lunedì 21 marzo 2016

Recensione "Sortilegio" di Rachel Hawkins

Sortilegio
di Rachel Hawkins
(The Prodigium/Hex Hall #3)


La Trama
Proprio quando Sophie Mercer ha deciso di accettare i suoi straordinari poteri magici, tipici di un demone, il Consiglio glieli toglie. Ora Sophie è indifesa, sola, e in balia dei suoi nemici giurati, i Brannicks, una famiglia di donne guerriere che dà la caccia ai Prodigium. O almeno questo è ciò che Sophie pensa, fino al momento in cui lei stessa non farà una scoperta sorprendente. Le Brannicks sanno che una guerra epocale sta arrivando, e credono Sophie sia l’unico essere abbastanza potente da salvare il mondo. Ma senza la magia, Sophie non è così sicura di sé. Riuscirà a riottenere i suoi poteri prima che sia troppo tardi?


La mia opinione


Con Sortilegio siamo arrivati alla conclusione della trilogia Hex Hall, una serie che in generale considero una piacevole lettura, ricca di copi di scena, magia e una giusta dose di romanticismo. 
Nella prima parte del romanzo facciamo la conoscenza delle Brannick e ci aspetta qualche rivelazione... Se così si può chiamare, perché avevo già mangiato la foglia in Maleficio e i miei sospetti sono stati confermati. A parte questo le Brannick si sono rivelate interessanti, soprattutto la giovanissima Izzy che sarà poi la protagonista del romanzo spin-off dal titolo “Magico” segnalato qualche giorno fa. 
Il punto di forza di questa serie sono i suoi personaggi: Sophie è spassosa, sarcastica e coraggiosa perfino quando si ritrova senza poteri, Archer è sempre il solito Archer che ho iniziato ad adorare in precedenza, Cal è il terzo dolcissimo incomodo che non si può far altro che adorare, Elodie da quando è un fantasma l'ho rivalutata moltissimo e Jenna è sempre l'amica del cuore su cui contare. 
Devo ammettere però che tra tutti e tre i libri questo è quello che mi è piaciuto meno. E' giunto il momento del gran finale ma diverse azioni accadono in maniera piuttosto frettolosa e il nemico giurato dei Prodigium, l'Occhio, sembra essere stato dimenticato da qualche parte. 
Inoltre non ho condiviso assolutamente quel sacrificio finale, era proprio necessario? Insomma, dall'epilogo mi aspettavo qualcosa di più
In ogni caso, se amate le saghe paranormal young adult è una lettura molto scorrevole, leggera e divertente che mi sento di consigliare.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!