lunedì 3 settembre 2012

Recensione: La notte del vento e delle rose di Anna Bulgaris

Sono in un periodo particolare della mia vita e questo si ripercuote anche sui miei gusti letterari con il risultato che, ultimamente, ho trovato poco che mi sia realmente piaciuto, giusto qualche libro carino mentre la maggior parte era proprio da buttare. Poi ho iniziato a leggere, con un misto di curiosità e timore, La notte del vento e delle rose e finalmente posso tornare a dire che bel libro !!!

Già dalle prime pagine la lettura mi ha coinvolta moltissimo e man mano che proseguivo, la voglia di sapere quel che succedeva in seguito era talmente tanta, da tralasciare tutto il resto per continuare e quando un libro mi prende così, non riesco a smettere di leggerlo.

Il romanzo parla della storia di Julia e Christian, della loro vita, del loro passato ma sopratutto del loro futuro... un futuro che dovranno faticare non poco per riuscire a ricostruirlo perchè un enorme dolore, mai superato, li aveva tenuti lontani per molto tempo....

Christian è un capitano di mare e uomo di fiducia dell'Ammiraglio Nelson, responsabile di un equipaggio e abituato a dare ordini che nessuno si sognerebbe mai di contravvenire. E’ abituato a pianificare tutto e tutto deve andare secondo i suoi piani, ma dopo l'incontro con Julia il suo mondo si capovolge e lui non è in grado di gestire i sentimenti che sente per lei. Commette una serie di errori che porteranno ad alcune situazioni davvero molto dolorose (sopratutto per Julia) e alla loro separazione.

Julia quando incontra Christian per la prima volta, è poco più di una ragazzina, non tanto per l'età (anche se ha solo 18 anni), ma soprattutto per il modo in cui è stata allevata: senza amore e senza nessun riguardo. Quando capisce di aver attirato l'interesse di Christian, inizia a vedere un barlume di speranza e di luce nella sua vita buia e triste. Purtroppo non sarà come lei sognava e dopo un'esperienza traumatica decide di lasciarlo.... Quando poi, 5 anni dopo si incontrano nuovamente, Julia non è più la ragazzina spaurita e silenziosa che Christian aveva sposato e ricordava , ma è diventata una donna sicura di se’: prende da sola le proprie decisioni e non esita a disubbidire agli ordini che il marito continua ad impartirle come se lei fosse uno dei suoi marinai. Questa nuova Julia se da una parte gli piace molto, dall'altra (non essendo abituato a non essere ubbidito) , crea molta tensione tra di loro.

La scrittrice è riuscita a catapultarmi all'interno di una società che non conoscevo, ho letto moltissimi romance ambientati in tutte le epoche e in tutti i luoghi (compresa l'Italia), ma non avevo mai letto nulla ambientato a Napoli durante il regno di Ferdinando IV e Maria Carolina (che sinceramente in questo libro mi sta davvero antipatica, se realmente era così mi meraviglio molto che non abbia fatto la fine di sua sorella Maria Antonietta di Francia), con descrizioni molto accurate ma per niente noiose. Io non sono mai stata a Napoli però non ho avuta nessuna difficoltà ad immaginarmi i luoghi, gli stretti vicoli, i palazzi e il porto, tutto raccontato davvero molto bene. Anche le scene di battaglia, che solitamente non sono tra le mie preferite, qui sono state articolate con vera maestria.

La storia poi è molto coinvolgente e i personaggi, sia i principali che i secondari,sono descritti in modo tale da sembrare reali: percepivo perfettamente i loro stati d'animo sia quelli positivi, che quelli più negativi e dolorosi (i più difficili da rendere nella lettura).

Una cosa che davvero mi è piaciuta sono i capitoli con i ricordi del loro passato, inseriti perfettamente nel contesto del libro ed indispensabili per capire gli sviluppi della storia.

Spero proprio che ci siano in previsione altri libri di questa serie, perchè la scrittrice ha seminato qua e là alcuni dettagli molto interessanti e vorrei sapere cosa riserva il futuro a Drew, il cugino e braccio destro di Christian.

Come avrete di certo capito questo libro mi è piaciuto molto e lo consiglio sia alle amanti del genere sia a chi non ne ha mai letto uno. “La notte del vento e delle rose è sicuramente da leggere e dopo tanti libri spacciati per romance, eccone uno vero e proprio con tutto quello che un Romance che si rispetti deve avere per essere definito tale, quindi bentornato Romance! Mi sei davvero mancato!!!



10 commenti:

  1. dev'essere un bel romance!! *_* anche a me piace molto quando ci sono i "salti temporali", purchè si inseriscano in modo armonico...!!

    RispondiElimina
  2. Bellissima recensione,concordo su tutto!!
    Speriamo che scriva anche la storia di Drew e perche' no maari ancHe Duncan...

    RispondiElimina
  3. Bellissima recensione! Ero dubbiosa su questo libro, ma grazie a te domani sarò in libreria a comprarlo! Mi hai convinta!
    Chiara

    RispondiElimina
  4. Brava Nuvolina, che recensione ispirata! Mi hai incuriosito parecchio, mi sa che la mia lista della spesa si allunga!

    Lorna

    RispondiElimina
  5. Quanta emozione leggendo la tua recensione Nuvolina, sono molto felice che il romanzo ti sia piaciuto, hai saputo cogliere gli aspetti fondamentali con una delicatezza straordinaria :-)
    Grazie di cuore

    RispondiElimina
  6. bellissima recensione non vedo l'ora di leggerlo grazie

    RispondiElimina
  7. lo sto cercando disperatamente ma non lo trovo ... mannaggia speriamo che la leggereditore lo ristampi in fretta !!

    RispondiElimina
  8. MENO MALE!
    L'ho comprato subito, non è ancora arrivato, e temevo che fosse una delusione!
    Adesso non vedo l'ora di leggerlo!
    GRAZIE

    RispondiElimina
  9. Complimenti per la recensione perchè davvero bella. So che non è facile che un libro ti entusiasmi, proprio per questo credo che questo libro sia assolutamente da leggere .E' gia sulla mia lista.^_^

    RispondiElimina
  10. Ciao, l'ho finito e in tempi record oseri dire! Il classico romanzo che da cui non riesci a staccarti, che leggi mentre mangi, per ricavare del tempo in più nella tua giornata da dedicargli.
    Nuvolina, devo farti i complimenti la tua recensione è davvero centrata, non avrei potutto trovare parole migliori per descriverlo, senza svelare troppo. Posso aggiungermi al coro: LEGGETELO!!!! Anna Bulgaris merita un grandioso successo!
    Francisirio

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!