sabato 22 aprile 2017

Consigli sui romance...in edicola

Le collane in uscita in edicola per Mondadori nel mese di Marzo sono state tre.
Negli Oro ritroviamo due titoli molto interessanti di Teresa Medeiros e Susan King, entrambi molto carini nel loro genere.
Teresa Medeiros con “Ladro d’amore” ci racconta la storia di Lucy Snow. Figlia di un ammiraglio che non ha mai avuto gesti d’amore per lei, viene rapita da un pirata che ha un conto in sospeso con suo padre. Prima di liberarla le ruba un bacio, che Lucy non dimenticherà, e da questo momento in poi, nulla di quello che lei ha sempre creduto essere la verità sarà più lo stesso. Messa di fronte alla vera natura di suo padre, Lucy dovrà scegliere da che parte stare. In questo libro si intrecciano piacevolmente avventura e amore, Ladro d’amore rimane uno dei romanzi più belli di quest’autrice davvero brava. Consigliato? Assolutamente sì.
Molto bello anche il secondo Oro di questo mese, “La fanciulla dei cigni” di Susan King, autrice sempre molto brava nel raccontare storie ambientate in Scozia. Juliana dopo essere scampata all’incendio del suo castello molti anni prima, è stata aiutata nello sfuggire alla cattura da un cavaliere di nome Gawain. Il giovane da sempre è in conflitto con se stesso; allevato dal nuovo marito della madre, un potente inglese, ha verso di esso e i fratelli una grande riconoscenza e affetto, eppure non può dimenticare di essere nato in Scozia da un potente Laird ucciso durante un attacco. Per questo, pur facendo parte dell’esercito di Re Edoardo, a volte non può esimersi dall’intervenire per aiutare i ribelli, ed è per tale ragione che ora si trova costretto a sposare la stessa ragazza che aveva salvato anni prima e che ora è diventata, grazie ad un’antica leggenda, un simbolo di speranza e di libertà per gli scozzesi. Il Re ha decretato che Gawain la sposi e torni nel castello della ragazza soffocando la ribellione, nel loro viaggio essa verrà esposta in un carro, legata da catene d’oro per fiaccare lo spirito indomito degli scozzesi ed essere un monito per tutti. Pur essendo costretto ad eseguire gli ordini del Re, fra i due giovani nasce l’amore. Ma niente sarà semplice, i due dovranno molto lottare per trovare la pace. Una trama intricata, un’antica leggenda e splendidi cigni, fanno da contorno a un’avvincente storia d’amore.

Nella collana Extra Passion abbiamo nientemeno che Il Principe d’Inghilterra. Si, proprio lui, nelle vesti di un provetto dominatore che si barcamena fra messaggi spiati, giornalisti sulle tracce dello scoop e camere d’albergo che garantiscono privacy assoluta. Detto questo capite che il ridicolo è proprio dietro l’angolo: “Pretendimi” di Geneva Lee ci racconta la storia dell’erede al trono e della ricca plebea, e, per assurdo, la scrittrice è anche brava, bastava solo che avesse imbastito una storia appena un po’ più credibile.  Invece, ci ritroviamo con un uomo, preda dei suoi demoni a causa di un incidente che ha sconvolto la sua famiglia, che nel sesso ama avere il controllo, che sembra disposto a lottare contro il mondo per poter vivere la sua storia d’amore con un’americana ricca ma senza sangue blu, difendendola contro tutti. Detta così sembrerebbe davvero il cavaliere dei sogni, peccato però che il momento dopo la lasci in balia dei nobili barracuda di cui è composta la sua famiglia, come se di lei gli importasse poco o nulla, offuscando la sua nobile armatura. Non è un libro scritto male, ma l’ambientazione davvero mi ha lasciata basita e la trama non è che sia il massimo. Consigliato? Per quanto mi riguarda no, ma mi riservo di cambiare parere al prossimo capitolo.
