mercoledì 11 maggio 2016

L'angolo degli inediti: recensione All the Wrong Reasons di J. L. Paul.

Buongiorno ragazze,
oggi vorrei parlarvi di un romanzo non molto conosciuto anche tra le lettrici in lingua, All the Wrong Reasons di J. L. Paul. Io stessa ci sono incappata solo per caso, ma ho adorato ogni pagina di questa lettura. Se avete apprezzato Il frutto proibito sicuramente amerete anche questo, se invece non lo avete trovato interessante allora non ve lo consiglio.

“Lui sorrise e io mi innamorai immediatamente della sua bocca.”


“In ogni caso, non abbiamo imposto delle regole o delle barriere, né abbiamo veramente discusso quello che succederà nel futuro. Va bene—seguo quello che decidi.”
Mi irrigidii e lui lo sentì. Mi massaggiò il braccio, piantando morbidi baci lungo la guancia e la mascella fino a che non mi rilassai.
“Quello che sto provando a dire è che non importa quello che succede, mi piaci veramente, Irelyn, e spero sul serio che siamo almeno amici.”

TRAMA:
La vita di Irelyn è nella giusta direzione: un’educazione universitaria, nuovi amici, un ragazzo fantastico. Il suo sogno di scrivere romanzi non è così tanto fuori portata. La relazione con la sua famiglia è buona. E la ciliegina sulla torta è che è sicura che il suo ragazzo le chiederà di sposarlo molto presto. Sì, la vita è meravigliosa.
Fino a che la notte con Lucas non cambia tutto.

“Non pensavo ti ricordassi il mio nome.” Lucas strinse gli occhi mentre un piccolo sorriso gli apparve in viso. Passò un braccio intorno alle mie spalle e mise la bocca vicino al mio orecchio. “Certo che sì, tesoro. Mi ricordo sempre i nomi che sussurro per il piacere.”


“Non ho pensato ad altro che a te per tutta la settimana.”
Mi bloccai, la mia bocca spalancata. Non ero semplicemente una qualsiasi… qualsiasi ragazza? Qualcuno con cui aveva fatto sesso? “Io…”
“Tu cosa, Irelyn? Hai pensato a me? Hai chiuso gli occhi e hai ricordato quanto i nostri corpi stessero bene insieme?” Annuii mentre le mie palpebre si chiusero. Le sue mani mi afferrarono gentilmente i fianchi e mi avvicinò mentre le sue labbra trovarono un lato del mio viso. “La tua settimana è passata lentamente mentre aspettavi di rivedermi stasera? Desideri avermi di nuovo?”

