martedì 19 marzo 2013

Recensione "Lover Reborn" di J.R.Ward

"Lover Reborn-L'amore rinato" 
di J.R. Ward
(10° libro della Confraternita del Pugnale Nero )

Trama:
Dalla morte della sua shellan Wellsie, Tohrment non è più il vampiro guerriero di una volta, quando era il leader della Black Dagger Brotherhood. Ricondotto alla magione della Confraternita da un angelo caduto, Tohr ricomincia a combattere il nemico, alimentato da una sanguinaria sete di vendetta ma tuttavia impreparato ad affrontare una nuova tragedia. Nei suoi sogni, infatti, vede la sua amata intrappolata in un mondo freddo e desolato, un luogo dal quale è impossibile raggiungere il Fado, meta delle anime pure e onorevoli in attesa di ricongiungersi coi propri cari. Per salvare la sua shellan da questo triste destino, il vampiro chiederà aiuto all’angelo… ma scoprirà di essere lui stesso la chiave per liberare Wellsie e permetterle di raggiungere la pace.  Sullo sfondo della guerra tra i Lessers e la Confraternita, che è ancora in atto,  una nuova minaccia incombe su Wrath, il Re Cieco: un nuovo gruppo di vampiri vuole infatti conquistare il suo trono, ordendo un complotto. Tohr è combattuto tra un passato che non riesce a dimenticare e un futuro che sarà costretto ad affrontare: non riuscirà mai veramente ad accettarlo, ma capirà che per lui si tratta di un destino oramai inevitabile.

La mia opinione:

E siamo finalmente arrivati al decimo libro della serie Black Dagger Brotherhood, una saga di successo planetario che non ha bisogno di presentazioni infiocchettate e grandi giri di parole per essere spettacolare. Questa volta la nostra cara J.R.Ward ci regala la storia di Tohrment, il guerriero "tormentato" dal dolore per la perdita della propria shellan, Wellsie, e della silenziosa e riservata No'One, una donna afflitta dal proprio passato.
Perchè in questo libro, più che mai, il passato ha un importanza fondamentale: come viene più volte ribadito, il cerchio apertosi secoli addietro con il suicidio della  giovane No'One, viene finalmente richiuso dagli stessi protagonisti delle vicende passate.

Devo ammettere che ho cominciato a leggere Lover Reborn con un pò di ansia: per me l'hellren e la shellan per eccellenza, la prima coppia a cui mi ero affezionata leggendo i primi numeri della serie, erano appunto Tohrment e Wellsie. La morte della bella vampira dai capelli rossi, e del figlio mai nato della coppia, era stata un duro colpo da accettare e superare. 
In che modo Tohrment potrà mai  estirpare il suo dolore e lasciar  andare il ricordo della compagna perduta?



Tutti gli sbagli ed il tormento che accompagnano le vicende del guerriero dai corti capelli a spazzola e la taciturna No'One, mi hanno fatto arrabbiare. Mi hanno fatto dubitare della scelta della Ward. Mi hanno fatto impazzire.
Eppure, alla fine, mi hanno fatto piangere, regalandomi un senso di completa liberazione.
Le ultime cinquanta pagine di Lover Reborn sono la prova che l'autrice sa esattamente come cogliere di sorpresa i suoi lettori, regalando loro un epilogo che, in qualsiasi modo lo si guardi, non può che risultare perfetto. Tohrment torna ad essere il capo della confraternita che avevamo conosciuto all'inizio della serie, forte ed affidabile, e No'One è una donna nuova, che è riuscita a superare il proprio passato con l'accettazione unica e completa dell'amore.
In particolare c'è una scena con tutti i fratelli, verso la fine, che mi ha davvero commosso (chi ha letto il libro, capirà).

Molto importanti sono anche le storie parallele, come quella di John, Xhex, Layla e Xcor. E Qhuinn e Blay ... di cui non vedo l'ora di leggere il libro!



4 commenti:

  1. Molto bello questo libro, sì. Ed anch'io, seppur scettica all'inizio, alla fine mi sono ricreduta.

    RispondiElimina
  2. Concordo su tutto. Bello, la Ward ha trovato un bel finale per il libro dedicato al nostro tormentato confratello! Aspettiamo Q & B adesso *___*

    RispondiElimina
  3. Non avevo tanta voglia di leggere la storia di Thorment perchè questo personaggio non mi aveva colpita tantissimo ma dopo aver letto questa recensione sono diventata impaziente! In attesa di poter leggere quanto prima la storia di B & Q

    RispondiElimina
  4. ho appena finito di leggerlo, bhe trovo che sia uno dei libri più belli fin'ora della serie... mi ha commossa tantissimo e condivido la tua impressione sulle ultime pagine, piangevo nel vero senso della parola!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!