Davvero, davvero carino invece il secondo Extra Passion di questo mese, “Istinti indomabili” di Mary Wine. Tre sorelle, figlie di un potente Laird. Ognuna di loro ha un destino già segnato deciso dalla famiglia. Deirdre e Kaie, le maggiori, sono state promesse a potenti Laird vicini per cementare alleanze e conseguire la pace, mentre a Brina è destinato un convento in cui studiare da Badessa. Brina ha accettato da sempre la volontà di suo padre ed ha formato di conseguenza il suo carattere indomito: lei non dovrà mai essere sottomessa ad un marito, e potrà, nei limiti del convento, prendere le sue decisioni. Ma Deirdre si innamora di un uomo, che vuole disonorare suo padre tramite lei e porre fine all’alleanza con i Lindsey, a cui il suo matrimonio avrebbe condotto. Il potente fidanzato della giovane, scoperto il tradimento e non disposto a prendere in moglie una donna di cui non ci si può fidare, rapisce Brina che si sta recando al convento e la porta nel suo castello. Invano la ragazza tenterà di resistere contro l’attrazione che comincerà a provare verso il prode highlander, che si rivelerà un uomo d’onore che ha bisogno dell’alleanza con suo padre per poter liberare la sua giovane sorella tenuta in ostaggio da anni. Molti sono gli ostacoli alla loro unione, ma insieme riusciranno infine a trovare un modo per stare insieme senza perdere il loro onore. Una bella storia d’amore, con scene passionali belle e non eccessive, in compagnia di personaggi ben caratterizzati ed interessanti. Non vedo l’ora di leggere il prossimo libro in cui ritroveremo Deirdre e assisteremo al suo riscatto. Se come me amate gli storici sugli Highlanders non posso che consigliarvi questo bel titolo.
Uscita del mese anche per la collana Classic con tre nuovi titoli. Il primo di questi è “L’onore delle Highlands” di Hannah Howell, che fa parte della nuova trilogia sulla famiglia Murray. Nigel Murray è lontano da casa da qualche anno, vende la sua spada al soldo dei francesi, ed è durante una tregua che incontra Giséle DeVeau, una giovane donna inseguita dalla famiglia del marito che la vuole morta. Sposata con un uomo tremendo e sadico, Giséle ha spesso proclamato in passato il suo desiderio di uccidere il marito. Quando questi viene trovato, ucciso in un modo particolarmente adeguato ai suoi crimini, tutti sono convinti che sia stata la giovane sposa, persino la sua famiglia. Nigel inizialmente ha un motivo ben preciso per aiutare la giovane, che assomiglia in modo impressionante alla donna che lui ha sempre amato, ma che gli è proibita. Ma mentre fuggono verso la Scozia e la sicurezza della sua famiglia, si accorgerà di tenere davvero a Giséle, una donna forte pronta a battersi per la sua salvezza. Ma cosa succederà quando la giovane si troverà di fronte alla sua sosia? Come potrà ancora avere fiducia nel loro amore? Carino e ben scritto, anche se non è il migliore della serie.
Il secondo Classic del mese è “Una sposa deliziosa” di Jo Beverley. Questo è un ulteriore capitolo della lunga serie “La Compagnia dei furfanti”, in cui appaiono, in alcuni punti, personaggi  che abbiamo già avuto modo di conoscere nei libri precedenti. Questo libro ci porta nel mondo dei contrabbandieri, ma per quanto i personaggi siano ben descritti, devo dire che è un libro che mi ha annoiato un po’. Lento per gran parte della narrazione, la storia d’amore è appena accennata e i personaggi non sono riusciti a farmi entusiasmare. Personalmente avrei fatto a meno di questo ulteriore capitolo di una serie molto altalenante, che passa da “libri carini” ad altri appena “passabili”.
