giovedì 4 ottobre 2018

Recensione: IN FUGA DA TE di Jennifer L. Armentrout

Ciao readers! 
Da oggi trovate in libreria e in ebook il terzo e ultimo romanzo della serie urban fantasy Wicked di Jennifer L. Armentrout. Ringrazio la casa editrice Nord per la copia del romanzo in anteprima.

In fuga da te
(Wicked #3)
di Jennifer L. Armentrout 

Trama
È stata rapita, è stata torturata, è stata costretta a tradire le persone che ama. Adesso, Ivy Morgan vuole solo dimenticare. Eppure più passano i giorni, più lei ha l'impressione che quella terribile esperienza non le abbia lasciato solo incubi e cicatrici. C'è come una forza oscura che si muove dentro di lei, un Male che diventa sempre più forte e che Ivy teme possa prendere il sopravvento... Ren Owens ha fatto di tutto per Ivy: ha mentito all'Ordine, disertato la sua missione, ucciso chiunque avesse scoperto il loro segreto. E per poco non l'ha persa. Adesso lui e Ivy devono affrontare la prova più grande: trovare il modo per chiudere i portali che collegano il nostro mondo con quello dei fae e sconfiggere il Principe una volta per tutte. Tuttavia ben presto si renderanno conto che ciò che pensavano di sapere sul Principe, sull'Ordine e persino su loro stessi non è altro che una copertura. Soli, senza più nessuno di cui potersi fidare, Ivy e Ren saranno costretti a scendere a patti col loro peggiore nemico pur di salvare l'umanità intera...


La mia opinione


In fuga da te è il terzo e conclusivo romanzo della Wicked Saga, una serie fantasy new adult con protagonisti cacciatori e creature fatate affascinanti, a volte buone, altre cattive ma quasi sempre pericolose. 
Per leggere e comprendere questo romanzo è necessario aver letto in precedenza Lontano da Te e Ritorno da Te, infatti la storia riprende esattamente da dove l'avevamo interrotta. 
In seguito al rapimento da parte del Principe dell'Altro Mondo, ritroviamo una Ivy cambiata, più agitata e scostante, direi quindi che la prima parte di questo volume è particolarmente introspettiva e concentrata sul suo status attuale. Ciò comporta delle ripercussioni nei suoi rapporti interpersonali e soprattutto sulla sua relazione romantica con Ren.
Ivy mi ha fatto un po' esasperare, avrei tanto voluto darle una scrollata per benino e farla tornare in carreggiata, soprattutto quando prende delle decisioni così su due piedi senza nemmeno pensare a chi le sta intorno ed alle possibili conseguenze. Ho chiuso un occhio solo perché capisco che il disturbo post traumatico da stress dopo una prigionia non sia una cosa semplice a cui passar sopra. 
Se c'è invece un personaggio che ho amato SEMPRE dal primo al terzo libro è Ren. Lui sa cosa vuole e cosa prova, inoltre non gli interessa nulla se Ivy è cambiata ed è una mezzosangue. Lui la accetta e la AMA così com'è e farebbe qualsiasi cosa per tenerla al sicuro. Sempre. Sicuramente a lui va il premio di miglior personaggio della Wicked Saga.
Altro personaggio che ho trovato adorabile, e che sono felicissima la Armentrout abbia creato, è Campanellino. Quel folletto è sempre adorabile, divertente e malizioso. Riuscite ad immaginarvelo “innamorato”? Di una creatura egocentrica e di un certo peso? Beh, lo vedrete! Risate assicurate in certe scene!
In fuga da te include quasi tutto ciò che mi piace trovare in una saga fantasy: colpi di scena, nuovi improbabili alleanze e tradimenti inaspettati. Ed anche tanto amore, anche se in questo caso dovrei specificare che la Armentrout si è data parecchio da fare con le scene hot! Non pensavo di trovarne così tante in questo libro. Nulla di eccessivo quanto a descrizioni, ma nemmeno lasciato all'immaginazione. Non che mi sia dispiaciuto, anzi. Ivy e Ren sono una bellissima coppia, soprattutto quando lei riesce ad archiviare tutte le sue paranoie ed accettare veramente se stessa.
Una domanda che mi pongo dall'inizio, ovvero “chi è il vero nemico?” trova finalmente una risposta. Inaspettata. 
Cosa invece non mi ha convinta pienamente? Il finale! Nella parte conclusiva succedono diverse cose, forse fin troppo velocemente, ma il dettaglio che mi ha lasciato un po' insoddisfatta è stato la mancanza di un vero e proprio epilogo. Avrei voluto vedere qualcosa di più. Per il resto la Armentrout ha una penna sempre scorrevolissima ed accattivante, anche questo suo volume si legge in un attimo, diverte, emoziona ed appassiona, quindi non si può far altro che consigliarlo!


Punto di vista: prima persona di Ivy
Sensualità: scene hot presenti
Caratteristiche: fatato, emozionante, divertente, romantico, sexy
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: finale di serie



1 commento:

  1. confermo ...epilogo troppo veloce....ma il libro è proprio da leggere!!!.wow wow ....adoro campanellino!!!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!