lunedì 1 ottobre 2012

Recensione: "Un bacio dagli abissi" di Anne Greenwood Brown

"Un Bacio dagli Abissi" 
di Anne Greenwood Brown
(1° libro serie Lies Beneath)

La Trama:

Lily pensa che il suo nuovo amico Calder sia un ragazzo normale. Calder, però, nasconde un terribile segreto: fa parte di una stirpe di sirene e tritoni assassini, che vivono nei Grandi Laghi e si nutrono dell’energia degli esseri umani. Spinto dalle sue sorelle, il ragazzo esce dall’acqua per uccidere l’uomo responsabile della morte della loro madre. L’uomo è il padre di Lily e l’unico modo per avvicinarlo è sedurre sua figlia. Abituato ad ammaliare le ragazze con la sua faccia d’angelo, Calder scopre che Lily è molto speciale: si veste con abiti retrò, ha un volume di poesie da cui non si separa mai e, soprattutto, non cade subito ai suoi piedi, costringendolo a passare molte giornate insieme. E in queste giornate, proprio mentre Lily inizia a capire che le leggende dei laghi hanno un fondo di verità e le acque profonde potrebbero riservare pericoli mostruosi, Calder si innamora di lei 


La mia opinione


La prima cosa che mi ha attirato di questo romanzo è stata la trama. Le sirene sono creature mitologiche affascinanti e nell’ultimo periodo ho letto diversi libri con loro protagoniste e non me ne è dispiaciuto nessuno. Quando poi ho visto la copertina scelta dalla casa editrice mi sono convinta del tutto. Questa volta credo che la cover italiana abbia decisamente battuto quella originale! La particolarità di questo romanzo (che ho molto apprezzato), è che viene narrato dal punto di vista del protagonista maschile: Calder, un affascinante tritone. 

Le sirene di Anne Greenwood Brown sono creature marine assassine che si nutrono delle emozioni delle persone ed hanno una particolare propensione alla vendetta. Ma Calder è una sirena particolare, per lui c’è ancora speranza, lo si intuisce sin dalle prime pagine del romanzo e se ne diventa sempre più consapevoli man mano che il suo rapporto con la giovane Lily si approfondisce. Invece per le tre “sorelle” sirene di Calder , sembra non esserci un briciolo di speranza: sono loro le vere e proprie antagoniste della situazione.
Essendo uno young adult non sono presenti scene sensuali, ma ci sono comunque alcune scene romantiche e sentimentali.
Il romanzo è scorrevole, si legge in poco tempo e senza troppo impegno. L’autrice ci ha riservato alcuni colpi di scena (delle vere e proprie rivelazioni... ) soprattutto nella fase finale del libro, quindi non si può far altro che aspettare di leggere il seguito per sapere quale sarà il destino dei protagonisti..








1 commento:

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!