mercoledì 25 luglio 2018

L'angolo degli INEDITI - Recensione From Lukov with Love di Mariana Zapata

Buongiorno ragazze,
oggi vorrei parlarvi dell’ennesimo splendido romanzo di Mariana Zapata: From Lukov with Love. Vi ricordo che questo libro è al momento INEDITO IN ITALIANO.
La scelta del mio dreamcast è dettata dal fatto che ho visto Tonya due giorni prima di leggere questo libro, quindi so che in realtà i personaggi sono del tutto diversi, ma io me li immaginavo così. Perdonatemi.


“Mia madre ha sempre detto che avevo problemi di fiducia, ma sinceramente più persone conoscevo più non volevo conoscerle.”


“Sei chi sei nella vita e o passi il tempo a provare a compiacere le altre persone, o… non lo fai.”

TRAMA:
Se qualcuno avesse chiesto a Jasmine Santos di descrivere gli ultimi anni della sua vita con una sola parola, sarebbe sicuramente stata una di quattro lettere.
Dopo diciassette anni, e innumerevoli ossa rotte e promesse non mantenute, sa che la sua finestra per competere nel pattinaggio artistico sta per finire.
Ma quando l'offerta di una vita arriva da un idiota arrogante che ha trascorso l'ultimo decennio a sognare di spingere sotto un autobus in movimento, Jasmine potrebbe dover riconsiderare tutto.
Compreso Ivan Lukov.


“Amare per me era onestà. Essere reali. Sapere il meglio e il peggio di qualcuno. Amare era una spinta che diceva che qualcuno credeva in te anche quando tu non lo facevi.”



“Credo in te. In noi. A prescindere da quello che succede, sarai sempre la migliore partner che ho mai avuto. Sei sempre stata la più grande lavoratrice che abbia mai conosciuto. Ci sarai sempre e solo tu.”


Se qualcuno ha letto Dear Aaron si ricorderà che Jasmine è la sorella di Ruby Santos, la protagonista, ma non è importante. Una delle cose che mi piace di Mariana Zapata è che nei suoi libri inserisce sempre dei cameo dei protagonisti dei precedenti, senza però essere necessari per la storia. 
Jasmine Santos era una pattinatrice sul ghiaccio professionista che è passata a quello a coppie, ma dopo drammi con il suo ultimo compagno, è stata messa fin troppo facilmente da parte, finché il famoso Ivan Lukov non le chiede di diventare sua partner per la stagione.
Questo libro è il santo Graal per tutte le amanti delle relazioni odio-amore. Come ogni romanzo della Zapata, è uno slow-burning, nel senso che i protagonisti ti fanno penare fino al 98% del romanzo per avere una vera e propria scena di sesso, ma cavolo se ne vale la pena. 
From Lukov with Love inizia con i due protagonisti che si odiano fino a trasformare il loro rapporto in una bellissima relazione.
Ho adorato sia Jasmine che Ivan. La prima è un personaggio femminile tosto, con una spina dorsale, anche perché il mondo del pattinaggio è duro e, se non ce l’hai,  fallisci velocemente. Ivan è il fratello della migliore amica di Jasmine ed è così che si conoscono la prima volta, peccato che il primo scambio di battute che hanno, sia in verità di insulti. Ivan è un personaggio molto chiuso in sé stesso, che non si fida facilmente delle persone, anzi, se può le tiene a distanza. Quando però lui e Jasmine iniziano, un po’ per forza, un po’ volontariamente, a conoscersi meglio, si scoprono dei lati di Ivan inaspettati e fin troppo adorabili.
Questo romanzo è stato fantastico, dalla prima all’ultima pagina. Ti attira fin dall’inizio con un ritmo lento, che ti fa entrare meglio nella storia, per poi diventare sempre più incalzante, impedendoti di posarlo.
Forse è perché mi piace il pattinaggio sul ghiaccio, ma ho adorato questa ambientazione particolare e, mentre leggevo, riuscivo a immaginarmeli danzare sulla pista. Nel totale darei cinque stelle a questo romanzo, scritto veramente molto bene e senza nessun lato negativo. Un altro fantastico romanzo della Zapata.

“Ogni persona, Jasmine, ogni persona che è un’atleta, che è di successo, ha rinunciato a molto. Alcuni di noi più di altri. Non sei la prima persona e non sarai l’ultima che lo vedrà o si sentirà male al riguardo,” iniziò a dire, la sua voce costante e piatta. “Non puoi diventare brava in nulla senza sacrificare qualcosa per avere tempo.”
Premetti le labbra insieme e chiusi gli occhi e provai di nuovo.
“Le persone di successo, Ivan. Ne vale la pena se hai successo, non se non lo hai.”


- Punto di vista: punto di vista della protagonista, prima persona
- Sensualità: qualche bacio, una scena hot
- Caratteristiche: emozionante e romantico
- Stile narrativo: scorrevole
- Tipo di finale: conclusivo

“Sappiamo entrambi che mi ami.” Volevo negarlo. Lo volevo veramente. Soprattutto perché odiavo il fatto che sembrasse così pieno di sé. Ma avremmo saputo entrambi che avrei mentito. Forse non ho mai detto le parole, ma lui lo sapeva. Come sapeva dei miei problemi di apprendimento ma non aveva mai detto niente. Come sapeva che la cioccolata era la mia debolezza e me la dava quando ne avevo più bisogno.”

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!