martedì 29 novembre 2011

Recensione: "Le ragazze mordono il venerdì notte" di Chloe Neill



  "Le ragazze mordono il venerdì notte" 
di Chloe Neill

La Trama: 
 «Vampiri a Chicago!» Pensereste che titoli come questo abbiano spinto i cittadini della Città dei Venti a impugnare le armi contro noi demoni succhiasangue. Invece, ci stiamo godendo uno stato di celebrità, che di solito è riservato alle stelle di Hollywood, e schivando i paparazzi, pericolosi quasi quanto gli sterminatori armati di croci e paletti. Non fraintendetemi. Gli umani non sono esattamente elettrizzati al pensiero di vivere accanto ai non morti, ma almeno non hanno preso d'assalto il castello... non ancora, almeno. Tutto questo però cambierà, non appena verranno a conoscenza dei Raves, le feste di massa dove i vampiri radunano gli umani come se fossero bestiame per poi berne il sangue fino ad ubriacarsi. Il mio "master" Ethan Sullivan, vuole che tenga fuori dalla portata dei media gli aspetti meno gradevoli della nostra esistenza. Qualcuno però non vuole che umani e vampiri vivano in pace, qualcuno che nutre antichi risentimenti.



Il mio commento:

Secondo libro della saga Chicagoland Vampires… stavolta partivo conoscendo già lo stile della scrittrice e i personaggi. Cosa aspettarmi ??? In realtà non avevo particolari idee in proposito, se il primo libro mi era piaciuto, probabilmente questo non mi avrebbe deluso.

Ed infatti … l’ho apprezzato quanto il precedente.

In questo libro conosciamo un po’ di più la famiglia umana di Merit, lei si ritrova suo malgrado costretta a rifrequentarli… e conosceremo anche il suo primo amore, che ci riservirà inaspettate sorprese.

Confermo la mia poca predilezione per il vampiro Morgan, proprio non capisco cosa può pretendere da Merit, visto il motivo per cui lei si lascia corteggiare. Invece sto maturando una sempre crescente predilezione per Ethan, i momenti con lui e lei sono i miei preferiti. E che dire di Mallory? L’amica di Merit? Sinceramente a un certo punto mi ha un po’ delusa… e la piega che sta prendendo il rapporto di amicizia, proprio non mi piace!

Anche stavolta ci sarà un traditore, qui effettivamente la fantasia poteva essere utilizzata meglio, però la lettura risulta sempre piacevole e i momenti ironici mi hanno strappato più di un sorriso. Le scene d’azione sono ben descritte, ma soprattutto l’autrice riesce a trovare sempre il modo e la maniera di incuriosirti, dosando sapientemente le notizie e dandotele al momento giusto quasi per caso ….

Insomma una saga davvero carina che merita di essere letta.


Il mio voto:  Tre stelline e mezzo.



La saga Chicagoland Vampires comprende:

1. Alcune ragazze mordono:
Trama: Dopo aver vissuto nell’ombra per tanti secoli, i vampiri decidono di rivelare la loro esistenza al mondo. Essi sono riuniti in case, e si governano con un sistema del tutto simile a quello feudale: ogni casa ha un Signore, il Master, a cui tutti i vampiri appartenenti a quella casa devono giurare fedeltà e sottomettersi. A ventisette anni Merit viene trasformata in vampiro dal Master della Casa dei Cadogan. Merit deve adattarsi alla sua nuova vita notturna e ai suoi nuovi immensi poteri, che fanno di lei uno dei vampiri più potenti del mondo; inoltre deve integrarsi nella casa, di cui diventa la Sentinella. In un momento molto delicato, sotto la minaccia di una guerra tra vampiri e tra vampiri e umani, Merit deve proteggere il suo clan e il suo Master terribilmente sexy, diventando allo stesso tempo un’importante liason tra il mondo sovrannaturale e quello umano.


2. Le ragazze mordono il venerdì notte (di cui parliamo in questo post)
3. Twice Bitten
4. Hard Bitten
5. Drink Deep
6. Biting Cold
+ altri


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!