giovedì 22 febbraio 2018

Recensione Qualcuno come te di Addison Moore

Qualcuno come te 
di Addison Moore
(Someone to Love series #2)

Trama
In una notte d’estate Ally Monroe precipita letteralmente tra le braccia del classico cattivo ragazzo tatuato. Morgan Jordan è tutto quello da cui lei si è sempre tenuta alla larga: un playboy che proviene dalla classe operaia, mentre Ally cerca qualcuno con una posizione stabile, che le dia sicurezza. La loro relazione dovrebbe fermarsi a un’unica notte di passione, ma Ally scopre che Morgan è il migliore amico di suo fratello e non c’è proprio modo di stargli alla larga... né di sottrarsi alla pericolosa attrazione che è scattata tra loro. Ma più l’intesa cresce, più le difficoltà aumentano, perché tutto e tutti sembrano intenzionati a separare le loro strade…

La mia opinione

Qualcuno come te è il primo della serie Someone to Love che io abbia mai letto, quindi non so se lo stile diverso sia connesso a tutta la serie, ma devo dire che mi è sembrato di aver di fronte un’autrice del tutto diversa rispetto alla sua 3:AM Kisses che è una delle mie preferite. Sono rimasta un po’ delusa.
Questo romanzo mi è sembrato voler dire tante cose, ma in verità non ne ha detta nessuna. I protagonisti erano particolari, non sempre apprezzabili, e si trovavano in situazioni improbabili, spesso con persone ancora più peculiari di loro. Ma partiamo dall’inizio.
Il libro parla di Ally e Morgan che, a quanto ho capito, devono essere stati presentati in quello precedente. Ally si ritrova a fare la spogliarellista nel club di sua sorella, visto che è a corto di soldi. Lì, incontra Morgan che, ad un fallito tentativo di balletto di lei, la prende al volo quando cade dal palco. Ovviamente, i due, mezzi ubriachi, vanno a letto insieme e la cosa sarebbe dovuta finire lì, se non fosse che sono costretti a rivedersi più volte a causa della sorella di lui. Per un determinato periodo addirittura vivono sotto lo stesso tetto.
Morgan è… stupido? Non lo so. Non riesco proprio a capirlo. È uno di quelli che dice una cosa e fa tutt’altro. Approfitta delle occasioni, anche se sa che faranno stare male le persone a cui tiene. Vuole provarci con Ally, ma nel frattempo ci starebbe con mezzo mondo. Boh, è un protagonista maschile che non mi ha detto nulla.
Ally non è molto più stabile. Era rimasta incinta e aveva dato la bambina in adozione, ma la può vedere spesso. Cerca di fare il suo meglio per rigare dritto, ma spesso la vita la colpisce dritta in pieno viso, ributtandola a terra. Si circonda di persone poco equilibrate. Anche il ragazzo con cui dovrebbe uscire la tratta come una sgualdrina e lei ci rimane male, ma cosa fa? Ci ritorna la volta dopo, nonostante lei debba essere un personaggio forte e quindi capace di dargli un ceffone in faccia quando se lo merita.
Non parliamo dei personaggi secondari come quelle due sclerate che ci provano spudoratamente con Morgan. No comment.
Devo dire che almeno, nella loro follia, Morgan e Ally si equilibrano abbastanza bene, diventando una coppia quasi decente.
Nel totale darei tre stelle al libro, perché comunque Addison Moore è una scrittrice capace di creare un mondo tutto suo e trascinartici dentro, ma Qualcuno come te è decisamente il suo romanzo che mi è piaciuto di meno.

- Punto di vista: prima persona, alternato 
- Sensualità: scene di sesso
- Caratteristiche: divertente, carino, un po’ caotico
- Stile narrativo: scorrevole
- Tipo di finale: conclusivo, soddisfacente

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!