giovedì 1 settembre 2016

Recensione "Il Leone e il Corvo" di Eli Easton

Uscito per Dreamspinner Press ad Agosto 2016, "Il Leone e il Corvo" è un romance medievale MM che ho molto apprezzato.




La Trama:

Nell'Inghilterra medievale il dovere è tutto, l’onore personale vale più della vita stessa e l’omosessualità non è tollerata né da Dio né dalla società.
Sir Christian Brandon è cresciuto in una famiglia che lo ha sempre odiato per la sua insolita bellezza e per le sue origini. Essendo il più piccolo di sei rozzi fratellastri, ha imparato a sopravvivere usando l’astuzia e le sue doti da stratega, guadagnandosi il soprannome di Corvo.
Sir William Corbett, un imponente e feroce guerriero conosciuto come il Leone, sopprime i suoi desideri contro natura da tutta la vita. È determinato a incarnare il proprio ideale di cavaliere valoroso. Quando decide di mettersi in viaggio per salvare la sorella dal marito violento, è costretto ad affidarsi all'aiuto di Sir Christian. Il loro accordo metterà alla prova ogni briciola della sua fibra morale e, alla fine, la sua concezione di cosa significhino dovere, onore e amore.

La mia opinione:

Mi piacciono i romanzi MM e nelle occasioni in cui mi capita l'ambientazione storica sono sempre curiosa di leggere come l'autrice sia riuscita a sviluppare un amore tra uomini in un'epoca in cui essere gay era a dir poco impopolare. Non sempre il risultato mi piace, anzi, spesso le storie sono troppo inverosimili o particolarmente piatte, ma io non demordo e a volte vengo ripagata con delle piacevoli scoperte e "Il Leone e il Corvo" è  una di queste occasioni.
La prima cosa che ho apprezzato è stato il fatto che sia Christian che William sono due 'veri uomini', due guerrieri che hanno sviluppato con fatica e impegno le loro capacità per  eccellere nel proprio campo e non c'è quindi una distinzione ovvia e immediata tra il compagno clamorosamente più effeminato, magro, basso, 'passivo' in tutto e per tutto e il vero macho della coppia (tanto valeva leggere di una coppia etero, allora!).
I due protagonisti, benché diversi, sono ben bilanciati e si completano senza prevaricare uno sull'altro. William, che ha sempre dominato e cercato di negare l'attrazione che provava verso gli altri uomini, si ritrova costretto a trascorrere del tempo con Christian, e una volta superato i pregiudizi dati a priori a causa della bellezza del compagno, è costretto ad ammettere che non è solo un bel faccino, ma un combattente e un alleato prezioso sotto vari punti di vista. Christian sembra essere più conscio dei sentimenti che ha dovuto tenere ben nascosti a tutti per riuscire a sopravvivere nella sua famiglia, e fin dall'inizio sa di voler aiutare e conoscere meglio il valoroso Leone che ha chiesto l'aiuto di suo padre. Si servirà dell'astuzia, dell'ingegno e di una buona dose di ironia per domare quell'orgoglioso testardo e rendere possibile la vita che capisce di voler vivere, con l'uomo che desidera al suo fianco.


1 commento:

  1. Bellissima recensione, l'ho messo in lista! Sembra molto promettente ^_^

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!