lunedì 21 gennaio 2019

Recensione: Chloe di Leila Awad + Sotto la neve

Chloe 
di Leila Awad

Trama
Chi la segue sui Social Network pensa di conoscere tutto di Chloe Bennett: calca le passerelle più importanti, vive a New York, ama fare colazione da Tiffany ed è fidanzatissima. Quello che non sanno è ciò che si nasconde dietro la patina di dorata perfezione, oltre le copertine e i selfie con le amiche.
Alla sua carriera manca solo la grande occasione che la consacri nell’Olimpo delle top-model, che arriva sotto forma di un piccolo regno europeo. 
Anche di Brygge si sa ben poco, ma quando vi viene organizzata una settimana della moda assurge agli onori della cronaca con le sue scogliere, le strade acciottolate e, soprattutto, i suoi rampolli reali, giovani, belli e scapoli!
Quando Chloe incrocia gli occhi verdi del bel principe è come fare un tuffo nel passato. I pettegolezzi si inseguono, lo scoop sembra servito, ma nulla è come appare e, per la seconda volta, la modella si trova costretta a decidere tra il grande amore e il proprio futuro.


La mia opinione


“Chloe” non è il primo libro scritto da Leila Awad che ho il piacere di leggere, ma devo dire che ha superato tutte le mie aspettative.
La storia è costellata di personaggi e ognuno ha un ruolo ben delineato; mentre all’inizio potrebbe risultare un po’ complicato collocare tutti i personaggi in un preciso “posto”, nel corso della narrazione ogni nome ha un volto ben preciso e una funzione.
Il romanzo è ambientato tra la splendida New York, il regno di Brygge e Roma; l’alto mondo reale e quello mondano super caotico si incontrano.
La protagonista indiscussa è Chloe Bennett: una giovane modella che ha apparentemente una vita perfetta da cui non potrebbe chiedere di più, ma un evento particolare riporterà a galla il suo passato e la trascinerà nel suo vero mondo: Brygge.
Un mondo fatto di re e regine, principi e principesse, castelli e la magica neve sta per ospitare un evento di moda a cui Chloe Bennet, Allyson e le altre bellissime modelle newyorkesi non potrebbero mai mancare. Il fatto è che Chloe conosce benissimo questo posto, così come i fantomatici principi con cui tutte le modelle ambiscono almeno di poter parlare, anche se nessuno lo sa. Essere costretti a rivivere il passato quasi mai è piacevole, a maggior ragione se un paio di occhi verdi riescono a sciogliere tutto il ghiaccio creatosi negli anni, in attimo solo.
Il primo amore non si scorda mai e se dopo anni capita di rincontrarsi è difficile resistere allo sconvolgimento totale, a maggior ragione se non si è potuto dire addio.
Lasciatevi piacevolmente sorprendere da un mondo principesco, che però sembra essere allo stesso tempo vicino al nostro, dalla magia dell’amore e dalle atmosfere particolari e indimenticabili create dall’autrice.
E’ giusto porre attenzione alla totale invenzione di una casata reale intera, e di un regno fittizio che funziona alla perfezione. Vorrei fare i miei complimenti alla scrittrice per aver regalato ai suoi lettori una favola moderna, dove la “principessa” non aspetta di essere salvata dal suo principe, ma è una donna indipendente, bella e che detiene una dose massiccia di cultura e sa quando lasciarsi andare.
La magia e l’amore, il presente ed il passato, la neve ed il calore di un camino acceso si incontrano e si scontrano dando vita ad un’emozionante storia.


Sotto la neve
di Leila Awad
(Novella breve che segue il romanzo)

Trama
Sulla carta, Edvard sembra il prototipo del fidanzato perfetto: intelligente, gentile, incredibilmente bello e, soprattutto, erede al trono di Brygge, un piccolo regno europeo immerso nella neve.
Peccato che la sua promessa sposa non ne abbia voluto sentire parlare per anni: per lei, sposare il principe significa rinunciare a tutto ciò che ha costruito, alla carriera, ai progetti futuri.
Negli ultimi mesi, però, qualcosa è cambiato: Candice si è resa conto di volere l’uomo, ma la vita non è una favola e se Edvard è un principe azzurro, porta però con sé il peso di un futuro al servizio di una Nazione. 
Ma i loro mondi sono davvero così inconciliabili? Il Natale complica tutto, con una festa a Palazzo da organizzare, o può finalmente sciogliere i nodi?


La mia opinione


“Sotto la neve” è una novella collegata al romance “Chloe”. I protagonisti sono l’erede al trono del regno di Brygge, Edvard, e Candice, la migliore amica di Chloe.
Candice ed Edvard si conoscono da sempre e sanno che nel mondo di Brygge chiunque vorrebbe vederli sposati, ma la ragazza sogna di essere indipendente e portare avanti il suo lavoro senza dover essere la “regina” di nessuno. A mancare infatti, non è l’amore, ma la voglia di lasciarsi andare ad una storia che potrebbe diventare più impegnativa di ogni altra. La novella è ambientata a Natale, un anno dopo la conclusione di “Chloe”, quando i protagonisti hanno finalmente deciso di darsi una possibilità.
Candice però non sente di essere la donna giusta per il futuro re di Brygge, nonostante sia cosciente di amare molto Edvard.
Il Natale sembra proprio essere il momento in cui avverrà la resa dei conti tra il bellissimo e innamorato Edvard e la caparbia, altrettanto innamorata, Candice.
Una breve novella che ci fa sognare e appassionare, per nulla banale e perfetta per ogni momento dell’anno!


Punto vista: terza persona.
Stile narrativo: scorrevole, semplice, italiano perfetto.
Caratteristiche: romantico, mondo della moda, casata reale.
Sensualità: sono presenti scene d’amore senza riferimenti espliciti.
Tipo di finale: autoconclusivo, i personaggi della novella appaiono nel romanzo.


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!