Purtroppo non riesco a capire con quale criterio vengano scelti per essere ripubblicati, perché i quattro titoli che hanno inaugurato la serie, a parte molte scene di sesso che alla fin fine annoiano, non propongono molto altro. La trama serve solo per dare un motivo ai due protagonisti di fare acrobazie sessuali. Il mio consiglio? Potete tranquillamente evitarli.

Vi avevo accennato lo scorso mese che la serie I Padroni del piacere di Lynda Aicher, con Lasciati legare, è ora passata in libreria nella collana Hm, ma dato che è una serie che mi piace molto non sono riuscita a non prenderlo. Mi intrigava molto, ma nello stesso tempo avevo delle riserve, sul fatto che in questo caso la dominatrice era la protagonista mentre lui era il sottomesso, invece devo dire che come al solito la Aicher è riuscita nel rendere la storia davvero piacevole. Il fatto di essere un sottomesso mentre “giocano", non ha impedito a Holden di risultare virile e forte come persona, e protettivo verso la sua donna, che è diventata una dominatrice dopo aver subito un grande trauma da ragazzina. Una serie erotica in cui le scene di sesso sono sempre molto ben inserite nella storia, rimane quindi una delle serie erotiche migliori in circolazione.

E con quest’ultimo titolo vi rimando al mese prossimo, che ha davvero tanti titoli in arrivo.


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!