martedì 9 giugno 2015

Recensione: Non posso fare a meno di te di Monica Murphy

Trama:
Il milionario Archer Bancroft ottiene sempre ciò che vuole e da troppo tempo desidera Ivy Emerson, la sorella del suo migliore amico, che proprio in quanto tale è proibita e intoccabile, una tentazione ancora più forte. Quando lui e i suoi amici, lanciandosi una sfida, scommettono un milione di dollari su chi rimarrà scapolo più a lungo, Archer è convinto di poter vincere. Fino a quando, dopo una serata incantevole trascorsa insieme a Ivy, il suo cuore inizia a battere forte
come non pensava fosse possibile… Ivy sa che Archer è un uomo irritante, arrogante e nonostante i suoi sforzi, non riesce a stargli lontano. E quando un bacio rubato si trasforma in una notte bollente, anche lei si rende conto di essere nei guai. Ma alla luce del giorno, Archer non è più così sicuro che una sola notte di passione sia tutto quello che vuole. Per avere Ivy al suo fianco, potrebbe essere disposto a perdere la scommessa… e vincere il jackpot.

Lui è un milionario arrogante
Lei la sorella del suo migliore amico

Per quel bacio potrebbero perdere tutto

La mia opinione:

La precedente serie della Murphy mi era piaciuta molto, così quando è uscito "Non posso fare a meno di te", l'acquisto era scontato in più, la trama era proprio di quelle che più mi piacciono: il protagonista maschile è il miglior amico del fratello della protagonista femminile, quindi i due si conoscono da sempre ma apparentemente lei è nonostante il tempo sia passato, e sempre sarà solo una bambina.

Bene, ancora non ho imparato che devo diffidare dalle trame che mi ispirano troppo, perché sono quasi sempre delle delusioni e infatti, puntualmente, eccola qui!!

Questo libro l'ho letto in ebook e quando l'ho iniziato a leggere ho buttato l'occhio sul numero delle pagine e ho visto che erano solo 138. Pensando che il file fosse difettoso, sono andata direttamente alla fine e invece no, il file era corretto e il libro era tutto lì, ringraziamenti compresi. Così l'ho iniziato ugualmente nonostante avessi già un sentore di delusione perché, essendo questo il primo di una trilogia con protagonisti differenti per ogni libro, il primo è solitamente introduttivo quindi complice il numero delle pagine a disposizione e la normale struttura del romanzo, sapevo già che sarebbe stato incompleto e infatti così è stato.

Tutto inizia con una scommessa che tre amici per la pelle Archer, Gage e Matt fanno durante il matrimonio di una coppia di amici in comune.

Archer e Gage sono quel tipo di uomini che reputano le donne delle belle statuine utili solo al loro piacere, infatti le cambiano come una persona normale si cambia la biancheria, complice poi il fatto che sono miliardari, il gioco è fatto: donne compiacenti a volontà!! Matt invece, sembrerebbe quello dei tre più romantico, infatti scommette che i suoi amici saranno i prossimi a sposarsi, in particolar modo Archer si innamorerà della prima donna con cui parlerà da quel momento. Sia Archer e Gage la prendono sul ridere e, sicuri di loro stessi, accettano questa scommessa milionaria. Per imbrogliare un po', Gage consiglia a Archer di chiedere di ballare a sua sorella Ivy e visto che loro due non sono mai andati molto d'accordo, non correrà certo il rischio di innamorarsi e quindi di perdere la scommessa. Peccato che Ivy sia l'unica donna al mondo da cui Archer deve stare alla larga, perché è innamorato di lei da tantissimo tempo, ma essendo la sorellina di Gage è assolutamente offlimits!! Ma l'interesse nascosto che Archer ha per Ivy è lo stesso che prova lei per lui, però la reputazione di Archer non gioca di certo a suo favore e quindi non sarà mai l'uomo giusto per lei. Certo l'attrazione tra i due è davvero incredibile, infatti basta davvero poco, ma proprio poco poco (tipo un paio d'ore dalla famosa scommessa) e i due finiscono a letto insieme, fortuna che dovevano mantenere le distanze! Questa rapidità è la linea di tutto il libro, ogni situazione è sempre appena accennata e mai approfondita, non capiamo il perché di neanche un quarto di quello che succede. Si capisce pochissimo del passato di Archer e Ivy, vengono accennate alcune dinamiche di come Archer sia diventato un miliardario e dei conflitti con il padre ma davvero è molto poco.

In più il rapporto tra i due è così rapido che veramente non si capisce come e quando il sesso si sia trasformato in amore. Ivy si innamora come una pera cotta, mentre Archer è così stupido da minimizzare il suo rapporto con Ivy pur di non perdere la faccia davanti ai suoi amici. In più anche la storia fa acqua da tutte le parti, per poter stare con Ivy senza destare sospetti e quindi potersela portare a letto senza intrusioni esterne, Archer le offre di lavorare per lui. Archer possiede alcuni resort particolari, studiati per quelle coppie che vogliono ritrovare la loro intimità sessuale nel più totale riservo. Essendo intenzionato ad aprirne uno nuovo, offre a Ivy, che è un interior designer, questo importantissimo lavoro, si parla di parecchi soldi, però ha una richiesta particolare: Ivy deve andare ad abitare da lui durante tutti i lavori, ma cosa credete che ci sia sotto questo? In questo modo i due se la possono spassare senza dare nell'occhio. In più nulla si sa del loro rapporto tranne le volte in cui vanno a letto assieme e il tempo è scandito da una minuscola frase all'inizio del capitolo che ci dice che sono passate due settimane dall'inizio di questa loro pseudo storia.

Solo verso la fine c'è una parvenza di dichiarazione d'amore reciproca, che la stupidità e l'immaturità di Archer rovina neanche 4 righe dopo.

Se la storia principale è abbozzata, il contorno è proprio inesistente. Non credo infatti di proseguire la serie, perché sia Gage e Matt i protagonisti dei prossimi due libri sono solo delle comparse, vediamo un po' più Gage perché essendo il fratello di Ivy è per un certo periodo più visibile, ma è descritto in modo da renderlo veramente detestabile, mentre Matt è passato così velocemente da essere praticamente invisibile!

Peccato le potenziali c'erano tutte ma sono state sviluppate in modo talmente insulso da rendere questa storia così inutile che definire mediocre è sicuramente farle un complimento, tanto da non sembrare neanche scritta dalla stessa autrice che è riuscita a creare dei personaggi belli, interessanti e intensi come Drew e Fable.


2 commenti:

  1. Io l'ho appena letto. Onestamente non è paragonabile ai precedenti della Murphy ma bisogna anche tenere in considerazione che questa serie negli US è uscita in edizione tipo "edicola" (tipo i nostri Harmony per capirci) e quindi sicuramente non è ai livelli di romanzi ai cui siamo abituati sia per contenuti che per lunghezza.
    Comunque a me è piaciuto. Niente di eclatante ma piacevole :)

    RispondiElimina
  2. L'ho letto da poco. Ma sinceramente sono rimasta leggermente delusa...mi aspettavo di meglio forse. Ivy mi è piaciuta molto, anche se il rapporto che hacon Archer è molto altanelante, a causa dei comportamenti di lui. Anch'io come te, ho letto questo libro come ebook, ed ho pensato che qualcosa di sbagliato ci fosse!! Troppo piccolo..peccato, perchè avrebbe potuto fare scalpore, se definito meglio :(
    Tutto sommato mi è piaciuto, anche se non è ai miei livelli principali!!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!