domenica 27 agosto 2017

Consigli sui romance in edicola

A Luglio l’appuntamento con la collana  "I Grandi Romanzi Storici Special” ci regala ben sei uscite, ma ATTENZIONE: due di questi sono riedizioni di libri già editi proprio nella stessa collana anni prima.
I titoli in questione sono due, e il primo è “Le Ragioni del cuore” di Courtney Milan. Per scrupolo l’ho riletto a distanza di anni, ma purtroppo il mio giudizio non è affatto cambiato. È un libro estremamente altalenante, che passa dall’essere noioso, a momenti anche divertenti, ma i due protagonisti non sono stati in grado di coinvolgermi minimamente.
Il secondo romanzo già pubblicato in passato è “Il bacio del libertino” di Judith James, romanzo il cui protagonista maschile, ricalca un personaggio davvero esistito. Purtroppo, non è un romanzo che io amo in modo particolare: una prima parte molto lenta e a tratti noiosa, mentre si salva la parte finale in cui la storia d’amore comincia a prendere corpo. Quello che mi risulta davvero impossibile credere, è che mentre lei riconosce il protagonista al primo sguardo ed entra subito nel suo letto (si erano conosciuti da bambini e poi amati), lui non la ricordi assolutamente. In ogni caso, il romanzo ha un qualche interesse (a mio avviso) solo per il periodo storico, che raramente si trova in un romanzo: la riconquista del trono da parte di Carlo Stuart al ritorno dall’esilio. La scrittura è bella, ma la storia d’amore non mi ha colpita; e un protagonista sempre ubriaco non è un uomo che io considero affascinante, anche se ci sono motivi per cui lo fa. Consigliato? Direi proprio di no.
E dopo qualche tempo, ritorna la famiglia Cynster, che io ho amato moltissimo. Adesso sono i figli i protagonisti, e ritroviamo i personaggi tanto amati come figure sullo sfondo. “Il dono di Lucilla Cynster” di Stephanie Laurens ci riporta in Scozia, nella magica valle dominata dall’antico culto della “Signora”. Lucilla, che è destinata a prendere il posto della madre, sa da molti anni qual è l’uomo che le è destinato, ma il giovane si è sempre allontanato da lei perché convinto di dover soddisfare i desideri del padre. Solo la malattia dello zio lo costringe a tornare nella tenuta confinante con la valle e a chiedere aiuto proprio a Lucilla che, con le sue doti curative, deve tentare di salvare lo zio e una famiglia dall'avvelenamento. La vicinanza ridesta in lui i sentimenti che ha sempre provato per la giovane, ma la strada per arrendersi all’amore sarà lunga. Un libro molto piacevole, che lascia però molte cose in sospeso e che verranno chiarite nel prossimo libro, in cui il gemello di Lucilla capirà cosa la “Signora” ha deciso per lui. Molto, molto carino e assolutamente imperdibile per chi come me, nel corso degli anni si è affezionato alla famiglia Cynster.
Sempre nella collana I Grandi Romanzi Storici Special, ritorna Candace Camp con “Il tesoro più prezioso”,romanzo ambientato in Scozia, nella tenuta del Conte di Mardoun. L’uomo, rimasto vedovo, porta la figlioletta che ha sempre sofferto di problemi respiratori nella sua tenuta, nella lontana Scozia. Non appena vi arriva, però, si rende conto che tutti lo odiano. L’unica che sembra capace di dirgli la verità in faccia è Meg Munro, una donna che discende da una famiglia di donne molto capaci con le erbe, e che come particolarità da generazioni vivono sole: un unico amore nella loro vita, ma nessun matrimonio e nessun uomo che le può comandare. Fra Meg e il Conte nasce una grande attrazione, ma prima dovranno superare molte difficoltà, il Conte dovrà anche riuscire a farsi perdonare per non aver capito cosa succedesse nelle sue terre. Una coppia abbastanza indovinata, un tesoro nascosto e un grande amore del tempo passato rendono questo libro interessante e una lettura piacevole, anche se non è sicuramente una delle prove migliori di questa autrice molto brava. 
