giovedì 29 novembre 2012

Recensione Serie Royal House of Shadows

Oggi vi propongo una recensione un po particolare, invece di un libro solo ve ne presento quattro, di quattro autrici diverse. Sto parlando della miniserie Royal House of Shadows. La serie è composta da quattro libri, scritti ognuno da un'autrice diversa, che si sono messe d'accordo per creare un'unica storia incentrata su quattro fratelli, quattro principi alla riconquista del loro regno. 
In Italia è stata pubblicata in due volumi dalla Harlequin Mondadori nella collana Bluenocturne coi titoli "Seduzione Oscura" e "Oscura Tentazione", usciti rispettivamente il 26 Settembre 2012 e il 25 Ottobre 2012.



 



Delle varie autrici ( Gena Showaler, Jill Monroe, Jessica Andersen, Nalini Singh ) solo la prima e l'ultima erano già mie conoscenze, ma sono stata piacevolmente sorpresa e molto contenta di aver letto questa serie così particolare, sia dal punto di vista organizzativo  che di contenuto. 

Le Trame:

Per salvarli da un oscuro stregone che li vuole morti, il re e la regina di Elden nascondono i quattro figli negli angoli più remoti del regno. Solo un segnatempo magico collega gli eredi alla Casa Reale, e ora il tempo per riconquistare ciò che è loro per diritto di nascita sta per scadere...

VOL. 1
Nicolai, il primogenito, si è ritrovato nel Regno di Delfina, venduto come schiavo al Mercato del Sesso. Per fuggire ha evocato un'umana da un mondo parallelo, Jane Parker, l'unica donna che desidera, la sola che può aiutarlo a riscoprire il suo destino. La principessa Breena, invece, si risveglia in una terra ostile e pericolosa, popolata da selvaggi berserker. Ha due soli obiettivi in mentre: sopravvivere e vendicarsi. Ma per raggiungerli deve guadagnarsi l'aiuto del misterioso Osborn, l'amante appassionato che da sempre popola i suoi sogni.


VOL. 2
Catapultato nel regno dei Wolfyn, Dyan ha aspettato per vent'anni la donna che gli avrebbe permesso di tornare a Elden. Ma Reda, l'umana che potrebbe ricondurlo a casa, sembra restia ad aiutarlo malgrado l'attrazione che divampa tra loro. E a lui non resta che sfoderare tutto il proprio fascino per convincerla. Nel frattempo il più giovane degli eredi perduti, Micah, privato della memoria, è diventato il guardiano dell'Abisso. Solo Liliana conosce la vera identità di quel mostro bellissimo e senza cuore. Solo lei riesce a scorgere il principe di un tempo sotto l'orribile corazza che lo ricopre. È disperatamente innamorata di lui, ma per realizzare il proprio sogno deve prima aiutarlo a ricordare... Sperando che anche lui sappia vedere oltre le apparenze e si fidi di ciò che gli suggerisce il cuore.


La mia opinione:


Inizio subito dicendo che già la trama di fondo che è alla base della serie mi aveva molto incuriosito e mi piaceva l'idea delle quattro autrici, due delle quali sono tra l'altro tra le mie preferite del genere Urban Fantasy, perché volevo vedere come sarebbero riuscite a unire i vari libri e le varie storie, compito che immagino non essere semplice.
Gena Showalter si è incaricata del primo libro ed è quindi stato compito suo occuparsi dell'inizio e raccontare di come il regno venga conquistato da un potentissimo e crudele Stregone e di come il re e la regina riescano a salvare i figli con un incantesimo che poi darà il via al tutto. 
Essendo quattro i libri non scenderò nei particolari di ognuno ma parlerò della serie in generale, saga che mi è piaciuta. 
Le premesse di originalità sono state mantenute e anche se ogni fratello aveva a disposizione solo duecento pagine, ogni scrittrice è riuscita a dare ai propri protagonisti la giusta alternanza tra il susseguirsi di eventi e lo spazio necessario alla costruzione di un rapporto sentimentale, coi giusti tempi e senza salti improvvisi, preparandoli infine alla battaglia finale per la riconquista del regno. 
Mi sono piaciuti molto i richiami alle varie favole, più o meno visibili, che accompagnano i libri e di cui quattro caratterizzano i rispettivi racconti: Alice nel Paese delle Meraviglie, Riccioli d'oro e i tre orsi, Cappuccetto Rosso e per ultimo (e mio preferito) La Bella e la Bestia.
Ho trovato tutti i racconti molto carini, interessanti e piacevoli, ma è stato l'ultimo a conquistarmi veramente. La storia tra Liliana e Micah è stata bellissima da leggere, originale e davvero molto particolare, sia per i protagonisti (non immaginereste mai chi è lei), sia per l'ambientazione del mondo in cui è finito il 'Principino'. 
Uniche pecche sono state le incongruenze che ogni tanto si riscontrano tra i vari libri (tempistiche a volte sbagliate) e l'effetto della maledizione iniziale, che rimane un po vago e sembra aver influito in modo differente sui vari fratelli. Inoltre la battaglia finale, essendo nel quarto libro, viene raccontata solo dal punto di vista dell'ultima coppia di protagonisti, e dopo tutti gli avvenimenti, le difficoltà e i preparativi di tutte le coppie, mi sarebbe piaciuto leggere un combattimento finale più corale.
Per questi motivi il mio voto complessivo della serie, benché positivo, non è altissimo, ma ciò nonostante consiglio comunque la serie.




2 commenti:

  1. Ho letto i libri che ho apprezzato soprattutto per la storia di Nalini Singh, mi è piaciuta davvero tanto e mi ha appassionato. Ammetto che delle altre autrici mi è rimasto poco, ma l'idea di base della serie è davvero originale. Vorrei leggere altri esprimenti simili. Condivido le pecche, soprattutto per la battaglia finale.

    RispondiElimina
  2. ho letto il primo e mi è piaciuto molto non vedo l'ora di leggere l'altro ..autrici bravissime !

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!