giovedì 7 marzo 2019

Recensione: PRIVATE di Kate Brian

PRIVATE 
di Kate Brian
(Private #1)

Editore: Newton Compton
Data di uscita: 7 marzo 2019

TRAMA
Reed Brennan ha quindici anni e le idee chiare. Ha appena vinto una borsa di studio per la Easton Academy e intende sfruttare questa grande occasione per lasciarsi alle spalle una madre impasticcata e una vita mediocre in periferia. Ma non appena mette piede nello splendido campus dell’istituto, si rende conto che tutti sono più sofisticati, più eleganti e decisamente più ricchi di quanto avrebbe mai potuto immaginare. E che anche se è stata accettata alla Easton, la Easton non la accetterà mai. Reed si sente come se osservasse da fuori quel mondo luccicante… finché non incontra le Billings Girls. Sono le ragazze più belle, intelligenti e sicure di sé dell’intero campus. E lo sanno bene. In un ambiente in cui il potere è tutto, per quanto effimero, loro ce l’hanno. E Reed è disposta a fare qualunque cosa per entrare nel gruppo. Così impegna ogni fibra del suo essere per farsi notare. Ma scoprirà presto che dietro i vestiti firmati, i loro armadi sono pieni di scheletri.

RECENSIONE


Se siete appassionate di storie alla "Mean Girls" o alla "Gossip Girl", questo romanzo fa per voi. "Private" è, infatti, un libro che amerete ed odierete allo stesso tempo. 
Reed Brennan è una giovane quindicenne, che viene ammessa in una prestigiosa scuola privata, la Easton Academy. 
Da sempre, Reed ha difficoltà a farsi delle amiche e, per questo motivo, tutto ciò che desidera è essere accettata. 
Una sera, incontra casualmente le Billings Girls: le ragazze più belle, ricche ed invidiate di tutta la scuola. 
Reed diventa letteralmente ossessionata da loro, arrivando a fare qualsiasi cosa pur di farsi accettare. 
Ma le Billings Girls non sono come sembrano e, dietro alla loro apparente perfezione, si nascondono bugie e segreti. 
Se c'è una cosa che adoro, sono i romanzi ambientati nei college. 
Il clima, le lezioni, le dinamiche, le uscite proibite notturne... riescono sempre a coinvolgermi. Se in tutto ciò c'è poi anche un po' di mistero e suspense, non riesco più a staccarmi dalle pagine. 
"Private" ha esattamente tutti questi elementi e, in effetti, è riuscito a tenermi incollata, nonostante abbia anche alcuni punti deboli. 
Il maggiore in assoluto: la protagonista. 
Reed ha un solo obiettivo: far parte della cerchia delle Billings Girls, non importa cosa dovrà fare o cosa dovrà perdere. Un personaggio piatto, superficiale e, a mio parere, poco credibile. E non aspettatevi nessuna evoluzione da parte sua: rimarrà così, dall'inizio alla fine. 
Insomma, per farla breve: una protagonista odiosa. Non sono proprio riuscita a farmela piacere. 
In generale, in realtà, nessuno dei protagonisti ha una vera evoluzione: rimangono statici, anzi, qualcuno tende anche a peggiorare. 
Purtroppo, anche la suspense che mi aspettavo è piuttosto scarsa, ma ci sono sicuramente alcuni colpi di scena davvero imprevedibili. 
Tutto sommato, comunque, è stata un romanzo piacevole e coinvolgente. 
"Private" è, infatti, una lettura breve, scritta con uno stile leggero e scorrevole. Mi è piaciuta quell'ironia e quella freschezza che questo Young Adult riesce ad infondere. 
Ho adorato la descrizione delle Billings Girls: mi sono proprio immaginata le classiche ragazze che passano per i corridoi del liceo e tutti, maschi e femmine, si girano a guardarle. Preparatevi ad un super finale aperto (e non fate come me, che pensavo fosse auto-conclusivo e invece sono ben 14 romanzi!!), che riuscirà, senza dubbio, a lasciarvi esterrefatti e con una gran voglia di avere già sottomano il secondo libro. 
Buona lettura! 


Punto di vista: prima persona di Reed
Sensualità: sono presenti scene di sesso, ma mai esplicite
Caratteristiche: fresco, ironico, misterioso, college-book
Stile narrativo: fluido e coinvolgente
Tipo di finale: aperto



Ringrazio la casa editrice Newton Compton per la copia ARC. 

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!