Terza ed ultima uscita del mese per la collana Classic è “Una scommessa intrigante” di Loretta Chase, dove Lilith, una giovane vedova che sta portando la nipote a Londra per la stagione, si trova a soccorrere un uomo che ha subito un incidente. Troppo tardi verrà a sapere che è lo stesso che lei incolpa per la morte prematura del marito Charles, Julian Wyndhurst Marchese di Brandon. Secondo Lilith, infatti, era l’uomo che istigava un malaticcio Charles a vivere fra donne di malaffare e sale da gioco, minando un fisico già provato. Lord Brandon, dopo aver tentato invano di discolparsi, decide di lasciare alla vedova le sue opinioni, del resto lui ha problemi più pressanti. È stato infatti richiamato dalla famiglia, perché il suo giovane nipote si è infatuato di una cortigiana che è in possesso di lettere d’amore molto compromettenti, le quali, se esibite, potrebbero costare alla famiglia un patrimonio. Dopo averla minacciata, la donna si dichiara disposta a renderle, purché Julian accetti una scommessa: in un determinato lasso di tempo deve riuscire a far innamorare la donna che più lo detesta al mondo, Lilith, altrimenti la famiglia pagherà per la rottura della promessa di matrimonio. La trama era molto promettente e i personaggi molto belli. Eppure, almeno per la prima parte della storia, è davvero lento e poco brioso, e si salva solo verso la fine, in cui tutto prende un bel ritmo. Carino, ma niente di più.
Per la collana I Grandi Romanzi StoriciHarperCollins ha portato in edicola delle storie carine e ben fatte anche se nessuna particolarmente originale.
Il primo è “Il rapimento di Lady Fia” di Terri Brisbin, che ci porta nella magica Scozia. Niall Conte di Kelso, si sta fingendo un fuorilegge per poter riavere le sue terre e il tuo titolo, in Scozia in missione per il Re, deve scoprire chi sta fomentando discordia fra i clan. Durante un’incursione, incontra Fia, una giovane donna di grande bellezza, e per salvarla deve far credere che essa sia una sua personale prigioniera. Ma la ragazza è tutt’altro che indifesa e metterà alla prova la pazienza del Conte, che non le può rivelare la verità. Carino, ma non bello come i precedenti, nella prima parte è lento e il titolo è fuorviante (Fia non è una Lady, ma la cameriera personale della moglie del capoclan, personaggio che abbiamo conosciuto nei precedenti libri della serie “Faida scozzese” e “ Una sposa da proteggere” (disponibili in e-book). Consigliato sicuramente se amate l’autrice e le storie sulla Scozia. Non è necessario aver letto i primi capitoli, ma averlo fatto permette di gustarsi al meglio la storia.
Secondo titolo dei Grandi Romanzi Storici è “Il coraggio di Lily” di Julianne MacLean. Lily, sorella del Duca di Wentworth, è innamorata da sempre del suo migliore amico, Edward Conte di Whitby, un attraente libertino, che però la madre di Lily detesta. Dopo essersi rassegnata ad essere vista dal bel Conte solo come la sorellina di James, Lily è stata protagonista di una fuga d’amore, che, grazie al cielo, è stata sventata dal fratello, senza alcuno scandalo. Ora però la madre è intenzionata a vederla sposata a tutti i costi: una partita di caccia organizzata ogni anno dal fratello, sarà per la Duchessa Madre, la scusa per invitare un giovane che pensa sia adatto alla figlia. Ma fra gli invitati c’è anche Edward che, appena arrivato, si ammala molto gravemente, e nonostante l’opposizione materna, Lily lo veglia assieme alla sorella di lui, Annabelle. Nonostante i dottori abbiano dato al giovane una diagnosi nefasta, Lily è sempre più intenzionata a diventare sua moglie, e per ottenere ciò che brama da sempre, è disposta a mettersi contro tutti. È una lettura piacevole: anche se in verità accade molto poco, la crescita dei personaggi, che viene descritta mirabilmente, salva una storia che altrimenti avrebbe poco da dire. Carino e ben scritto, ma con poca azione.