Con “Una gentildonna in cerca di Guai” inizia la serie “Scandali e Guai” di Sarah Maclean, con protagoniste le originalissime sorelle Talbot. Ora: ho trovato più di una discussione in cui si presumeva che questo non fosse il primo libro della serie, perché una delle sorelle sta vivendo un matrimonio molto infelice. In realtà, però, la storia dell’infelice Seraphina Duchessa di Haven, sarà quella che chiude la trilogia, e devo dire che tutto fa pensare ad un libro molto intrigante, visto l’odio che il Duca ha per sua moglie. In questo libro, invece, assistiamo alle peripezie di Sophie, che dopo aver trovato il cognato in dolce compagnia, non è riuscita a far finta di nulla come una vera dama ma ha scaraventato l’algido Duca in un laghetto, creando uno scandalo enorme e attirandosi la vendetta del suddetto. Lasciata la festa in tutta fretta, Sophie si trova a viaggiare in compagnia del marchese di Eversley, che si sta recando dal padre morente con l’intento di vendicarsi. E se nella prima parte sembra terrorizzato dal fatto che Sophie intenda fare come la sorella e incastrarlo, come tutto il ton pensa sia successo al Duca, quando si rende conto che la giovane non solo non intende sposarlo ma lo considera un arrogante perdigiorno, decide di usarla contro il padre. Quale vendetta migliore di presentargli come fidanzata una delle donne più scandalose del ton? Carino, con una scrittura molto vivace ed a tratti divertente. Farete un viaggio molto appassionante in compagnia di due personaggi molto originali. Una serie che si prospetta molto interessante. Consigliato? Per me sì.
L'ultima uscita per la collana “I Grandi Romanzi Storici Special” di questo mese è “Imperdonabile inganno” di Lorraine Heat. Drake Darling è stato allevato da un Duca, ma non ha mai dimenticato che suo padre è morto sulla forca. Lady Ophelia, grande amica di sua sorella adottiva Grace, sembra volerglielo ricordare ogni momento, comportandosi sempre in modo altezzoso. Per questo, quando una sera la salva dal fiume in cui la ragazza stava affogando e scopre che la giovane non ha nessuna memoria della sua identità, la porta a casa sua e le fa credere di essere la sua governante. Ovviamente la giovane ne è totalmente incapace, ma in questo modo, vivendoci assieme, Drake si rende conto che quella che indossa l’algida dama, è una maschera sotto la quale c’è una ragazza molto dolce che ha subito un grave torto. È una lettura molto piacevole in cui ritroviamo i protagonisti della serie “I Libertini di St. James’s”, che ora hanno passato il testimone ai propri figli. Bei protagonisti ed una scrittura fluida e molto bella. Per passare un piacevole e soleggiato pomeriggio al mare.
Nella serie Classic de I romanzi Mondadori sono usciti tre nuovi titoli.  Il primo è Lady dei desideri” di Anne Gracie, che prosegue la serie “Devil Riders”. Per quanto mi sia piaciuto molto più del primo e la trama sia interessante, dubito fortemente che il protagonista rappresenti un uomo del suo tempo. Harry è nato fuori dal matrimonio fra una donna comune e un Conte, un uomo davvero meschino, che ha addirittura mandato via uno dei suoi figli nati dalla moglie perché l’ha creduta adultera. Non è ritornato sui suoi passi, neppure quando si è reso conto che il ragazzo gli assomiglia molto più del suo erede. Harry e Gabriel sono così stati allevati da una zia, che si è presa cura di entrambi. Ora, Harry ha chiesto aiuto alla donna, per trovare una moglie che sia adeguata. Eppure, non appena mette gli occhi su Nell, decide che lei è la donna che fa per lui. Anche se nobile, Nell ha perso tutto alla morte del padre, un uomo che ha sperperato tutta la sua eredità col gioco, e per quanto provi attrazione per Harry, c’è qualcuno nella sua vita che è più importante di qualsiasi cosa, qualcuno che lei deve ritrovare assolutamente. Carino e ben scritto, ma il finale è davvero poco credibile, almeno per la morale del tempo.
