giovedì 16 aprile 2015

L'angolo degli inediti: "Torn" di K.A. Robinson

Buongiorno ragazze,
vorrei dedicare la rubrica di oggi ad un libro particolare, Torn di K.A. Robinson, il primo di una serie di ora cinque romanzi, ma che si può leggere anche da solo, in quanto autoconclusivo. Quando ho preso in mano questo libro, speravo in una appassionante storia d’amore con una rock star, alla Michelle Valentine, quello che ho ottenuto è una storia alla Il frutto proibito. Io amo alla follia Kellan Kyle, quindi qualsiasi personaggio maschile simile è ben accetto. Se non vi piacciono storie che contengono triangoli amorosi, probabilmente questo libro non vi interesserà.

“Prima che apparissi nella mia vita, ti avrei detto la stessa cosa. Ma c’è qualcosa di diverso in te. Non so cosa sia, ma mi fa voler cambiare ogni cosa brutta di me stesso.”


“Immagino che quei tatuaggi ora siano sbagliati.”
“Perché lo dici?”
“Perché significano mai amato. Penso che ci siamo presi cura di quel problema.”

TRAMA:
Chloe non ha avuto una bella vita. Con una madre che è via la maggior parte del tempo, si è dovuta crescere da sola. Dopo essersi diplomata, se ne va per iniziare una nuova vita all'università del West Virginia con i suoi migliori amici Amber e Logan, determinata a lasciare nel passato i suoi demoni. Il primo giorno, incontra uno sconosciuto che le toglie il respiro a prima vista.
Fino a che non ha incontrato Drake, nessuno aveva mai attratto il suo interesse. Ora questo tatuato cattivo ragazzo pieno di piercing è tutto quello a cui riesce a pensare, non importa quando combatta. Innamorarsi di Drake non faceva parte dei piani, ma quando succede, le cose sembrano andare da tutte le parti tranne nel posto giusto.
Dovendo affrontare un passato tragico, a Drake non è mai importato di nessuno se non di se stesso e della sua band. Ma quando Chloe prende il posto vuoto a fianco al suo a lezione, le cose iniziano a cambiare. Istantaneamente attratto da lei, inizia a chiedersi se una ragazza riesca a sopportare un freddo puttaniere e cambiare ogni parte di lui. Sentimenti da tempo nascosti saranno rivelati e le amicizie messe alla prova

“Ti voglio così tanto, Chloe, che semplicemente sono attratto da te. Non capisco niente di tutto ciò, so solo che devo averti o non sarò mai in grado di lasciarti andare.”



“Hai ragione, voglio scoparti. Ti voglio prendere in braccio e trasportarti nella mia stanza ed entrare dentro di te finché non urli il mio nome ancora ed ancora mentre vai a pezzi sotto di me…”

Ok, allora prima di iniziare, vorrei subito mettere in chiaro una cosa. Ho fatto riferimento a Il frutto proibito, ma ci sono molte differenze al riguardo. La prima e la più importante è la protagonista femminile. Per quanto io abbia amato la storia, ho avuto qualche problema con Keira, infatti per me il romanzo poteva chiamarsi Le lacrime di Keira. In questo invece, l’eroina femminile ha un po’ di palle, se mi scusate il francesismo. O almeno all’inizio.
Drake è il tipico cattivo ragazzo. Chloe è attratta da lui fin dal primo giorno in cui lo vede e inizia ad essergli amica, perché pensa che uno come lui non potrebbe mai e poi mai essere attratto da una come lei. Drake invece lo è e ci prova in tutti i modi con Chloe, finchè, almeno secondo me, non fa l’unica cosa che non doveva fare. Da allora, le cose si complicano e basta, creando solo infelicità ai due protagonisti.
Chloe ha un passato tormentato, ha vissuto con la sua migliore amica per gli ultimi anni del liceo e si è fatta praticamente adottare da quella famiglia. È una ragazza forte, che cerca di affrontare i problemi, piuttosto che nascondersi e piangere (ogni riferimento è puramente casuale), tranne per uno.
Hanno spazio anche i personaggi secondari e si iniziano già a vedere le strutture dei libri successivi, incentrati su di essi. Personalmente, più di Drake, adoro alla follia il chitarrista della band di Drake, Adam, che avrà per fortuna un romanzo tutto suo, due per la precisione. Purtroppo non altrettanto belli come questo.
Ci sono alcune scene veramente molto belle e ben scritte. Ho adorato quella del tatuaggio, molto divertente e mostra la devozione che Drake ha per Chloe. Altre sono terribilmente strappalacrime e ti causano in contemporanea un misto di: “evviva, finalmente!” e di: “no!non puoi farlo!”.
La scrittura del libro è fresca e frizzante, anche se trovo sia stata un po’ tirata per le lunghe verso l’ultima metà. Nel complesso gli darei quattro stelle e mezzo, perché è riuscito ad intrigarmi e a prendermi dalla prima all’ultima pagina.

“Just follow me,
I’ll take you there,
Stand by me,
Have no fear
When we’re together the world stands still.”




3 commenti:

  1. Deve essere veramente bello!! Ma in Italia ancora nn e uscito vero??

    RispondiElimina
  2. è prevista una pubblicazione in italia??

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!