martedì 4 dicembre 2012

Recensione "Il cavaliere immortale" di Larissa Ione


Secondo volume della serie Lords of Deliverance, conosciuta in Italia con il nome de I cavalieri dell'apocalisse, Il cavaliere immortale, oltre ad essere uno dei libri scritti da Larissa Ione che più mi è piaciuto, mi ha anche entusiasmato ed eletrizzato.

Protagonista maschile di questo libro, assolutamente irresistibile e divertentissimo, è Arik, fratello di Runa, la compagna di Shade, uno dei demoni Seminus che abbiamo già conosciuto nella serie Demonica, edita da Leggereditore; mentre la protagonista femminile è Limos, niente di meno che il Secondo Cavaliere dell'Apocalisse, colei che è destinata a diventare Carestia una volta che il suo sigillo si sarà spezzato.

Questi due personaggi, unici e particolari, formano una coppia davvero unica. Arik mi aveva già affascinato dai tempi della sua prima comparsa nel libro Desiderio Eterno della Demonica, e già da allora il suo spigliato umorismo forte e sarcastico, e la sua tendenza ad agire sempre prima di pensare, me lo avevano fatto adorare. Un personaggio del genere non può far altro che mettersi nei pasticci non appena il suo sguardo viene attratto dalla bellissima Limos, una donna con un sacco di segreti, così bella e delicata nonostante il ruolo da lei giocato nella fine del mondo.

Il libro comincia subito con il botto! Arik e Limos si scambiano un bacio infuocato, che entrambi sanno essere molto sbagliato, ma al quale non riescono proprio a resistere ... e questo, neanche a dirlo, è l'inizio dei guai per entrambi! Il terreno sotto i piedi di Arik si apre e lui viene risucchiato all'inferno, poichè il promesso sposo di Limos è niente di meno che lo stesso Lucifero.
Da questo punto in avanti comincia una storia travagliata, piena di colpi di scena e di decisioni difficili che i nostri due protagonisti dovranno avere il coraggio di intraprendere per non soccombere alle avversità che il destino sembra aver loro riservato.

Ho letteralmente divorato questo libro in un paio di giorni e non appena ho chiuso l'ultima pagina, in me si è accesa immediatamente la voglia di stringere già tra le mani il prossimo volume della serie dei cavalieri, che avrà come protagonista Thanatos, la Morte, le cui vicende hanno già cominciato a prendere avvio nel Cavaliere Immortale.

Trovo che questa serie di Larissa Ione, sebbene a tratti più complicata ed affollata di personaggi rispetto alla serie Demonica, sia però davvero originale ed avvincente. L'intreccio sapiente tra vicende passate e future, tra il continuo relazionarsi dei personaggi, anche con salti da serie a serie, che la Ione riesce a creare è, in unica parola, fantastico. Questo mondo fantasy, dai tratti così realistici e forti, non potrà che catturarvi e trascinarvi verso la fine del mondo ;)


4 commenti:

  1. La Ione è una grande!
    Libro molto bello.
    Sono già in attesa del libro su Thanatos ^^ (che brutta cosa quella che gli hanno fatto :( )

    RispondiElimina
  2. Non vedo l'ora di leggere il libro sulla "morte"....

    RispondiElimina
  3. mi è piaciuto da morire e questa mattina ho finito di rileggerlo. non vedo l'ora che esca il prossimo e naturalmente anche il libro su Reaven che mi piace da morire :) <3 aspetto con ansia di vedere come sarà il bambino di Morte e Regan =)

    RispondiElimina
  4. Quindi ancora non si sa il titolo??XD Ahhhn scusate ma sto impazzendo per l'attesaXD

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!