sabato 19 maggio 2012

Recensione "Nuova Terra" di Dilhani Heemba

Prima di cominciare la lettura di "Nuova Terra" ci sono un paio di cose essenziali che dovete tenere e portare con voi: prendere un grosso pacco di fazzolettini e tenerlo sempre a portata di mano, perché credetemi, alla fine vi serviranno per asciugare le molte lacrime che il libro vi farà versare. Armarvi di santa pazienza, perché in certi istanti sarete assaliti dalla rabbia, dalla spasmodica voglia di scagliarvi contro tutti i personaggi della storia e spiegare loro come devono andare le cose, per farvi felici e contenti. 
"Nuova Terra" è il libro delle contradizioni, capace di coinvolgerti nella passione e nell'amore, come nel dolore e nel profondo senso di disperazione.

Dopo il 2012 la terra è cambiata: il mondo come lo conosciamo oggi ha definitivamente cambiato la sua immagine, e gli Umani non sono più i soli a camminare sulla terra. Ci sono anche i Lupi Girigi e le Tigri Bianche, razze create in laboratorio e modificate geneticamente.
è durante una tranquilla gita nei dintorni di nuova Roma che Shayl’n Til Lech, cresciuta come Umana in un orfanotrofio, viene rapita assieme ad alcuni suoi amici da un gruppo armato di Tigri Bianche. Tra di loro, il Capo Branco delle Tigri, Ahilan Dahaljer Aadre, sembra intenzionato a tutti i costi a trascinare una recalcitrante Shay al palazzo reale delle Tigri. è proprio da lui che la ragazza scopre un impensabile verità: la strana colorazione dei suoi occhi, così chiari ed insoliti per un Umano, non è affatto una semplice coincidenza. Shay è in realtà un Lupo Grigio, figlia degli eredi al trono di entrambe le casate di Lupi Grigi e Tigri Bianche. La sua discendenza ed il potere del suo sangue regale fanno di lei un arma potentissima, che il sovrano delle Tigri Bianche, Tagron, sembra intenzionato a voler sfruttare a proprio vantaggio nella lunga ed interminabile guerra che le due razze mutanti conducono da interminabile tempo.

Se non fosse che ... una passione inspiegabile ed irrefrenabile si accende tra Shay e Dahal, ed i due, ancor prima di giungere al palazzo reale delle Tigri, e lungo una serie di vicissitudi terribili che li colgono di sorpresa lungo la strada, finiscono per innamorarsi l'uno dell'altra.

Uno dei molti punti di forza di questo libro, e che più mi ha colpito nel corso della sua lettura, non è stato tanto l'innarestabile innamoramento tra Shay e Dahal, quanto il mutare ed il crescere del loro sentimento. Innamorarsi è facile. è il coraggio di seguire il proprio cuore, di lottare per i loro sentimenti, di superare le mille difficoltà, la vera forza trainante di questo libro.
Costretti a nascondere la loro relazione al re delle Tigri, in un costante clima di ansia e nervosismo che li spinge più volte ad allontanarsi e a ritrovarsi, a litigare e forse a separarsi per sempre, i due continuano ad amarsi in un modo così profondo, complicato e dolorso da essere estremamente coinvolgente. Per quanto questo amore faccia soffrire la nostra protagonista, lei continua a cercare Dahal. "Dahal, Dahal, dove sei?", ripete in continuazione Shay, come un mantra, come un incantesimo per far comparire nuovamente il suo Capo Branco.

Vicissitudini impensabili, fatte di fuge disperate, di piani impossibili e di situazioni estremamente pericolose, non scoraggiano la nostra Shay, che decisa e combattiva, sa di avere ancora un ruolo fondamentale da giocare nell'eterna lotta tra Tigri e Lupi. Deve affrontare i fantasmi del suo passato e gli obblighi dei suoi natali regali per poter sperare in un futuro da vivere assieme a Dahal.

Ma non lasciatevi ingannare, il libro vi terrà con il fiato sospeso fino all'ultima pagina. Quando tutto sembrerà concluso, e si prospetta una fine tragica e dolorosa, che mi ha fatto letteralmente versare fiumi interi di lacrime per una buona mezz'ora, un piccolo barlume di speranza si accende proprio nelle ultime batture del libro.

Nuova Terra è stata per me un esperienza intensa ed inaspettata. La scrittura di questo libro, semplice, scorrevole e piacevole, vi condurrà in un mondo ed in una storia che difficilmente riuscirete a dimenticare. Lo consiglio a tutti voi, perchè io me ne sono semplicemente innamorata. 


"C’eravamo solo noi, le nostre labbra, i nostri corpi, le sue mani tra i miei capelli. Non ci baciavamo davvero da molto, troppo tempo. Una vampata mi colse impreparata. «Allora posso farti ciò che voglio?», domandai sulle sue labbra.
«Tutto.»"



Il mio voto:


3 commenti:

  1. Ma dove si può trovare? Perché lo volevo prendere su Amazon ma non lo trovo!! D:

    P.s. Bellissima recensione :)

    RispondiElimina
  2. Puoi acquistare il libro cartaceo a € 9.95 + spese di spedizioni (€1.28) chiedendolo direttamente all’autrice (scrivi a dilhani.heemba@hotmail.it; invia l'indirizzo dove vuoi che arrivi il libro e specifica se vuoi pagare con bonifico/postagiro o con ricarica PostePay), oppure su Lulu.com a € 16.93 + s.s. del sito, qui http://www.lulu.com/product/a-copertina-morbida/nuova-terra/18821905.

    RispondiElimina
  3. Interessante... Poi, dopo aver letto questa bella recensione sono praticamente convinta di acquistarlo:) Cmq lo avevo visto su Amazon, non c'è più?

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!