Manuale per zitelle impenitenti” di Jennifer Mcquiston, ci fa conoscere Lucy, una giovane donna che vede il matrimonio come la fine della libertà. Alla vigilia della sua prima stagione, eredita una casa in Cornovaglia da una zia che non si è mai sposata e che è vissuta sempre lontana dalla famiglia: questo le permette di attuare il suo piano audace. Lord Thomas Braston vive in Cornovaglia da quando un grande scandalo che riguarda la sorella lo ha colpito e la fidanzata lo ha lasciato. È intenzionato con tutte le forze a comprare la casa che Lucy ha ereditato, ma la giovane non intende affatto vendere. Fra i due si instaura uno strano rapporto, il giovane è sempre più attratto dalla personalità di Lucy, che però rimane sempre contraria al matrimonio, pur cominciando a provare sentimenti per il giovane Lord. Solo la lettura dei diari della zia, in cui racconta la sua vita, libera sì, ma anche solitaria, e i rimpianti che l’hanno accompagnata, le farà comprendere che la libertà di decidere da sola non dà sempre la felicità. Interessante e insolito, risulta una bella lettura, con qualche sorpresa.
Nella collana History mi sono imbattuta in un titolo che ho trovato davvero piacevole. “Il matrimonio inaspettato del conte” di Louise Allen è l’ ultimo capitolo di una serie che si chiama “I disonorevoli Lords”, di cui ho poi recuperato i titoli precedenti in e-book. Una giovane donna si presenta alla porta di un Conte, noto libertino, disposta a barattare la propria verginità in cambio della restituzione della tenuta perduta dal padre al gioco. Lady Caroline è disposta a tutto per salvaguardare l’eredità del fratello, ma, anche se il Nobile Gabriel è molto tentato, riesce a trovare un modo diverso di aiutarla e la esorta a rifiutare l’orribile pretendente che il padre le impone. Caroline affida al Conte la tenuta e il futuro del fratello, ma quando tempo dopo Gabriel scopre che il padre l’ha picchiata per la sua opposizione alle nozze con l’uomo che aveva scelto per lei, e che in cambio gli avrebbe dato la terra che desiderava, per salvarla definitivamente non vede altra possibilità che sposarla. Gabriel non intende lasciar intravedere alla moglie i suoi segreti, né quanto il suo passato sia pieno di ricordi terribili. Il padre di Caroline non intende arrendersi e comincia a lanciare folli accuse. Gabriel pur di non far trapelare ciò che ha nascosto per tutta la vita è disposto anche a rischiare l’impiccagione. Caroline però non intende perdere l’uomo che ama, e i suoi amici sono disposti a qualunque cosa per far uscire finalmente la verità. Una bella storia e degli amici che mi hanno davvero incuriosita al punto di voler leggere le loro storie. Qui di seguito vi elenco i titoli della serie di cui vi parlerò prossimamente: Segreti sotto il vischio – La contessa di Natale – La vedova del contrabbandiere.
Per quanto riguarda il self storico, invece, è uscito il terzo capitolo della serie “Il cuore di un Duca” di Christi Caldwell dal titolo “L’amore di una canaglia”. Questa è davvero una serie storica molto bella, ben tradotta e con delle trame accattivanti, unite a personaggi davvero ben caratterizzati. Imogen era la fidanzata di un Duca, ma pochi giorni prima delle nozze il nobile l’ha abbandonata per sposare la sorella, che abilmente è riuscita a farlo innamorare di sé. Da allora, ogni volta che si presenta in società, la giovane è costretta a sopportare i bisbigli del ton. Ora vuole solo sposare un uomo senza pretese, uno che non rischierà di attirare troppe attenzioni. Lord Alex Edgerton, è stato costretto dal fratello ad accompagnare la sorella in società facendole da chaperon, per questo si trova spesso ad accompagnare lei e la sua amica Imogen. Lui non ha mai desiderato sposarsi, ma è colmo di ammirazione per questa giovane donna che non si fa piegare dallo scandalo che l’ha colpita e riesce a camminare a testa alta fra i pettegolezzi. Pian piano fra i due scoppia un’attrazione che non potranno ignorare. Un titolo molto interessante che non posso che consigliare.