Inizio dicendo che se non vi piace il dramma, vi conviene non prendere neanche in mano questo libro e, se decidete di farlo, dovete dimenticare ogni pregiudizio, ma ne vale la pena.
È considerato spoiler se succede nelle prime quindici pagine del libro? Il fatto è che non posso parlare di All The Wrong Reasons senza dirlo, quindi nel caso vi interessi leggerlo e non vogliate sapere proprio niente, non vi consiglio di continuare, ma personalmente non lo considererei neanche spoiler, quindi lo dico e basta.
Sì, c’è un tradimento e succede subito. Onestamente non sono un’amante di questo genere di libri. Non mi entusiasma leggere al riguardo, perché per me non ci sarebbero tante alternative, ma ho sempre avuto la passione per i drammi e per i bei personaggi maschili e qui ce n’è a bizzeffe fin dalle prime righe. 
Irelyn ha appena iniziato l’università e vive un po’ nel collegio universitario e un po’ a casa, visto che ha qualche problema in famiglia, con sua madre e suo cugino, che secondo me sono tra i personaggi migliori della storia, insieme a Lucas.
In ogni caso, la sua storia familiare è un po’ complicata, un po’ simile ad Una mamma per amica, solo che lei non sa chi sia suo padre e i nonni sono molto più stronzi e manipolatori. Sta di fatto, però, che ora pagano la scuola sia a lei che a suo cugino. Vogliono anche avere l’ultima parola su chi frequenta ed è qui che entra in scena Dustin, il fidanzato. Un completo idiota, se volete la mia opinione. Non che sia una scusa per il comportamento di Irelyn, soprattutto visto che all’inizio sembra il ragazzo perfetto.
Passiamo alla storia, le coinquiline di Irelyn, praticamente uno o due giorni dopo averla conosciuta, la convincono ad andare a vedere una band in un pub locale e lei si lascia trascinare, non pensando che sarebbe stato l’inizio della sua fine, infatti, appena vede il cantante del gruppo è passione al primo sguardo, da parte di tutti e due, e non ci vuole molto perché facciano sesso la prima volta. Come ho già detto, succede nel primo 2% del libro.
È lì che scorgiamo Lucas, anche se solo dal punto di vista fisico visto che hanno una conversazione da tre frasi ciascuno, a dire tanto. Mano a mano che il libro va avanti, però, riusciamo a conoscere sempre di più questo fantastico uomo. È la persona più comprensibile e gentile mai scritta. Non so se l’abbia capito o se sia così di natura, ma sa esattamente cosa fare per arrivare ad Irelyn, per farla restare e per farle comprendere quello che vuole sul serio, per farla essere Irelyn e non quella che gli altri vogliano che lei sia. L’unica piccola pecca di Lucas è che dalla seconda volta che si vedono sa che lei ha già un ragazzo e non si tira indietro.
Oltre ai protagonisti, ci sono molti personaggi interessanti, a partire dagli altri due componenti della band, Collin, il fratello di Lucas, e Spencer, il cugino. Sia Collin che Lucas sono Australiani e, anche se solo su carta, si riesce a capire l’accento quando parlano ed è sexy.
Anche se Irelyn si sarebbe potuta comportare in un altro modo, probabilmente tutto il casino sarebbe successo all’inizio e le cose sarebbero andare in un altro modo, impedendole di liberarsi, quindi se devo essere onesta, alla fine, nonostante non mi piaccia, non posso negare che questa era la soluzione migliore.
Nel totale darei cinque stelle a questo romanzo, perché è stata una lettura emozionante e assai difficile da posare, soprattutto grazie a tutti i vari drammi in atto. Quindi, consiglio questo e anche il seguito, Vicious Circles, su Collin e una delle due coinquiline di Irelyn.

“Perché non scrivi una storia su di me?”
“Davvero?” squittii. Mi schiarii la gola e provai di nuovo. “Davvero? Mmm, riguardo cosa?”
Si voltò verso di me fino a che non fui premuta contro di lui e stretta nel suo abbraccio. La sua bocca era vicino al mio orecchio, il suo respiro muoveva i miei capelli quando parlava. “Beh, qualcosa con un ragazzo buono e uno cattivo e una bella donna.”
Risi e lui strinse le braccia intorno a me.
“Fammi finire.” Premette un bacio sulla mia tempia. “Non mi interessa in che periodo storico è o altro. Voglio dire, possono combattere draghi o terroristi—tutto quello che vuoi.”
“Okay,” dissi piano, curiosa di quello che aveva in mente. “Qualcos’altro?”
“La bella ragazza deve avere dei bei capelli biondi e fantastici occhi blu,” disse e potevo quasi sentire il suo sorriso. Mi emozionava sentirlo descriverla in quel modo—sapevo che stava parlando di me. “Deve poter essere in grado di dire la sua opinione ma non essere una stronza al riguardo. Deve essere intelligente e divertente. E deve essere piena di passione.”
Mi voltai sulla schiena in modo da poter ammirare le fattezze che potevo vedere nell’oscurità. Giocai con il suo petto nudo mentre parlai. “E il ragazzo buono è un uomo musicalmente talentuoso, incredibilmente sexy, fantastico e possibilmente da un altro continente?”
Lui sorrise e mi baciò. “Per niente—quello è il cattivo ragazzo. E non mi importa se vince o se perde—non fa nessuna differenza.” Lui si mosse e mi sovrastò, baciandomi ancora—e ancora e ancora e ancora—ogni bacio che durava un pochino di più del precedente. Le sue labbra rimasero sulle mie mentre sussurrò: “Voglio solo che il cattivo ragazzo ottenga la donna.”

1 commento:

  1. Sembra molto interessante, mi piacerebbe leggerlo :)

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!