mercoledì 27 gennaio 2016

L'angolo degli inediti: Recensione "Built" di Jay Crownover

Buongiorno ragazze,
questa è la cinquantesima rubrica! Se me ne fossi accorta prima, forse avrei scelto un altro libro, ma in ogni caso, mi sembra giusto dedicarla ad una delle mie scrittrici di New Adult preferite, Jay Crownover. Per fortuna, ora che la serie Marked Men è sbarcata in Italia, saprete di chi sto parlando e, probabilmente, la apprezzerete quanto me. Con Asa ha chiuso quella serie e con la breve novella Leveled e il romanzo Built ha iniziato Saints of Denver. Quindi, ho deciso di parlarvi proprio di quest'ultimo, Built.

“Dopo tutto quello sotto cui il passato ha tentato di seppellirci, dobbiamo a noi stessi di essere coraggiosi, di fare di più che stare semplicemente a galla.” 



“L'amore è un'amicizia che ha preso fuoco. È una tranquilla comprensione, una fiducia reciproca, condivisione e perdono. È forgiata grazie a momenti belli e brutti. Si accontenta di meno della perfezione e lascia spazio alle debolezze umane.”

TRAMA:
A volte devi distruggere tutto per costruire qualcosa di nuovo...
Sayer Cole è congelata dentro. Almeno, è così che si è sempre sentita fin da quando ne ha ricordo. Deve ancora permettere a qualcuno di superare il suo congelato muro—e l'unico uomo che pensa possa sciogliere il suo cuore, è impossibile sia interessato a qualcuno di così rigido.
Forte, deciso e dannatamente figo, Zeb Fuller si è ricostruito una vita e un'azienda di costruzioni da quando proteggere la sua famiglia l'ha mandato in prigione anni prima. La sua elegante cliente, Sayer, lo fa sentire come un uomo di Neanderthal in jeans, ma nonostante i mille indizi che le sta facendo cogliere per farle sapere che è interessato, lei sembra immune al suo fascino.
Proprio quando le cose iniziano a riscaldarsi, il passato di Zeb torna indietro a perseguitarlo e ha bisogno dell'aiuto professionale di Sayer per riparare un torto e salvare non solo sé stesso. Mentre questi due opposti si scontrano nella lotta della loro vita, fuoco e ghiaccio si incontrano in una infermabile esplosione di vapore... 

“Non ho bisogno di fortuna. Ho te.”


“Quello che hai dietro la scrivania è un poster di Buffy La Cacciatrice di Vampiri?” Non potevo trattenere il divertimento e lo shock della mia voce. Lei rise e mi spinse verso la cucina. “Team Spike per sempre.”

Built è senza dubbio un romanzo più maturo dei precedenti. Ho avuto il piacere di leggere tutti i libri della Crownover, ma questo l'ho trovato molto più pensato, rispetto a quelli prima, anche se non so se magari è solo una mia impressione, o se dipende dagli argomenti trattati.
Se avete letto il libro su Rowdy, saprete chi siano Sayer e Poppy. Onestamente non  mi ricordo a che punto sia la pubblicazione italiana, ma credo sia a Rome o Nash, quindi parlerò di questo romanzo come se non l'aveste letto, così da non spoilerare.
Sayer è un'avvocatessa che si è trasferita da poco in una casa vittoriana, con la sua fragile coinquilina, Poppy. Appena comprata, Sayer ha chiesto l'aiuto di Zeb per rimetterla a posto. Questo ha fatto sì che i due potessero conoscersi meglio ed entrare in confidenza.
Quindi, quando Zed scopre qualcosa che lo spinge a cercare l'aiuto di Sayer, decide anche di prendere in mano la situazione e di essere più diretto con le sue intenzioni verso di lei. I due sembrano andare bene, la chimica di certo è innegabile. Zed fa sempre la cosa giusta, sa cosa dire in ogni momento, eppure c'è qualcosa che blocca Sayer e che le fa ricercare ventimila scuse per spingerlo via.
Zed però non può continuare a spingere Sayer verso una relazione che a quanto sembra lei non vuole, quindi decide di scoprire tutte le carte e rivelarle quello che spera di poter avere con lei, anche se sa che lei non è pronta. Sayer è bloccata da dentro. C'è qualcosa che le impedisce di aprirsi e di fidarsi degli altri, ma non c'è niente che Zed possa fare per aiutarla, è lei che deve riuscire a sbloccarsi da sola.
È proprio questo aspetto che secondo me rende Built più maturo dei precedenti. Non c'è l'eroe che “salva” l'eroina, ma capisce che è una cosa che deve fare da sola e glielo lascia fare, senza troppe pressioni. Questo non significa che a Zed non importi nulla di lei, anzi, ci tiene così tanto che sa ciò che è meglio per Say.
Nel totale darei a questo libro quattro stelle. La storia era affascinante e scorrevole. In più, piena di cameo da parte dei protagonisti della serie The Marked Men, quindi impossibile da non apprezzare. Spero che anche questa veda la luce qui in Italia.

“Scelgo te, Sayer. Amante, avvocato e tutte le altre cose che sei, le scelgo. Scelgo noi. Quando sarai pronta ad accettarlo, vieni a cercarmi.”


N.B. I diritti di Built sono stati acquistati dalla casa editrice HarperCollins Italia 

3 commenti:

  1. Maria Cristina28 gennaio 2016 16:43

    Messo tra i miei to read. Anch'io ho apprezzato la serie Marked Men, mi piace l'idea che sia più maturo. Grazie ragazze!

    RispondiElimina
  2. ciao, l'ho cercato ora in e-pub ma non riesco a trovarlo, è possibile? grazie !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se intendi in italiano esce il 23 giugno con il titolo Amore senza limite

      Elimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!