Il secondo libro della collana Classic è “Un diavolo in tartan” di Teresa Medeiros: due famiglie nobili che da generazioni si odiano a morte, due giovani innamorati che pensavano che il loro amore potesse far finire questa faida insensata. Ma il loro sogno muore con loro. Ora, dopo più di vent’anni, qualcuno cerca vendetta. Jamie Sinclair non lascerà che il Conte Hepburn dimentichi ciò che gli deve: per questo rapisce la giovane donna che il Conte ottantenne sta per sposare e tentare ancora una volta di avere da lei un erede legittimo. Emmaline Marlowe, ha accettato questo matrimonio solo perché si sente colpevole delle condizioni economiche in cui versa la sua famiglia, e per questo si appresta a sposare un uomo che non ama e che fisicamente la ripugna. Il rapimento le concede ancora un poco di libertà, e man mano che passano i giorni, il suo rapitore si rivela ben diverso dall’uomo duro che l’ha rapita. Ma solo la verità nascosta in quella notte fatale di tanti anni addietro potrà dar loro una speranza. Un’intricata vicenda in cui odio e orgoglio fanno da padrone, per una piacevole lettura che, se pur non eccezionale, tiene buona compagnia. 
Ultima uscita per la collana Classic è “Dama di compagnia” di Carla Kelly. Questo è un ulteriore libro in cui la protagonista si trova in ristrettezze economiche a causa di un padre fannullone e sperperatore. Non è un libro con una trama leggera e, sinceramente, anche se l’autrice non scrive male, è un libro vecchio, che dimostra tutto il tempo che è passato dalla sua prima edizione. A tratti è molto lento e, anche se i protagonisti sono abbastanza interessanti (specie la vecchia lady dal passato straordinario), non mi è piaciuto molto e per quanto mi riguarda raggiunge a malapena la sufficienza. Consigliato? C’è di molto meglio da leggere.
Nella collana Oro di Mondadori è uscito Mary Jo Putney e il suo ”Patto d’amore”, romanzo di cui mi sono goduta la rilettura. Una giovane lady, alla morte del padre, apprende che il suo grande patrimonio lo potrà ereditare solo se all’età di 25 anni sarà sposata. Se durante i primi anni questo non la turba, all’approssimarsi della data fatidica l’unico uomo che lei sente di poter sposare è un Duca che sì la corteggia, ma non sembra intenzionato a chiedere la sua mano. Alla ricerca di un modo per impedire che il patrimonio vada alla sua perfida zia, la giovane attua un piano disperato: sposa un giovane ufficiale in fin di vita, convinta di diventare presto vedova. Ma la sorella dell’ufficiale, che non si da per vinta, ed un abile chirurgo che non ha paura di osare, faranno in modo che David sopravviva. In questo modo, due giovani che si conoscono a malapena si ritrovano sposati e dovranno decidere come proseguire la loro vita. Due bei personaggi e un amore che cresce a poco a poco conoscendosi, regalando una bella e piacevole lettura.
Uscita a luglio con due nuovi titoli anche la collana “Extra Passion”. Il primo di Sharon Page dal titolo “Come seta” chiude la serie dedicata alle “Figlie di Rodesson”, una serie che ha deluso parecchio: protagoniste troppo moderne per l’epoca, e soprattutto il tanto, troppo sesso. Nulla viene risparmiato in questi tre libri, orge comprese, e il tutto a discapito della trama praticamente inesistente. Lo consiglio? Assolutamente no.
Il secondo libro della collana “Extra Passion” è  Rock duro e puro” di Nalini Singh, secondo capitolo della serie “Rock Kiss”. Ritroviamo qui come protagonista Charlotte Baird, una ragazza timidissima che lavora come archivista in un’azienda in crisi. Il nuovo amministratore delegato, assunto per risanare l’azienda, è un ex campione di rugby molto famoso, costretto a ritirarsi dopo un infortunio.
Non appena arrivato, Gabriel capisce che quella timidissima ragazza, è anche la persona che fa il lavoro per cui è pagata la sua bellissima e incompetente assistente personale. Nonostante Charlotte in sua presenza sembri impossibilitata a parlare, Gabriel ne intuisce la bravura e la competenza, e lavorando con lei se ne invaghisce. Ma corteggiare Charlotte non è facile: qualcosa nel suo passato l’ha traumatizzata e basta solo un gesto banale per farla cadere in attacchi di panico. Un uomo meno deciso forse si arrenderebbe, ma Gabriel non si è mai tirato indietro di fronte alle sfide, e quella di far emergere la donna passionale che si nasconde in Charlotte è una sfida che non può perdere. Se il primo era arrivato appena alla sufficienza, questo libro invece mi è molto piaciuto: i personaggi sono molto ben caratterizzati e la trama regala una bella e dolce storia d’amore molto ben scritta, che non posso che consigliare.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!