martedì 12 settembre 2017

Recensione WONDER WOMAN. WARBRINGER di Leigh Bardugo

WONDER WOMAN. WARBRINGER 
di Leigh Bardugo 

Casa editrice: Fabbri
Genere: Avventura/Azione/YA/Fantasy

La serie denominata DC ICONS è composta da: 
1. Wonder woman-Warbringer scritto da Leigh Bardugo (uscita in italia 2017)
2. Batman-Nightwalker scritto da Marie Lu  (uscita in lingua 2018)
3. Catwoman scritto da Sarah J. Maas (uscita in lingua 2018)
4. Superman scritto da Matt de la Pena (uscita in lingua 2019)

Trama
Diana è una giovane principessa amazzone e vive su un'isola sperduta,protetta da quanto accade lontano da Themyscira,la sua casa. Alia è una ricca ragazza newyorkese, orfana di due famosi biologi. Due mondi agli antipodi, due vite completamente diverse... almeno fino a quando la nave di Alia naufraga proprio sulle coste amazzoni, e Diana la salva.
Presto sull'isola iniziano a scatenarsi tempeste e terremoti e una strana febbre si diffonde tra le sue abitanti, spingendo Diana a consultare l'Oracolo.La sua rivelazione è sconcertante :Alia non è una giovane qualunque, bensì una Warbringer, ovvero l'erede della stirpe di Elena di Troia destinata a portare guerra e distruzione.
Ucciderla o purificarla, queste sono le uniche alternative per salvare il pianeta.
Prima come improbabili alleate e poi come amiche, le due ragazze si troveranno costrette loro malgrado a unire le forze e ad affrontare insieme nemici potenti e persino divinità antiche, nel tentativo di liberare Alia da questo terribile destino.
E con lei il mondo intero.

"SORELLA IN BATTAGLIA ,
SARO' LA TUA LAMA E IL TUO SCUDO.
FINCHÉ RESPIRO, I TUOI NEMICI
NON AVRANNO SCAMPO.
FINCHÉ VIVO, LA TUA CAUSA SARA' LA MIA"


RECENSIONE:

Wonder Woman è una delle eroine più amate di sempre e in questa avventura troviamo una giovanissima principessa guerriera, figlia della regina delle Amazzoni. Il libro racconta le origini di Diana, un'adolescente ancora ignara del proprio destino, nella suggestiva e bellissima isola di Themyscira, dove vive insieme alle sue sorelle Amazzoni protetta dal mondo esterno e da ciò che gli circonda.
Diana viene descritta come una giovane donna desiderosa di dimostrare il proprio valore, in quanto essendo la figlia della Regina tutte si aspettano un suo minimo fallimento o passo falso per dimostrare che non è all'altezza. Mentre tutte le altre Amazzoni si sono guadagnate il diritto di immortalità e la carica di Amazzoni, Diana è nata sull'isola, perciò deve costantemente dimostrare di meritare anche lei quel titolo.
Un giorno però, sembra destinato a cambiare tutto quanto.
Alia, invece, è  l’erede di una ricchissima famiglia di biologi newyorkesi. Quando la nave su cui viaggia Alia naufraga a largo delle coste di Themyscira, Diana è l’unica a correre in aiuto, salvandola. Dal momento in cui Alia mette piede sull’isola, qualcosa di terribile comincia ad accadere: terribili e fortissimi terremoti scuotono l’isola dalle sue profondità, mentre le Amazzoni iniziano ad ammalarsi una dopo l’altra. Alia è infatti una Warbringer, discendente della stirpe di Elena di Troia, la cui nascita segna l’inizio di in periodo di chaos e guerre nel mondo. L’unico modo per impedire che il destino della Warbringer si compia è quello di ucciderla o purificarla nelle acque della sorgente di Terapne, in Grecia.
Diana non accetta il destino apparentemente segnato della ragazza, così, anziché ucciderla, decide di scappare dall'isola con Alia e provare a salvarla, salvando così l'intero mondo.
Diana, mossa da una brama di gloria, pensa che sia l'occasione giusta per dimostrare il suo valore all'intero popolo delle Amazzoni, così partono per questa incerta e pericolosa avventura.
Le cose però non vanno come sperava Diana, infatti finiscono a New York dove si imbattono nell'amica esuberante di Alia, Nim, il fratello scontroso e protettivo Jason e l'amico d'infanzia Theo.
Il cammino dell'amazzone si intreccerà inesorabilmente con questi improbabili compagni di viaggio, diventando poi una squadra.
Diana dovrà fare affidamento al buon senso e alle lezioni insegnatole sull'isola, in quanto il genere umano è diverso rispetto a quello delle Amazzoni, perché gli umani spesso mentono e dovrà capire su chi potrà fare affidamento e chi no.
Ben presto Diana si renderà conto che non sarà affatto semplice portare Alia sana e salva in Grecia, come sospettava ci sono infatti delle persone intenzionate ad ucciderla per evitare un'imminente guerra. Diana e i suoi nuovi compagni affronteranno molte peripezie e pericoli per arrivare alla fonte dove purificare Alia.
Un romanzo carico d'azione, di adrenalina e di colpi di scena, dove anche una sana ironia fa capolino ogni tanto nelle pagine. Se da un lato Diana è forte, seria e risoluta, dall'altro lato Alia, nonostante il pericolo continuo e le sue insicurezze, non si abbatte perché dentro di lei cela un animo buono e forte e spesso tende a sdrammatizzare con battute, rese ancora più ironiche dalla sua esuberante amica Nim.
Una bella storia, dove le donne sono protagoniste, dove non necessariamente devono essere salvate ma sono abbastanza forti da salvarsi da sole, una buona dose di girl power insomma!
Se amate le mitologie e gli eroi, specialmente le eroine, è una lettura che non può mancare.
Non sono un'esperta di mitologia, però posso dire che questo mondo mi affascina tantissimo. Per Wonder Woman ho un vero e proprio debole in quanto la sua forza, non tanto fisica ma tanto quella di volontà e di coraggio, è un'ispirazione e un messaggio: mai arrendersi, c'è sempre speranza anche quanto tutti ti hanno voltato le spalle. Così ha fatto Diana, quando le altre Amazzoni avevano perso la speranza e la fiducia verso il mondo mortale, lei ha invece deciso di lottare per loro.
Piccola perla: se amate Wonder Woman vi consiglio il film uscito questo anno diretto da Patty Jenkins con la bellissima e bravissima Gal Gadot; l'inizio del libro ricorda a tratti il film con qualche piccola similitudine, per poi discostarsi  e cambiare eventi.
In poche parole super consigliato!

Punto di vista: Multiplo
Sensualità: Appena accennate
Caratteristiche: Avventura,Fantasy,Azione
Stile narrativo: Scorrevole
Tipo di finale: Lieto fine


Recensione a cura di LINDA

1 commento:

  1. Non sono un'appassionata di supereroi, però questa serie potrebbe essere un buon modo per avvicinarmi a questo mondo ^_^

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!