venerdì 26 febbraio 2016

Review BlogTour "Lieve come un respiro" di Jennifer L. Armentrout

Ciao a tutti!
Oggi ospitiamo l'ultima tappa del blog tour dedicato all'ultimo romanzo della serie The Dark Elements, ovvero "Lieve come un respiro", libro scritto da Jennifer L.Armentrout.




Cosa penso di questo libro?

Bhe, che la serie non poteva finire meglio di così! 
Fortunatamente non dobbiamo aspettare gli ultimi capitoli del romanzo per conoscere la scelta di Layla: il libro precedente terminava proprio sul più bello, quando la nostra protagonista non aveva ancora deciso a chi donare tutto il suo cuore tra il Guardiano Zayne, suo amico d'infanzia e primo amore segreto, e il Principe dei demoni, Roth.
La situazione per Layla si era fatta complicata nel momento in cui aveva scoperto che uno dei suoi migliori amici, Sam, era morto e le sue sembianze erano state assunte dal Lilin, un potente demone, figlio di Lilith, che voleva scatenare l'apocalisse sulla terra. 
La confusione era stata tanta che la nostra protagonista aveva tergiversato nel fare la sua scelta, sebbene avesse sempre saputo senza di chi non avrebbe mai potuto vivere...
Il suo cuore batteva più forte per uno solo dei due bellissimi ragazzi, e sebbene scegliere avrebbe significato perdere automaticamente l'altro, Layla non può più tirarsi indietro.

"Solo con uno dei due sarei sempre stata felice, solo con lui avrei sempre riso. Ce n’era solo uno che non soltanto desideravo, ma bramavo con tutta me stessa, e ogni secondo che sprecavo a cercare di ignorare questa consapevolezza era un secondo che non passavo con lui, un secondo in più che buttavo via vivendo senza amore, senza il vero amore, quello che dura per sempre"

Senza spoilerare, vi dirò che sono stata molto felice della scelta di Layla, ma proprio tanto ... cioè, ho avuto gli occhi a cuoricino sino al ultima pagina; e se siete lettori seriali come me, sapete quanto possa fare felice un lettore che le sua aspettative e speranze vengano mantenute dal finale di una serie.

L'unica pecca che mi sento di muovere al libro è poca originalità del punto di vista del magico e del fantasy: mi aspettavo più azione, più combattimenti e magia, ma non mi posso certo lamentare. 
Il libro si legge comunque benissimo e tiene incollati sino alla fine.



Noi ovviamente siamo:



Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!