Altro bel self, questa volta contemporaneo, è “Ti sposo ma non ti conosco “ di Josephine Poupilou e Derek Stevens. Cosa fareste se una mattina vi svegliaste vestiti da sposi, ammanettati, senza ricordarvi assolutamente l’uno dell’altro, e se il poco che ricordate della vostra vita risultasse falso? Una pistola nel cassetto, una valigia piena di soldi e passaporti falsi, un’iguana inferocita, e una fuga verso l’unico che può darvi delle risposte. Questi gli ingredienti di una commedia divertente e piena di sorprese. Nello stesso e-book troverete anche un'altra deliziosa storia d’amore fra un dolce ragazza che adotta vecchi cani che altrimenti morirebbero al canile, e un giovane rampante avvocato. Due storie brevi ma molto interessanti, che vi faranno passare delle ore molto piacevoli.
E per finire con i self, il nuovo capitolo della serie “I Bacigalupi” di Ledra, “L’inganno del cuore”. mi è davvero piaciuto. Otto fratelli pieni di bellezza e testosterone, e un padre altrettanto affascinante. Hanno tutti un’altra cosa in comune, però: la paura di amare. Dopo la morte della madre, che tutti adoravano, si sono sempre tenuti alla larga dalle donne che risvegliavano in loro sentimenti, ed hanno preferito storie di sesso brevi e senza sentimento. Ma ora, ad uno ad uno, li vedremo soccombere all’amore. Dolce, divertente ed intrigante. Ho passato ore davvero belle con questo libro, e quei giovani cavernicoli: ironici e spettacolari. Una famiglia di uomini adorabili, che non vedo l’ora di rincontrare. Per il momento solo tre hanno trovato la donna giusta, e altri cinque ne rimangono. Già usciti, e che fanno parte della serie: Strage di cuori- La disciplina del cuore- Un regalo speciale- L’inganno del cuore.
Penultima uscita per la collana Bluenocturne, che non sarà più pubblicata dopo l’uscita del 30 Maggio. Un primo libro, già uscito anni fa di Gena ShowalterIl guerriero di pietra”, di cui vi riporto qui parte della recensione che feci a suo tempo: “Carino, ma con una struttura davvero semplice poco più di una favola, molto simile al principe ranocchio solo che ad essere baciato è uno stregone venuto da un altro pianeta. Inizialmente il protagonista ha un atteggiamento che, dire troglodita, è poco. Pretende di essere servito di tutto punto e in più vuole che lei lo ami a tutti i costi. Del resto se lei non si innamorerà di lui, dopo breve tempo tornerà di pietra per sempre.” In alcuni punti anche carino ma davvero non indimenticabile, anche se ci sono momenti divertenti.
Il secondo Bluenocturne invece è il primo della serie “The Esri”, composta di quattro libri, e a questo punto ci tocca solo sperare che continui ad essere pubblicata nella collana eLit. “L’amuleto magico“ di Pamela Palmer ci fa conoscere due personaggi molto intriganti: Jack, un agente di polizia, che da sempre teme di diventare pazzo come il padre a causa delle voci che sente nella sua mente da tutta la vita, e Larsen, algida e bellissima avvocatessa che, invece, ha la maledizione di vedere eventi di morte futura. Insieme si troveranno ad indagare su uno strano stupratore omicida, capace di ipnotizzare non solo le sue vittime, ma anche chiunque sia nei paraggi, e come un pifferaio magico far fare alle persone ciò che vuole. Sarà difficile per entrambi scoprire e prendere coscienza che la magia esiste e che ciò che loro considerano la maledizione della loro vita è l’unica cosa che può salvare il mondo dalla distruzione. Magia e storia d’amore si amalgamano molto bene, rendendo il libro davvero molto gradevole da leggere. Resta solo l’incognita di sapere se la serie andrà avanti o meno. E con questo vi rimando alle uscite del mese prossimo.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!