lunedì 18 marzo 2013

Recensione: "Un regalo per Miss Grey" di Kristan Higgins


"Un regalo per Miss Grey" 
di Kristan Higgins


Non avevo mai letto un libro di quest’ autrice quindi non sapevo cosa aspettarmi .
Sinceramente sono rimasta piacevolmente sorpresa nel trovarmi di fronte una storia originale e scritta con molto brio.
La protagonista è Callie, una 30enne single molto solare e allegra, la classica persona che tutti adorano, peccato che nonostante questo non riesca a trovare l’uomo della sua vita ed è quindi  alla perenne ricerca del suo “lieto fine”.
A un certo punto crede di aver trovato la persona giusta in Mark il suo capo, ma proprio al suo compleanno arriva la doccia fredda…si vede con un’altra! Il mondo crolla direttamente sulla sua testa e dato che Callie non è certo una che si tiene tutto dentro, mentre è in coda alla motorizzazione cercherà conforto telefonico, rendendo partecipi tutti i presenti delle sua “diarrea emotiva” (come la definisce lo scontroso  tizio in fila con lei).
Ma dato che la nostra protagonista non è una che si butta giù facilmente tornerà alla ricerca dell’uomo giusto e lo farà andando a dare un’occhiata al nuovo veterinario SINGLE arrivato in città. Per l’occasione si infila un vestito colorato e un bel paio di scarpe col tacco e va con il suo cane Bowie a conoscere il dott. Ian MacFarland. Purtroppo si troverà di fronte proprio lo scontroso tizio della motorizzazione, un uomo freddo e indisponente (ma con due occhi bellissimi) bravissimo con gli animali ma non altrettanto bravo nei rapporti umani.
Niente comunque può fermare Callie dal cercare l’amore con la “A” maiuscola e in questa ricerca si fa consigliare dalle sue due vocine interne: la pragmatica e realista Michelle Obama e la più dolce e romantica Betty Boop. La collisione tra queste due personalità porterà a dialoghi spesso esilaranti: Michelle la bacchetta per le sue scelte troppo sentimentali e Betty  sgrana gli occhioni ad ogni possibile risvolto romantico.
Oltre ai suoi alter ego Callie ha anche una famiglia abbastanza atipica che non mancherà di metterla in situazioni difficili ma molto spassose. Mi è piaciuto tantissimo il personaggio del nonno, l’ottantaquattrenne Noah, sgarbato e burbero all’apparenza ma sotto sotto con un cuore d’oro.
Come dicevo le situazioni che si creano sono tante e parecchio divertenti ma ci sono anche stati dei momenti di profonda riflessione e alcune scene molto commoventi…in una parte in particolare i kleenex sono praticamente finiti.
Il finale romantico ma un pochino scontato toglie poco alla bellezza di questa lettura spensierata che non mancherà di farvi ridere ed emozionare.


5 commenti:

  1. Bellissima recensione Angelice, mi hai fatto proprio venir voglia di leggerlo :)

    RispondiElimina

  2. Bravissima Angy, mi sa che ora prenderò libro anche io da leggere :)

    RispondiElimina
  3. Bella recensione la condivido in pieno .....ma quanti fazzoletti ho consumato!!!!!! bellissimo libro

    RispondiElimina
  4. Condivido pienamente, è bellissimo tanto che ho preso anche "troppo bello per essere vero" della stessa autrice però non mi è piaciuto molto.

    RispondiElimina
  5. Romanzo divertente e piacevole da leggere, così come gli altri della stessa autrice.

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!