lunedì 18 febbraio 2019

Recensione SAVE ME di Jenny Anastan

SAVE ME
di Jenny Anastan


Self-publishing
Data di uscita: 18/02/2019


New York.
Savannah sembra avere tutto ciò che desidera: un bel fidanzato, soldi e un futuro assicurato nell’élite di Manhattan. Ma l’apparenza è spesso bugiarda, e lei custodisce gelosamente due segreti che nessuno dovrà mai scoprire.
Certe macchie però sono difficili da cancellare, e ad accorgersi che qualcosa non va è l’ultima persona che si sarebbe mai immaginata: Ryan, il migliore amico del suo fidanzato.
Ryan non è come loro: è cresciuto nei bassifondi, in bilico tra ciò che è stato e ciò che vorrebbe essere, in costante lotta con se stesso per costruire quel futuro che a lungo gli è stato negato.
Ma basta una notte, un errore, e tutto cambia per entrambi in modo definitivo, perché il sapore del peccato non è così facile da dimenticare.
Lei lo trascina nel suo inferno.
Lui vorrebbe proteggerla, ma al contempo distruggerla.
Chi riuscirà a salvarsi?


LA MIA OPINIONE


Questo romance new adult è frutto di una pubblicazione del 2015 su Wattpad di Jenny Anastan. La storia si presenta sin dall’inizio nuda e cruda e affronta tematiche non proprio semplici nel corso di tutta la narrazione. 

La protagonista è Savannah, una giovane diciassettenne che appartiene alla “New York bene” e ha tutto quello che ognuno di noi potrebbe volere, almeno in apparenza: ha tanti soldi, un fidanzato modello che frequenta il college, delle fantastiche amiche con cui divertirsi, insomma ha tutte le carte in tavola per godersi appieno la vita. C’è un bel ma e un grande perché.
Savannah è una giovane apposto, ma fa uso di cocaina, perché?

“A volte sembriamo della macchine, e forse lo siamo davvero. Educati per diventare qualcuno che conta, in cima alla piramide sociale..”


Una sera, viene scoperta dal migliore amico di Matt, il suo ragazzo, a comprare cocaina e da quel momento uno dei grandi segreti della bella giovane non è più solamente suo, così come il suo cuore scopre di appartenere finalmente a qualcuno che si chiama Ryan. 

Ryan è a tutti gli effetti tutto ciò che Matt e Savannah non sono: è un umile giovane che lavora in un autofficina per guadagnarsi da vivere e però giudica troppo in fretta la ragazza del suo migliore amico, che lo fa sprofondare nei suoi ricordi peggiori.

“Sarebbe così facile permetterle di amarmi e di aggiustare il mio cuore, eppure ho sempre il freno a mano tirato.”

I personaggi di questo romanzo sono tutti da scoprire: quello che si vede in superficie non è altro che la punta dell’iceberg. 
Ho trovato questo romanzo molto diverso dagli altri che ho letto di quest’autrice, forse un po’ più acerbo per quanto riguarda la trama, ma la penna di Jenny Anastan si distingue per la passione, a volte struggente, altre meno, che tocca ogni singola pagina. 
Se intraprenderete questa lettura, che vi consiglio, preparatevi a stare sul filo e a non dare nulla per scontato; nulla è come sembra e di colpi di scena ne vedrete parecchi. 


PUNTO DI VISTA: prima persona alternato tra i due protagonisti
SENSUALITA’: sono presente scene di sesso
CARATTERISTICHE: angst, temi forti, passione
STILE NARRATIVO: semplice e scorrevole
FINALE: autoconclusivo




Ringrazio l'autrice per la copia ARC del romanzo.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!