giovedì 30 aprile 2015

Recensione "E adesso ci sei tu. Un amore a Jamaica Lane" di Samantha Young

E adesso ci sei tu. 
Un amore a Jamaica Lane
di Samantha Young
(On Dublin Street #3)

La Trama
Nonostante il suo carattere estroverso, Olivia è sempre stata molto insicura nel rapporto con l'altro sesso. Il trasferimento in una nuova città, Edimburgo, è però l'occasione per ricominciare da capo. Così, quando prende una cotta per uno studente che frequenta la biblioteca in cui lavora, Olivia decide che è tempo di mettere da parte le proprie paure e si rivolge al suo amico Nate, incorreggibile playboy, perché la aiuti a conquistare l'uomo dei suoi sogni. Ben presto, quelle amichevoli "lezioni di seduzione" si trasformano in una storia travolgente. Ma anche Nate ha le proprie insicurezze e non riesce ad abbandonarsi completamente a Olivia, lasciandola con il cuore spezzato. Non ci vorrà molto prima che Nate si renda conto di aver commesso il più grande errore della sua vita. E dovrà impegnarsi più di quanto abbia mai fatto per convincere la sua migliore amica a innamorarsi di nuovo di lui. O rischierà di perderla per sempre… Samantha Young ritorna con un nuovo romanzo, romanticissimo e appassionante, in cui ritroviamo i personaggi di Sei bellissima stasera e Così come sei.

La mia opinione

Anche questa volta Samantha Young ci conquista con un romanzo pieno di sensualità e romanticismo, ambientato nella magica atmosfera della città di Edimburgo
Tutto inizia con l’amicizia tra Olivia e Nate, un rapporto inaspettato di profonda complicità che tra un ragazzo e una ragazza può sembrare un pochino strano (strano ma non impossibile) e il dubbio che sotto sotto possa nascondere qualcos’altro, almeno da parte di uno dei due, è sempre presente. E infatti quella meravigliosa condivisione di hobby e passioni inizia lentamente a svelare un’attrazione fisica sempre più forte, che riuscirebbero anche ad ignorare se non fosse per il problema di Olivia: non è capace di flirtare con l’altro sesso e ha assoluto bisogno di abbattere le barriere della sua adorabile timidezza, per fare colpo su un ragazzo conosciuto al lavoro. E chi meglio di Nate, donnaiolo per eccellenza, spavaldo e fin troppo sicuro di sé, può aiutarla ad acquisire esperienza e fiducia in se stessa? Ma le lezioni di “abbordaggio e seduzione” (che ho trovato davvero stuzzicanti!) ben presto sfuggono di mano a entrambi, perché è assolutamente impossibile tenere l’attrazione fisica su un piano prettamente sessuale quando tra i due c’è un’intesa mentale così forte e genuina. 
L’uomo e la donna tuttavia hanno sempre tempi di reazione diversi, soprattutto quando si tratta di emozioni e sentimenti (oltre a molte altre situazioni, ma non voglio essere scambiata per accanita femminista!), per cui se Olivia si accorgerà ben presto di essersi innamorata di Nate, la stessa presa di coscienza non sarà altrettanto rapida per lui. Ebbene si, quello zuccone sexy e adorabile ci metterà troppo tempo per capire (e soprattutto ammettere con se stesso) cosa prova realmente per Olivia e per questo rischierà di perderla per sempre dopo averla profondamente ferita.
Come sempre a Samantha Young non piacciono le situazioni semplici, le storie d’amore scontate che filano lisce senza intoppi…. direi anzi il contrario. La scrittrice ama creare protagonisti dall’animo un po’ travagliato che devono affrontare un percorso fatto di paure, profonde incertezze e ostacoli emotivi prima di raggiungere una felicità più che meritata, rendendo il risultato ancora più dolce. E ritrovare assieme ad Olivia e Nate anche i protagonisti dei libri precedenti, che ho ugualmente amato e apprezzato (soprattutto Braden che per me resterà sempre il numero uno!) ha reso ancora più deliziosa questa bellissima storia.

2 commenti:

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!