lunedì 24 settembre 2018

Recensione: ASPETTANDO TE di Claudia Connor

Aspettando Te
di Claudia Connor
(McKinney/Walker #1)


Trama
Nick Walker ha trovato Mia, la donna della sua vita, quando aveva solo diciannove anni.
L’ha trovata.
L’ha amata
L’ha persa.
Sono passati dieci anni da quando l’ha lasciata uscire dalla sua vita, ma l’agente dell’FBI è determinato a fare di tutto per averla indietro. Cosa tutt’altro che semplice, visto che è stato lui a spezzarle il cuore e ad allontanarla da sé, ferendola in modo irreparabile.
Ora il destino ha dato loro una nuova opportunità, ma per avere un futuro insieme, i due dovranno prima affrontare il passato con le sue verità nascoste.


La mia opinione


Primo libro di Claudia Connor che appartiene alla serie McKinney/Walker ad approdare in Italia. Una storia d’amore travolgente che va al di la di ogni limite terreno. 
Mia e Nick si conoscono al college da giovanissimi e sin dal primo istante è chiaro che nessuno dei due voglia farsi scappare l’altro. La situazione familiare di Nick non è delle migliori: i suoi genitori sono scomparsi in un incidente d’auto ed è proprio a lui che è toccato mettersi al vertice della sua famiglia con tanto di sorellina di appena due anni. Un giovane ragazzo che si trova a dover fare da padre ai suoi fratelli non potrebbe essere più distante dalla vita di un normale ragazzo che frequenta il college, eppure con i suoi sorrisi e la sua sincerità Nick riesce a conquistare il cuore della giovane Mia.
Il libro viaggia nel tempo insieme ai due personaggi: prima nel presente e poi nel passato in un arco di ventiquattro anni, a partire dal college fino ad arrivare ad oggi dove i nostri due protagonisti sono cambiati molto e sembra non rimanere più nulla di ciò che erano prima.
Nonostante a volte io trovi difficile seguire libri che presentano questa struttura, perché è facile perdersi, l’autrice si è dimostrata un’abile signora del tempo e ha giocato come meglio ha creduto non sbagliando neanche un attimo: tutto è perfettamente incastrato e solo alla fine ogni nodo viene al pettine, permettendo al lettore di ricostruire in modo completo tutta la situazione.
Troviamo quindi due giovani ragazzi alle prese con il primo vero amore, quello che ti fa battere il cuore anche al solo sfiorarsi le mani, e con l’impatto duro con la realtà del mondo degli adulti. Nel presente troviamo un uomo fatto e finito, che si preoccupa ancora per la sua sorellina e cerca in tutti i modi di controllare la sua situazione sentimentale terrorizzato dalla possibilità che il passato possa ripresentarsi e distruggere sua sorella una volta per tutte. Nick è un agente dell’FBI da molti anni ormai e anche quando si tratta di questioni personali non può fare a meno di far trasparire il suo lato professionale. 
Mia è una donna adulta ed indipendente, sola da troppi anni, che lavora come terapeuta in uno studio: sarà proprio il lavoro di quest’ultima a farla incontrare dopo tanti anni con il suo primo ed unico amore di sempre, Nick. 


“Toccarlo le spezzò il cuore. Di sicuro dieci anni avrebbero dovuto essere sufficienti per dimenticare qualcuno”


Un amore che brucia lento nel tempo e che però non si spegne mai. A volte si sa che l’amore non basta e far crollare tutto sembra la soluzione più semplice. Il sentimento che lega queste due anime è forte e dolce, ma allo stesso modo si è rivelato essere più distruttivo di ogni altra cosa. Il destino probabilmente gioca un ruolo fondamentale in questa storia assieme alla grande forza di volontà dei due protagonisti.


"Era quello il problema. Il loro passato era torbido, sporco. Insanguinato. 
Ma ora lui era li…"


Consiglio questo libro a chi ha voglia di essere lo spettatore di una storia commovente, che non perdona nulla, ma che allo stesso tempo sa dare il giusto peso a tutte le cose della vita comprese quelle più brutte e tragiche. Se volete vivere un grande amore che sa aspettare ed essere paziente nonostante tutte le carte a sfavore, allora questo è il libro che fa per voi.

Punto di vista: terza persona, focalizzazione alternata tra Mia e Nick
Sensualità: sono presenti scene hot
Caratteristiche: familiare, romantico
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: auto-conclusivo


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!